Blog di Shopify

Affiliate marketing, tra mito e realtà

Affiliate marketing - mappa dell'Europa

C'è ancora molta disinformazione intorno all'affiliate marketing, così abbiamo pensato di fare un po' di chiarezza con questo articolo.

L'affiliate marketing è un programma di marketing basato sulle prestazioni. Un partner esterno viene premiato con una commissione per aver fornito un risultato specifico a un commerciante o a un inserzionista. Spesso il risultato da raggiungere è una vendita vera e propria; ma talvolta può consistere nella compilazione di un lead form, nella registrazione per una prova gratuita o nell’iscrizione alla newsletter da parte di un nuovo utente.

Il primo programma di affiliazione è nato nel 1994; ma è il Programma di Affiliazione Amazon (lanciato nel 1996) a essere generalmente riconosciuto come il più longevo e a essere considerato come il modello da seguire per le altre aziende.

Negli anni, con la crescita dell'ecommerce è cresciuto anche lo spazio per gli affiliati. Tanto che attualmente l’affiliate marketing è integrato nella strategia di vendita di aziende come Apple, Macy's e Target, prime nella famosa Fortune 500, la lista delle maggiori imprese al mondo.

Nonostante ciò, in passato il marketing di affiliazione non si è costruito una buona fama.

Mito: il marketing di affiliazione è per lo più una truffa e offre un traffico di scarso valore.

Il mito che il marketing di affiliazione sia una truffa o costituisca una fonte di traffico e vendite di basso valore non corrisponde assolutamente al vero. La verità è che i programmi di affiliazione possono avere un valore elevato: tutto dipende da come sono gestiti.

In questo articolo vi guideremo alla scoperta del marketing di affiliazione e delle tipologie di affiliate marketing oggi esistenti. E vedremo come iniziare con l'affiliate marketing. Tutto questo, con l’aiuto di Bonnie D’Amico, Senior Affiliate Manager di Shopify, che vanta ben 12 anni di esperienza nel settore delle affiliazioni.

Iniziamo!

Affiliate marketing: i problemi dovuti a un vecchio modello

“Che l’affiliate marketing sia una grande opportunità per le aziende mi è sempre stato chiaro; e mi era chiaro anche prima di lavorare nelle affiliazioni”, afferma Bonnie.

Indubbiamente l’affiliate marketing offre alle aziende un metodo per espandere velocemente la loro presenza sul mercato e acquisire nuovi clienti attraverso delle partnership.

Anche se l'affiliate marketing si è dimostrato un canale di acquisizione clienti valido, ancora oggi incontro persone che reagiscono al termine “affiliato” come se fosse una parolaccia.

Malgrado l'affiliate marketing si sia dimostrato attendibile come canale di acquisizione clienti, molti sono ancora scettici rispetto ad esso. Ed è del tutto comprensibile, data la parte più oscura della sua storia.

I programmi di affiliazione iniziali hanno conosciuto problemi e frodi a causa della popolarità dei metodi black hat; probabilmente avrete sentito menzionare pratiche illegittime come cookie stuffing, typosquatting, spam, black hat SEO, link-farm, violazione del marchio, spyware e brandjacking.

A quell’epoca, gli affiliati migliori si concentravano su coupon e siti di offerte, alcuni siti di contenuti e referral dovuti al passaparola.

Alcuni brand implementavano un programma di affiliazione; ma poi non riuscivano a stabilire se il relativo traffico stesse incrementando le vendite o semplicemente assorbendo risorse destinate al marketing.

Un programma di affiliazione gestito con trascuratezza può ancora presentare queste problematiche; tuttavia oggi il valore dei programmi di affiliazione è molto superiore rispetto al passato.

Affiliate marketing oggi

Affiliate Marketing oggi

Nell'ultimo decennio, i progressi tecnologici hanno reso notevolmente migliore e più evoluto il settore dell’affiliate marketing. Col diffondersi degli strumenti di self-publishing e del social media marketing, la popolazione globale degli affiliati è cresciuta notevolmente.

Col diffondersi degli strumenti di self-publishing e del social media marketing, la popolazione globale degli affiliati è cresciuta notevolmente.

Gli strumenti di tracking delle campagne sono più avanzati; questo consente di prendere decisioni migliori e supporta una più ampia varietà di metodi promozionali. Oltre al normale tracking delle vendite online, è possibile tracciare i referral in base alla fonte: telefono, coupon, acquisti in-store derivanti da referral online. E non solo. È anche possibile tracciare i referral in base al tipo di dispositivo utilizzato e pagare gli affiliati sulla base di fonti di referral differenti.

La trasparenza è ormai la prassi e ciò induce gli affiliati a rafforzare le pratiche white hat. Esistono più opzioni per promuovere prodotti, servizi e abbonamenti in ogni settore.

Chi sono gli affiliate marketer di oggi?

Chi sono gli affiliate marketer di oggi

Ora avete un'idea abbastanza precisa del livello di evoluzione raggiunto dall’affiliate marketing e delle problematiche che il settore ha vissuto in passato. Ma sapete chi sono gli affiliate marketer di oggi?

“Sono lieta di poter affermare che i marketer affiliati dell'attuale panorama digitale sono un gruppo eterogeneo e dinamico”. — Bonnie D’Amico, Senior Affiliate Manager di Shopify

Ecco le principali categorie in cui rientrano gli affiliate marketer di oggi.

1. Contenuti in generale, siti multimediali e network

Pensate alle grandi aziende multimediali che possiedono più siti web, alcuni dei quali con milioni di visitatori al mese.

2. Siti di comparazione/recensioni e siti su argomenti di nicchia

Questi siti di solito recensiscono i prodotti per uno specifico tipo di pubblico. Oppure prendono in esame una linea di prodotti facendo un confronto con i prodotti dei concorrenti. Pensate a un blog per mamme che mette a confronto tutti i passeggini di grandi marche; o a un blog di marketing che recensisce gli strumenti SEO; oppure a un sito lifestyle che confronta cosmetici bio. Queste realtà creano recensioni pubblicandole poi su canali come blog, tabelle di comparazione, video e social media.

3. App e solution partner

Si tratta di partnership strategiche; i prodotti e/o servizi vengono offerti a un pubblico rilevante attraverso un partner. Pensate a un'app per lo shopping che può aiutarvi a trovare il miglior prezzo per un paio di scarpe da ginnastica; o a un'app di bellezza che propone uno specifico brand per il trucco e permette alle utenti di “provare” virtualmente il makeup con palette di colori e la loro immagine dal vivo.

4. Blogger ed esperti di social media

I blogger possono trattare argomenti generali e inserire in modo organico la descrizione di prodotti amati dal loro pubblico. Oppure, possono occuparsi di una nicchia e parlare di prodotti che appassionano loro e il loro pubblico; ad esempio: siti di yoga, blog di cucina, siti per imparare a lavorare a maglia.

5. Influencer, leader di alto profilo e autori

Influencer è un termine popolare in questo momento. Si tratta di un ruolo sovrapposto a quello degli affiliati più di quanto si possa pensare. In sostanza, per guadagnare elevate commissioni con l’affiliate marketing occorre offrire il prodotto/servizio giusto al pubblico giusto con il messaggio giusto. E gli influencer hanno già un buon pubblico e sono determinati nel volerlo accrescere fino a ottenere milioni di follower; questo li rende perfetti per i programmi di affiliazione. In un primo tempo, gli influencer guadagnavano esclusivamente dalla sponsorizzazione dei prodotti in cambio di un pagamento una tantum; ma il pagamento come affiliato permette all'influencer di guadagnare da un contenuto per tutto il tempo che questo rimane online. A lungo termine, un simile meccanismo può far guadagnare facilmente all'affiliato anche 10 volte di più.

6. Corsi, workshop ed eventi dal vivo

Negli eventi dal vivo come workshop, corsi e presentazioni sono spesso inserite offerte strategiche di partner e affiliati.

7. Gruppi mastermind, community private e pubbliche

Tipicamente si tratta di gruppi di persone interessate a un tema comune. Sono dedicati a interessi e hobby, a studenti o a professionisti. Spaziano da argomenti per genitori, a temi come la cucina francese o la gestione d'impresa. In comune hanno il fatto che i partecipanti sono interessati a migliorare sé stessi.

8. Affiliati che fanno pubblicità a pagamento

Questo tipo di affiliati utilizza il traffico pubblicitario a pagamento; annunci pay per click, annunci contestuali o anche inserzioni sui social media (per i programmi di affiliazione che lo consentono).

In tutti questi metodi, l'autenticità è cruciale per una crescita a lungo termine con alti guadagni. E gli affiliati che guadagnano di più lo sanno. Quando un programma di affiliazione ha alla base una solida strategia ed è ben gestito, costituisce una delle migliori fonti di nuovi clienti per i commercianti e porta un flusso di entrate costante agli affiliati.

Come diventare affiliate marketer

Proprio come nell’imprenditoria, anche nel settore delle affiliazioni servono dedizione e disciplina per avere successo. Le idee da sole non bastano. Avere una strategia e metterla in pratica è fondamentale per essere tra gli affiliati con i guadagni migliori. Ecco alcuni suggerimenti per riuscire nell’affiliate marketing.

1. Sviluppate una strategia

Quali problemi risolvete? A quale nicchia o pubblico vi rivolgete? Delineate questi punti e determinate come raggiungerli, offrendo qualcosa di unico e differenziandovi. Dopodiché progettate la vostra identità sia a livello grafico che comunicativo. Nel frattempo, impostate un piano d'azione fattibile in base al tempo che avete da dedicare alle vostre attività di affiliati.

2. Siate autentici

Che vogliate rappresentare una voce autorevole in un certo settore o essere gli unici blogger a trattare un argomento, siate fedeli a voi stessi. Il pubblico ama chi propone un messaggio autentico.

3. Costruite un brand

Dovete conoscere a fondo sia il vostro brand che il vostro pubblico. Comunicate tenendo presenti entrambi questi aspetti.

4. Rapporti trasparenti

Volete beneficiare di offerte speciali, pagamenti più alti o avviare collaborazioni con i vostri inserzionisti preferiti? Siate sempre trasparenti nei rapporti, illustrando con chiarezza i metodi che utilizzate.

5. Apprendimento continuo

Non smettete mai di studiare il marketing di affiliazione, le strategie di marketing online e le tendenze. Tenetevi aggiornati tramite le community online.

6. Comunicate con gli Affiliate Manager

Dovreste informare dettagliatamente i vostri Affiliate Manager circa le attività e metodi pubblicitari che utilizzate. Grazie a ciò potranno indicarvi come avere più risultati con meno fatica. Sfruttate le loro conoscenze e comunicate con loro. Certo non possono fornirvi un training individuale; ma possono indirizzarvi, aiutandovi a iniziare come affiliati e a migliorare le vostre performance.

7. Imparate ad analizzare i dati

Imparate a utilizzare gli strumenti di marketing e analisi dei dati sulle performance. Calcolate i costi di marketing necessari a portare traffico sul vostro sito. Verificate conversioni e commissioni per stabilire quale metodo pubblicitario funzioni meglio per voi. Provate a modificare il testo o la posizione della call to action fino a ottimizzare la vostra landing page. Continuate a perfezionare le pagine più performanti e cercate di incrementare le conversioni. Anche delle piccole migliorie possono determinare un significativo incremento delle vendite.

8. Siate creativi

Svolgete le dovute ricerche. Trovate uno spazio competitivo e individuate nuove opportunità. Se constatate che tutti fanno pubblicità su Facebook, considerate la possibilità di testare la vostra offerta anche altrove e in un diverso formato di annunci; o addirittura accorpate l'offerta a quella di altri prodotti o servizi.

Affiliate Marketing cos'è e come iniziare

Non credete al mito

L’affiliate marketing non ha più nulla a che vedere con truffe e pratiche black hat. Il concetto fondamentale che teniamo a sottolineare è che il marketing di affiliazione è prezioso e ha un futuro brillante e lucrativo.

Ma non prendete per buona questa affermazione senza sperimentarla. Provate voi stessi. Esistono molti programmi di affiliazione affidabili con basse barriere iniziali, che possono aiutarvi a costruire flussi di entrate consistenti. Che aspettate? Iniziate oggi stesso!

Partecipa al Programma di Affiliazione Shopify

Che tu sia un marketer, un influencer o un Partner Shopify con un pubblico in crescita, fai domanda per diventare un Affiliato Shopify e guadagnare commissioni facendo iscrivere a Shopify nuovi commercianti.

Iscriviti ora


Articolo originale di Bonnie D'Amico, tradotto da Maria Teresa Cantafora.
Argomenti: