Blog di Shopify

7 motivi per vendere in negozio (e non solo online)

7 motivi per vendere in negozio (e non solo online)

Meglio vendere in negozio o via ecommerce? In realtà scegliere non conviene: il futuro è nelle vendite multicanale. Oggi gli acquirenti si interfacciano con i brand attraverso più touch point: in negozio, tramite sito web, sui social media e in altre sedi.

L’ecommerce cresce in modo esponenziale, ma in Italia l’89,3% del fatturato retail è generato dai punti vendita fisici. Quindi, se siete tra i brand digitali che hanno in mente di lanciarsi nelle vendite offline, questo può essere il momento giusto.

Non ne siete convinti? Certo, vendere di persona o da dietro a uno schermo sono due cose diverse; e se siete abituati alle interazioni online, l’idea di trovarvi faccia a faccia con i clienti vi sembrerà stressante. Ma disporre di un punto vendita fisico può portare grossi vantaggi alla vostra attività commerciale.

Dunque ecco 7 motivi per cui dovreste prendere in seria considerazione l’idea di vendere in un negozio fisico, oltre che online.

1) Più benefici e meno problemi, con i negozi pop-up

Senza dubbio vendere online comporta meno rischi rispetto all'apertura di un negozio fisico, con tanto di personale e inventario a disposizione. Lo confermano i dati ISTAT 2018 che parallelamente alla crescita del commercio elettronico mostrano una difficoltà dei piccoli esercizi commerciali a reggere la concorrenza della grande distribuzione.

Ma esistono modi per vendere in negozio riducendo al minimo gli inconvenienti e traendo il massimo dei benefici.

I negozi temporanei — detti anche pop-up store —, sono un’ottima soluzione per sondare le acque e provare a estendere le vendite offline. Allestite un pop-up store per un weekend, per una settimana o anche per un mese in una zona a vostra scelta. Imparerete a conoscere il pubblico, capirete se la location è giusta per voi e scoprirete quanti prodotti riuscite a vendere in negozio.

Se non siete interessati o pronti ad aprire un negozio tradizionale, optate per i negozi pop-up. Sono la scelta perfetta per smaltire le giacenze e condurre vendite straordinarie, saldi o brevi vendite promozionali. Avrete i vantaggi delle vendite di persona, senza dover tenere aperto un negozio tutto l'anno.

2) Brand awareness grazie alla visibilità locale

Vendere in negozio

Uno degli obiettivi più difficili per chi gestisce un negozio ecommerce è ottenere visibilità. Informare il pubblico target su cosa vendete e su cosa vi distingue dalla concorrenza può essere una vera e propria sfida.

Iniziando a vendere in negozio, estendete a un pubblico maggiore la possibilità di familiarizzare con il vostro brand. Acquisite accesso immediato al pubblico di passaggio, senza dover destinare un budget al marketing. Insomma, un negozio fisico — specialmente se ben collocato — vi permette di essere facilmente visibili, sviluppando la vostra brand awareness a livello locale.

Ma permettere ai passanti di conoscere il vostro marchio non è l’unico vantaggio della presenza a livello locale. All’interno di un punto vendita, potete fare esperimenti di visual merchandising spostando i prodotti e cambiando le vetrine. E potete invitare i clienti a interagire con il brand in modo diverso rispetto a quanto avviene online.

Con un negozio fisico siete in grado di creare un'esperienza unica per i vostri clienti e potete mostrare l’essenza creativa del vostro brand.

3) Brand experience immersiva

La vendita in store è insuperabile quando si tratta di fornire ai clienti una brand experience immersiva. Allestimento del negozio ed esposizione della merce possono riflettere pienamente l’identità del brand. E non solo: i clienti sono in grado di interagire in un modo nuovo con i prodotti.

Molti acquirenti non sono disposti a rinunciare all’esperienza in store. Vogliono vedere con i loro occhi, toccare e sentire i prodotti. Inoltre vogliono portare immediatamente a casa con sé gli articoli prescelti.

Offrire ai clienti l'opportunità di vedere, toccare e sentire il prodotto è vantaggioso specialmente se vendete qualcosa che è complicato da mostrare con risorse digitali. Talvolta è più facile dimostrare dal vivo il funzionamento di un prodotto. Oltretutto vendere in negozio permette di offrire soluzioni personalizzate per soddisfare le esigenze della clientela.

Non sapete come creare un'esperienza di vendita retail immersiva? Date un'occhiata all’esempio di Kylie Cosmetics

4) Possibilità di upselling

Vendere in negozio

Spesso le persone scelgono di recarsi in negozio per l'immediata gratificazione che deriva dall'acquistare un prodotto e portarlo immediatamente a casa con sé. Secondo RetailDive, il 49% dei consumatori sceglierebbe di fare acquisti in negozio, anziché online, proprio per disporre immediatamente della merce.

È evidente che la spedizione — per quanto sia veloce — non potrà mai offrire una gratificazione altrettanto immediata.

Proprio questi clienti che fanno acquisti d’impulso sono i candidati perfetti per l’upselling. Vendere in negozio significa poterli invogliare all’acquisto di qualche articolo extra.

5) Conoscere i clienti

Esistono vari modi per raccogliere dati analitici sui vostri clienti online, ma niente è utile come incontrare i clienti dal vivo e parlare con loro. Le vendite di persona — in un negozio tradizionale, in un pop-up store o altrove  —, sono una grande opportunità per conoscere il vostro pubblico e vedere come interagisce con i prodotti.

Online potete inviare sondaggi agli acquirenti sperando che vi rispondano. Invece vendere in negozio significa poter avviare una conversazione, chiedendo un parere al cliente sulla merce in vendita. Informazioni simili sono preziose per poter migliorare la vostra offerta, sviluppando prodotti e brand.

6) Raggiungere nuovi clienti

Secondo Retail TouchPoints, il traffico nei negozi fisici sarebbe in calo, ma alcune fasce di pubblico preferirebbero lo shopping in store a quello via ecommerce. In particolare, anziani e adolescenti.

Vendere in negozio vi offre l’opportunità di raggiungere clienti che altrimenti non troverebbero mai il vostro brand online. E non solo. Vi permette di raggiungere anche i cosiddetti “infoshopper”, che utilizzano la rete per informarsi ma si recano in negozio per concludere gli acquisti.

7) Risparmio sui costi di spedizione

Vendere in negozio

Oltre a tutte le ragioni sopra elencate, vendere in negozio permette a voi e ai vostri clienti di risparmiare sui costi di spedizione. Infatti le vendite di persona non comportano spese per gestione degli ordini e spedizione della merce.

Può sembrare un vantaggio trascurabile (e per alcune aziende lo è). Tuttavia se vendete articoli di grandi dimensioni, di forma irregolare o merce di categorie che richiedono imballaggi speciali e costi di spedizione aggiuntivi, vendere in negozio può farvi risparmiare parecchi soldi a lungo termine.

Avete già provato a vendere in negozio?

Se gestite un ecommerce, forse vendete anche di persona. Magari attraverso un negozio tradizionale o un pop-up store.

Se è così, diteci la vostra opinione sui vantaggi della vendita in store.


Articolo originale di Lauren Ufford, tradotto da Maria Teresa Cantafora.
Argomenti: