Blog di Shopify

8 incredibili ecommerce blog (e il segreto del loro successo)

8 incredibili ecommerce blog e il segreto del loro successo

Se gestite un'attività di ecommerce, tra le vostre priorità rientrano di sicuro il marketing e lo sviluppo di una forte presenza sul web. Probabilmente per attrarre e conquistare nuovi clienti avete già investito nel design del vostro negozio e nella creazione di campagne pubblicitarie e di email marketing. Ma state sfruttando il potenziale dell'ecommerce blog?

In effetti, molti siti di ecommerce — e soprattutto quelli B2C — non hanno un blog aziendale o comunque si limitano a fare blogging senza adottare una precisa strategia.

Ed è un'occasione sprecata, soprattutto poiché in vari settori merceologici mancano contenuti coinvolgenti e di alta qualità.

Per ispirarvi nello sviluppo del vostro ecommerce blog, esamineremo 8 esempi di blog gestiti in modo eccellente da negozi ecommerce, analizzandone contenuti e strategie.

Ma prima vediamo quali vantaggi può portare un blog alla vostra attività.

Caratteristiche ideali di un ecommerce blog

Una strategia di blogging attenta e ben ponderata può aiutarvi ad alimentare il legame con i vostri clienti, generando un traffico costante; oltre a ciò, vi permette di promuovere nuovi prodotti e servizi mentre costruite il vostro brand.

Molto dipende dalla vostra creatività. Per trarre vantaggio dal blog potete percorrere strade diverse, pubblicare vari tipi di contenuti, fare storytelling e adottare più strategie di distribuzione.

In realtà, molti siti di ecommerce faticano a gestire un blog con successo proprio perché trascurano questi aspetti. Del resto limitarsi a pubblicare qualche articolo al mese non basta a generare un traffico regolare; al contrario, per raggiungere un simile obiettivo occorre sviluppare una strategia.

Il vostro blog dovrebbe:

  • Offrire un valore aggiunto. Un ecommerce blog dovrebbe offrire contenuti che il pubblico di riferimento desidera leggere. Scegliete tra intrattenimento, formazione, notizie o coniugate le tre cose; naturalmente non in base alle vostre preferenze personali ma a quelle dei clienti.
  • Avere obiettivi precisi. Quale risultato volete ottenere grazie al vostro blog? Idealmente, dovreste puntare ad attrarre lettori dai motori di ricerca e dai social media, costruendo un rapporto con loro, per poi generare eventuali vendite.
  • Consolidare il vostro brand. Un ecommerce blog può essere utile non solo a promuovere un brand, ma anche a consolidarlo. Vi permette di far sentire la vostra voce. E attraverso lo storytelling potete connettervi agli utenti, mettendo in risalto il vostro brand.
  • Essere aggiornato. Se potete pubblicare anche un solo un articolo al mese, va bene; purché riusciate ad aggiornare il blog con cadenza regolare.

Il vostro blog non dovrebbe:

  • Sembrare una presentazione di vendita. Gli utenti visitano il vostro sito per guardare i prodotti. Detto questo, se desiderano più informazioni su quel che vendete, andranno sulle pagine di prodotto e non sul blog. Naturalmente ciò non esclude che i vostri post possano contenere link ai prodotti.
  • Contenere unicamente le foto dei prodotti. Anche se i vostri prodotti sono molto ricercati, evitate di pubblicare articoli costituiti solo da immagini di prodotto. Persino i più noti blog fotografici — pur se incentrati ovviamente sulle foto — completano le immagini con testi e storytelling, per creare un contesto e stabilire una connessione emotiva con i lettori.
  • Apparire disomogeneo e disordinato. Pubblicare contenuti diversificati può aiutarvi ad attrarre lettori di varie tipologie; ma a patto che vi sia un denominatore comune legato sia ai prodotti che alle esigenze del pubblico. Ogni elemento dovrebbe connettersi al brand e rientrare in una categoria aggiornata con regolarità.

Normalmente traggono vantaggio da un ecommerce blog quei brand che utilizzano formazione, ispirazione o intrattenimento come elementi per coinvolgere il pubblico.

Ma in definitiva si tratta di trovare la strategia di blogging che funziona per voi, come hanno fatto queste 8 attività di ecommerce.

1. Au Lit Fine Linens

Aut Lit Fine Linens vende tutto ciò che occorre per un sano e rilassante riposo notturno: eleganti lenzuola, biancheria da bagno, cuscini e altro ancora.

Ecommerce blog sul sonno di qualità

In linea con lo stile dei prodotti, il blog aziendale propone letture utili su come migliorare la qualità del sonno. Si tratta di un tipo di contenuti direttamente legato sia al pubblico che ai prodotti; ed è un vantaggio, perché i lettori sono potenziali acquirenti.

Blog con contenuti basati sulle ricerche dei clienti

Questo blog utilizza una tecnica adatta a quasi tutte le aziende di ecommerce: produce contenuti basati sulle ricerche Google dei potenziali clienti; ad esempio, “qual è la misura del piumone più adatta al mio letto”. È facile che gli utenti cerchino questa frase e l’azienda dedica all’argomento un intero articolo.

Ecommerce blog: misura ideale del piumone

In tale articolo, la priorità è fornire informazioni e rispondere alla domanda scrupolosamente, con vari paragrafi di approfondimento; in uno di essi, ad esempio, viene indicato come regolarsi se si utilizza un coprimaterasso imbottito molto alto. Poi vengono menzionati i piumoni più venduti dall’azienda, nel formato in questione; ma ciò avviene in una sola riga e sotto forma di indicazione utile al cliente, non di interruzione.

Ecommerce blog: esempio di call to action

Questo semplice accenno al prodotto appare più utile rispetto a una promozione pubblicitaria e normalmente una soluzione del genere produce più click e vendite. Dopotutto, chi cerca quale sia la misura giusta di un piumone per il proprio letto probabilmente ha intenzione di fare un acquisto.

Mix tra informazioni utili e prodotti raccomandati

In più, questo ecommerce blog contiene interessanti informazioni extra; ad esempio, quali piante da interni scegliere per un sonno ristoratore o quali regali acquistare per la festa della mamma. Insomma, offre un mix equilibrato di promozione e notizie utili, tanto che i link ai prodotti appaiono più come “raccomandazioni di un amico” che come presentazioni di vendita.

Secondo blog

Il brand ha anche un secondo blog, nella sezione “Trucchi e consigli”, realizzato per aiutare nella scelta chi ha già deciso di fare un acquisto. È possibile una parziale sovrapposizione di contenuti tra i due blog; ma quest’ultimo è specificamente mirato ad aiutare gli acquirenti a prendere decisioni informate (dopotutto, il letto è un oggetto chiave della nostra esistenza).

8 incredibili ecommerce blog e il segreto del loro successo

Punti chiave:

  • Create contenuti corrispondenti alle parole chiave più cercate dagli utenti quando devono prendere decisioni sull’acquisto dei prodotti; e questo specialmente se desiderate dare al blog un carattere “formativo”.
  • Considerate di inserire nel sito sezioni diverse, per sviscerare separatamente le perplessità dei nuovi visitatori e i possibili dubbi di chi ha già deciso di fare acquisti.
  • Non incentrate ogni articolo del blog sui prodotti; ma allo stesso tempo non esitate a inserire uno o due link ai prodotti, dove opportuno.

2. Squeeze Magazine di Press

Press vende centrifugati freschi e succhi depurativi; perciò sia l’azienda che il suo pubblico si concentrano su uno stile di vita sano.

Anche con il suo ecommerce blog, Press abbraccia questa filosofia. In sostanza l’azienda ha trasformato quello che poteva essere un normalissimo blog in una rivista online dal titolo “Squeeze Magazine”.

Blog ricco di consigli utili

Questa pubblicazione si focalizza su tutti gli aspetti di una vita sana e non solo sull’alimentazione. Parla di abbigliamento sportivo, offre suggerimenti su dove mangiare cibo sano in viaggio ed è ricca di risorse sull’autoconsapevolezza.

Ecommerce blog sulla vita sana

Comunque i suggerimenti sull’alimentazione sana restano centrali; la rivista offre sia consigli generali che ricette da provare.

Ecommerce blog sulla vita sana

Questo porta lettori sul sito grazie al marketing inbound; e al tempo stesso contribuisce a costruire una community attorno al brand, costituita da coloro che sono già clienti o utenti iscritti alla newsletter.

Selezione e citazione delle fonti

Press ha creato una risorsa talmente ricca di contenuti incentrati su uno stile di vita sano che chiunque potrebbe trascorrere ore a curiosare negli archivi di questo ecommerce blog, trovando sempre nuovi motivi per tornare a visitarlo.

In più, le informazioni vengono vagliate con cura, il che aiuta a costruire un rapporto di fiducia col pubblico. Tutte le fonti sono ricercate e citate con attenzione, perché l’accuratezza è fondamentale, soprattutto quando si parla di salute.

Ecommerce blog: esempio di citazioni

Il blog non contiene affermazioni assurde o campate in aria, né titoli sensazionali; piuttosto dedica del tempo a trovare fonti attendibili, elencate negli articoli del blog pertinenti, in modo che i lettori possano controllarle.

Video e interviste agli influencer

Squeeze offre anche altri tipi di contenuti, come video e interviste agli influencer.

Ciò fa parte della strategia di distribuzione, poiché gli influencer condividono presumibilmente questi contenuti col loro pubblico, potenzialmente portando nuovi lettori al sito.

Punti chiave:

  • Non esitate a realizzare un progetto ambizioso, anche creando una pubblicazione che diventi l’estensione del vostro sito.
  • Date la priorità a costruire la fiducia dei clienti, inserendo le fonti dove opportuno.
  • Utilizzate diversi tipi di contenuto, tra cui interviste agli influencer e video adatti a più piattaforme.

3. VineBox

Il vino è una materia su cui molti — salvo chi non è un sommelier di professione — desiderano diventare (o almeno sembrare) più esperti.

VineBox vende abbonamenti che consentono di provare vini diversi ogni mese. Il suo ecommerce blog, con approfondimenti sul mondo del vino, è la risorsa di marketing perfetta per promuovere questo prodotto.

Ecommerce blog sul vino

Blog che crea membri del pubblico target (anziché trovarli)

La subscription box di VineBox è tutta incentrata sull’assaggio di vini diversi ogni mese; così il contenuto del blog punta a creare degli intenditori, invogliando a investire nell’abbonamento. Uno dei benefici del content marketing è proprio quello di riuscire a creare nuovi membri del pubblico target, invece di trovarli.

Il blog opera in questo senso in svariati modi.

    Prima di tutto, fornisce molte nozioni sui diversi vini, che poi il lettore è entusiasta di degustare, distinguendo ad esempio le note di zucchero filato e i riflessi rubino del rosé.
    Poi contribuisce a costruire fiducia nei potenziali acquirenti circa le conoscenze del venditore. Chi è in grado di analizzare le caratteristiche di un Riesling in tre minuti sarà certamente in grado di raccomandarne uno buono.

      Ecommerce blog sul vino

        Inoltre, il blog include la preziosa sezione “Chiedi a un sommelier”, dove alcuni sommelier professionisti rispondono alle domande degli utenti. Questo coinvolge i visitatori e li aiuta a ottenere risposte direttamente dagli esperti di cui si fidano. Insomma, il segreto sta nel costruire relazioni dimostrando la propria competenza.

          Ecommerce blog ed esempio di subscription box

            Oltre ai post formativi di carattere generale — sempre validi e che apportano un valore a lungo termine —, il blog ospita discussioni su argomenti interessanti e impossibili da trovare altrove, che aiutano a definire il brand; ad esempio, un articolo sul vino perfetto da scegliere per la festa della mamma o un articolo che parla del vino nella storia dell’arte.

              Esempio di ecommerce blog

              Punti chiave:

              • Considerate la possibilità di usare i contenuti per creare nuovi clienti e non solo per attrarre acquirenti già qualificati.
              • Dimostrate le vostre conoscenze da esperti in modo tale da renderle accessibili anche ai principianti.
              • Chiedete al pubblico di porre domande; questo vi aiuterà sia a trovare argomenti di interesse da trattare che a stabilire fin da subito delle relazioni solide.
              • Offrite qualcosa di diverso rispetto alla concorrenza, come nel caso del post di VineBox sulla storia dell’arte.

              4. BarkBox

              BarkBox è una subscription box mensile che offre prodotti per cani.

              Blog / rivista

              L'azienda fa un ottimo lavoro di content marketing, grazie al suo blog strutturato come una rivista e chiamato BarkPost, con contenuti di più categorie e formati, tutti accomunati da un elemento: i cani.

              Ecommerce blog sui cani

              Qui potete scoprire quali giocattoli da mordere durano di più o se la secrezione agli occhi del vostro cane richiede una visita dal veterinario; in più, potete trovare foto di cani adorabili, buffe e divertenti. Insomma, la perfetta sintesi di tutto ciò che i proprietari di cani possono voler vedere, accessibile su BarkPost, che non a caso ha un dominio autonomo.

              Facilità di condivisione sui social media

              Un aspetto che noterete rapidamente è che BarkPost utilizza i social media come metodo di distribuzione dei contenuti ed è un blog ottimizzato per le condivisioni sui social.

              Nel post qui sotto appaiono vari pulsanti per la condivisione sui social, subito visibili. In cima all’articolo c'è una barra di condivisione; il numero accanto ad essa mostra che ci sono state quasi 20.000 condivisioni solo per questo articolo. Ciò costituisce una convalida sociale e aumenta la possibilità di ulteriori condivisioni. Di lato poi c’è una barra fluttuante con i pulsanti social, che segue i lettori man mano che scorrono l’articolo, rendendo sempre possibile la sua condivisione. Infine, ogni immagine presenta l’opzione per essere salvata su Pinterest.

              Ecommerce blog ottimizzato per i social

              Dopotutto, un blog non ha solo bisogno di ottimi contenuti per posizionarsi sui motori di ricerca, ma anche di un piano di distribuzione che includa i social media.

              Sensazioni positive legate al brand

              È utile notare che il blog nel suo insieme trasmette quelle emozioni positive che gli utenti dovrebbero idealmente associare al brand. La BarkBox è un prodotto di lusso e collegarla alle storie e all’atmosfera di sentimenti e tenerezza nei confronti dei cuccioli aumenta le possibilità che i visitatori facciano acquisti sul sito.

              Punti chiave:

              • Usate i contenuti per creare le sensazioni da associare al brand, facilitando la creazione di relazioni con i clienti.
              • Offrite un mix di contenuti utili e di intrattenimento, per dare al pubblico tutto ciò che cerca.
              • Aumentate convalida sociale e condivisioni disponendo i bottoni social su ogni post, in modo da incentivarne la diffusione.

              5. BioLite Energy

              BioLite è un negozio ecommerce che vende attrezzature con alimentazione autonoma utilizzabili all’aperto, come pannelli solari e fornelli da campo. Il blog aziendale svolge un lavoro eccellente sia nel promuovere in modo semplice i prodotti che nell’offrire valore ai lettori.

              Ecommerce blog con storytelling

              Blog con informazioni utili

              Il contenuto informativo di questo ecommerce blog spicca immediatamente; porta sul sito chi cerca informazioni specifiche; e in più invoglia i lettori a tornare, per la sua utilità.

              Propone articoli approfonditi ed esaurienti sotto ogni aspetto, che rispondono a ogni potenziale domanda dei clienti. La guida su come accendere il fuoco ne è un ottimo esempio. Mostra appunto come accendere il fuoco e offre una sezione di risoluzione dei problemi per chi dovesse avere delle difficoltà.


              Ecommerce blog: esempio

              Non si tratta solo di risposte rapide alle domande, volte a ottenere visibilità su Google (non che ci sia qualcosa di male in questo); questo ecommerce blog vuole essere la migliore e più utile risorsa online in fatto di accensione del fuoco.

              Voce del brand e storytelling

              Oltre a offrire un valore significativo, il blog ha un altro pregio che vale la pena di evidenziare. Utilizza in modo inconfondibile voce del brand e storytelling per costruire il marchio e incoraggiare il pubblico al divertimento outdoor.

              Titoli come “Impara a conoscere il tuo braciere” e “Riesci a controllare il fuoco con la mente?” saltano subito agli occhi; e il tono dei post è confidenziale, simile a quello di una chiacchierata con un vecchio amico.

              Lo storytelling entra in gioco all’interno degli articoli. Alcuni iniziano con un racconto, per catturare l’interesse e coinvolgere gli utenti, assicurandosi che continuino a leggere. Altri contengono le storie dei clienti, dei volti pubblicitari o dei dipedenti aziendali, per creare connessioni emotive. Il post dedicato alle mamme che trasmettono ai figli la passione per l'avventura e la vita outdoor ne è un esempio lampante.

              Nel complesso, questo blog implementa efficacemente molte idee che altri brand potrebbero adattare alle loro esigenze. Creare la voce del brand e utilizzare lo storytelling, inserendo entrambi gli elementi all’interno di contenuti utili è un’ottima strategia.

              Punti chiave:

              • Rispondete in modo approfondito alle domande dei clienti; anticipate le loro richieste future e affermatevi come l’unica risorsa di cui hanno bisogno per ottenere una soluzione.
              • Raccontate cosa avviene “dietro le quinte”; questo può incuriosire gli utenti e creare con loro una connessione emotiva, specialmente se nel farlo entrate in relazione con i lettori.
              • Create una voce del brand che renda inconfondibile il vostro ecommerce blog e i suoi contenuti rispetto a quelli dei competitor.

              6. BestSelf

              BestSelf aiuta i clienti a raggiungere più rapidamente i propri obiettivi; perciò non sorprende che nel suo blog la produttività sia un tema centrale.

              Ecommerce blog sulla produttività

              Si tratta di un ecommerce blog che risponde alle esigenze specifiche di un pubblico ben selezionato.

              Gli articoli parlano di strumenti e cambiamenti nello stile di vita che possono aumentare la produttività, migliorare le proprie abilità di leader e aiutare a raggiungere i propri obiettivi. È quasi tutto incentrato sul miglioramento di sé, perché i potenziali acquirenti sono motivati ad affrontare dei cambiamenti.

              Proprio come il nostro primo esempio, anche BestSelf è molto abile nel menzionare i prodotti con naturalezza e in modo non troppo aggressivo.

              In un post dal titolo “Come concentrarsi su sé stessi senza risultare egoisti”, il penultimo consiglio parla dell’uso di un diario e afferma in modo del tutto neutrale che “il diario giusto può aiutare”, linkando a uno dei prodotti di BestSelf. Il resto della sezione indica il modo più produttivo di usare il diario, in modo che i lettori si sentano ispirati e pronti per iniziare a utilizzarlo.

              Ecommerce blog: esempio per la promozione dei prodotti

              Veicolare contenuti simili ha aiutato BestSelf a lanciare un’attività da 2 milioni di dollari; l’azienda si è concentrata sulla creazione di contenuti di alta qualità e ben scritti, dedicati al proprio target; poi li ha distribuiti a diverse community con un pubblico ben definito, simile al proprio.

              Punti chiave:

              • Cercate di comprendere non solo il vostro pubblico, ma anche cosa lo motiva e create i contenuti in base a questo.
              • Siate consapevoli di come e quando promuovere i vostri prodotti; citateli con naturalezza e senza esagerare.
              • Considerate l’opportunità di rivisitare e pubblicare tutti o parte dei vostri contenuti anche su canali o social come Medium, Quora o gruppi Facebook.

              7. Harper Wilde

              Harper Wilde vende reggiseni dal prezzo competitivo, adatti alla vita di tutti i giorni. Compie un lavoro eccellente grazie alla sua voce inconfondibile, utilizzata su vari canali di marketing. Lo stesso approccio è utilizzato dall’azienda anche per il content marketing.

              Ecommerce blog vendita reggiseni

              Il blog di Harper Wilde rappresenta uno splendido esempio che molti merchant possono seguire; utilizza strategie lineari, che si adattano anche ad altri tipi di business. In pratica l’azienda si concentra sulla creazione di contenuti che rispondano alle domande frequenti su acquisto, taglia e cura dei reggiseni.

              Blog / FAQ

              Questo ecommerce blog funge anche da sezione FAQ del sito, il che rappresenta un’ottima strategia. Contribuisce a far tornare le clienti sul sito e fornisce all’azienda un posto dove presentare le promozioni sui prodotti e usare le immagini di prodotto, offrendo un valore aggiunto. Inoltre è la soluzione perfetta per catturare il traffico dei motori di ricerca, offrendo la risposta alle domande poste dagli utenti.

              Voce del brand

              In effetti, informazioni simili sono reperibili praticamente su ogni sito che venda reggiseni online; quel che fa la differenza è il modo in cui Harper Wilde fornisce le informazioni. La voce del brand è inconfondibile e si focalizza sulla positività e l’accettazione del proprio corpo. È vicina al pubblico, intrattiene e soprattutto diverte.

              blog example of bra content

              Un esempio particolarmente brillante è il post “Invio di foto di nudo? Noi ne inviamo migliaia”, che spiega come l’azienda abbia creato una campagna benefica in favore di un’organizzazione che aiuta le donne contro i trafficanti sessuali.

              Alle donne viene chiesto unicamente di postare una foto della loro risposta a una richiesta di inviare foto di nudo; in cambio, l’azienda dona un reggiseno. Tutto in questa iniziativa parla dell’unicità del brand e cattura l’attenzione; mentre le campagne social e l'user generated content integrati funzionano bene come metodo di distribuzione.

              blog example of sharing your campaign

              Vi state chiedendo come distinguervi? Questo blog è un ottimo esempio a cui guardare per sviluppare un vostro stile personale.

              Un’altra caratteristica distintiva di Harper Wilde riguarda l’uso del content marketing per costruire la propria mailing list e comunicare con gli iscritti. Il campo per l'adesione si trova in fondo al blog e incoraggia le utenti a iscriversi per ottenere “Suggerimenti e frasi divertenti sui reggiseni”. Ciò è in accordo con lo stile del brand e promette l’invio di altri fantastici contenuti tramite la newsletter.

              blog example of email opt-in

              Punti chiave:

              • Una voce del brand forte, vicina agli utenti e in grado di generare risposte dal pubblico, vi aiuterà a creare contenuti indimenticabili.
              • Utilizzate il vostro ecommerce blog per parlare di contest, cause sociali e altre iniziative della vostra azienda.
              • Usate i contenuti per promuovere e incrementare le iscrizioni alla vostra mailing list.

              8. Sole Bicycles

              Ultimo, ma decisamente non meno importante, è l’esempio di Sole Bicycles: un sito di ecommerce che offre ai clienti biciclette e accessori.

              Il negozio dimostra immediatamente di possedere uno stile inconfondibile. Ed è logico che il suo ecommerce blog presenti uno stile ugualmente unico.

              blog example of bike store

              Visual blog

              Desiderate che il vostro blog sia principalmente composto da foto e che il testo sia funzionale a dare significato alle immagini? Allora per voi il blog di Sole Bicycles è ottimo da prendere come esempio.

              Si tratta di un blog incentrato sulle immagini. Sopra a ciascuna di esse è presente qualche riga di testo. È la struttura ideale dove inserire storie di località entusiasmanti da visitare in bicicletta, spiegando perché pedalare per New York o Los Angeles sia molto meglio che prendere un taxi.

              blog example of local travel inspiration

              Include moltissime foto di biciclette, ma il blog non dà l’impressione di essere incentrato solo su queste. Grazie alla grandiosa abilità di storyteller degli autori, non sono centrali i mezzi in sé, ma le avventure vissute in sella alle biciclette.

              Storytelling per evocare sensazioni

              I post di Sole Bicycles, per quanto brevi, sono ricchi e dinamici. Tendono a evocare una sensazione particolare piuttosto che a invogliare alla lettura. Sono presenti informazioni su come portare la bicicletta a Cuba; il post “Inseguendo Aloha” contiene persino una playlist completa da ascoltare, per mettere i lettori nello stato d’animo ideale.

              blog example of embedding content

              Il desiderio di viaggiare è una fantastica sensazione; anche se gran parte dei clienti guiderà queste biciclette solo nel proprio quartiere, è allettante acquistarne una per la voglia di esplorare il mondo da soli su due ruote.

              Punti chiave:

              • Se volete creare un visual blog, usate testo e storytelling per creare un contesto ed evocare delle emozioni.
              • Non limitatevi a un solo formato. Aggiungete video, playlist di Spotify e molto altro per rendere coinvolgenti i contenuti. Ricordate: oltre ai testi, potete inserire altri tipi di contenuti.
              • Quale sensazione volete che evochi il vostro prodotto? Date vita a quella sensazione attraverso il vostro ecommerce blog.

              Ora tocca a voi

              Il potenziale di un ecommerce blog è enorme quando si tratta di costruire un brand, aumentare gli iscritti alla newsletter, stabilire relazioni con potenziali clienti e generare vendite. Attenzione però: solo i blog creati nel modo giusto e con un costante impegno ottengono questi incredibili benefici.

              I blog che abbiamo esaminato in questo articolo appartengono a settori diversi e si rivolgono a fasce di pubblico differenti. Usano anche approcci diversi, ognuno adatto a un certo target. Ma hanno in comune un elemento, che poi è il segreto del loro successo: mettono le esigenze del pubblico al primo posto.

              Fate lo stesso e troverete anche voi la formula giusta per far decollare il vostro ecommerce blog!


              Articolo originale di Ana Gotter, tradotto da Maria Teresa Cantafora.
              Argomenti: