Blog di Shopify

Aprire un’attività online: 10 idee imprenditoriali a basso rischio per il 2020

Sequenza di immagini che raffigurano una donna mentre cerca di catturare una farfalla. Metafora della decisione di aprire un'attività online

Vorreste aprire un'attività online ma vi sembra un progetto troppo ambizioso? In realtà tutto dipende da voi. Il tempo da dedicare, i soldi da investire e il rischio da assumere per mettersi in proprio sono fattori strettamente legati alle vostre idee di business.

Al contrario di quanto potreste pensare, oggi esistono molti modi per aprire un’attività online senza grandi investimenti iniziali e senza dover pensare alla logistica. Si tratta di opzioni ideali per iniziare se siete nuovi all’imprenditoria, non disponete di capitali o avete già un lavoro a cui non volete rinunciare.

Starà comunque a voi trovare un'idea di business valida, costruire un brand, impegnarvi nel marketing e fornire un eccellente servizio clienti. Ma potrete evitare molti costi di start-up tradizionali, come le spese legate all’inventario, al magazzino e al punto vendita. In poche parole, con una serie di accorgimenti sarà possibile mettersi in proprio senza soldi.

Se quest’anno avete in mente di aprire un’attività ma siete in bootstrapping o avete poco tempo, leggete queste 10 idee imprenditoriali a basso rischio attuabili subito.

10 idee per aprire un’attività secondaria

Aprire un'attività online scegliendo un'idea imprenditoriale a basso rischio

  1. Collaborate con un dropshipper
  2. Disegnate e vendete magliette personalizzate
  3. Pubblicate un libro
  4. Create prodotti o corsi digitali
  5. Vendete poster e stampe
  6. Costituite un’associazione no-profit
  7. Offrite un servizio
  8. Create una boutique online
  9. Vendete prodotti artigianali
  10. Costruite un pubblico monetizzabile

1. Collaborate con un dropshipper

Acquistare la merce, stoccarla, imballarla, spedirla... Gestire l'inventario può essere davvero impegnativo quando si ha un’attività commerciale. Ma potete collaborare con un dropshipper.

Dropshipping idea di business per aprire un'attività online

Il dropshipping è un modello di vendita in cui un terzo fornitore — il “dropshipper” — gestisce l’inventario e le spedizioni per vostro conto. A voi non resta che realizzare delle vendite e trasmettere gli ordini al dropshipper (senza occuparvi dei prodotti).

Potete focalizzarvi su una nicchia specifica e trovare prodotti da vendere nel vostro negozio online attingendo a uno o più fornitori; pensate a un negozio di articoli per gli appassionati di yoga, ciotole per cani, e così via. Quando un cliente acquista un prodotto da voi, l'ordine viene inoltrato al fornitore, che lo evade per vostro conto. Voi restate comunque responsabili del marketing e del servizio clienti.

Esistono dropshipper con cui potete collaborare sia in Italia che all’estero. L’essenziale è che riusciate a stabilire un rapporto basato sulla fiducia con il fornitore prescelto; infatti se quest’ultimo dovesse rendersi inadempiente il vostro brand ne risentirebbe.

Il dropshipping è un metodo a basso rischio per testare le performance di un prodotto sul mercato. Vi consente di aprire un'attività online senza acquistare in anticipo i prodotti da vendere. Assicuratevi solo di ordinare sempre un campione del prodotto per voi; così sarete in grado di verificare se il dropshipper è affidabile e se la qualità del prodotto è conforme alle vostre aspettative.

Risorse utili:

2. Disegnate e vendete magliette personalizzate

Un particolare modello di dropshipping è il print-on-demand. Anche in questo caso inventario, spedizioni ed evasione degli ordini vengono affidati a un terzo fornitore. Ma a differenza dell'idea precedente, qui il focus è sulla personalizzazione dei prodotti con design ideati da voi, per dare vita a qualcosa di unico.

Aprire un'attività online di vendita magliette personalizzate Esempio ThinkPup
Fonte: ThinkPup

Magliette, cappelli, custodie per telefoni, felpe, gonne, tote bag e altro ancora diventano una vera e propria tela dove esprimere la vostra creatività. Ad esempio, potete personalizzare una serie di prodotti con slogan spiritosi per gli sviluppatori o con frasi simpatiche per i proprietari di gatti. In effetti qualsiasi comunità animata da passione e orgoglio è un potenziale mercato a cui rivolgervi.

Per intraprendere un’attività di questo tipo non dovete essere necessariamente dei designer. Potete trovare un designer con cui collaborare utilizzando siti di freelance come Fiverr, Upwork, Dribble o 99Designs.

Molti servizi di print-on-demand prevedono il pagamento a prodotto; quindi il prezzo base per unità sarà più alto rispetto a quello che potreste ottenere con un acquisto all'ingrosso. In compenso, il vantaggio è che non acquistate i prodotti in anticipo; se un design non vende, l’unica perdita è l’importo pagato al designer (sempre se avete esternalizzato la realizzazione del design).

Per risparmiare ulteriormente, potete utilizzare dei mock-up. In questo caso il design è applicato a livello grafico sulla t-shirt ed evitate di realizzare un servizio fotografico completo per ogni nuovo design.

Esistono diverse piattaforme di print-on-demand con cui potete collaborare; molte di esse sono integrabili nel vostro negozio Shopify per automatizzare il processo di evasione degli ordini. In ogni caso non scordate mai di ordinare un campione del prodotto, per assicurarvi che la qualità sia conforme alle vostre aspettative. (Spesso è anche possibile ordinare un campione a prezzo scontato).

Risorse utili:

3. Pubblicate un libro

Un libro è un tipo di prodotto come un altro, in definitiva. Potreste realizzarne uno per soddisfare una specifica domanda di mercato.

Libri print-on-demand da lulu xpress
Esempi di libri print-on-demand di Lulu Xpress

Libri di cucina, libri illustrati, fumetti, libri di poesia, libri fotografici, libri da salotto, romanzi... Esiste una vasta gamma di libri che potete realizzare e vendere, purché abbiate le giuste conoscenze e una creatività adeguata.

Produrre un book on demand è un modo relativamente sicuro per sondare le acque; vi permette di iniziare a pubblicare avendo il controllo su qualità e aspetto del vostro libro.

Lulu Xpress e Blurb sono piattaforme popolari pensate a questo scopo. Vi consentono di creare, ordinare e distribuire i vostri libri sotto forma di prodotti digitali e fisici.

Potete fare ordini singoli, ma i costi scendono quando fate un acquisto in blocco. Perciò prendete in considerazione le pre-vendite o il crowdfunding come metodi per testare la vostra idea. Se il vostro libro otterrà il consenso del pubblico, potrete risparmiare facendo un ordine consistente.

Lanciare un libro può essere un ottimo modo per monetizzare un blog, se ne avete uno o se avete in mente di avviarlo.

Risorse utili:

4. Create prodotti o corsi digitali

I prodotti digitali come la musica, i corsi e i template hanno un elemento distintivo rispetto alle altre idee di questo elenco. Non sono prodotti tangibili e non comportano costi di produzione o spedizione ricorrenti. Per questo vi lasciano ampi margini di guadagno.

Prodotti digitali idea per aprire un'attività online
Fonte: PixieFaire

Il trucco è capire cosa rende valido un prodotto digitale. In altri termini, qual è un prodotto digitale talmente utile che la gente è disposta a pagare per scaricarlo?

Si va dalle tracce musicali alle foto di stock che possono essere concesse in licenza ad altri autori; oppure ai prodotti informativi (es. ebook) o ancora ai template (es. temi per siti web o negozi Shopify). Il punto in comune tra questi prodotti digitali è che aiutano a migliorare le competenze degli utenti in un determinato settore.

Se avete un talento da poter trasformare in un prodotto digitale, considerate di metterlo a frutto per crearvi un nuovo flusso di entrate.

Shopify offre un'app gratuita per i download digitali che vi permette di vendere nel vostro negozio prodotti digitali con la stessa facilità dei prodotti fisici. 

Risorse utili:

5. Vendete poster e stampe

Avete un’inclinazione artistica o siete esperti di fotografia? Ad esempio siete fumettisti o fotografi urbani? Con il dropshipping e il print-on-demand potete vendere poster e stampe raffiguranti le vostre opere. L’essenziale è che possediate i diritti sui contenuti da stampare; salvo se non usate risorse di pubblico dominio liberamente monetizzabili.

Idee per aprire un'attività online vendere stampe
Fonte: Zen Pencils

Se avete già un pubblico online che vi segue, allora siete in una posizione di vantaggio per utilizzare questo modello di business.

A seconda del tipografo con cui collaborate potete stampare i vostri lavori su poster, opere d'arte da parete o persino su biglietti d'auguri. Esistono svariati modelli digitali e generatori di mock-up, come Placeit. Possono esservi utili per mostrare i vostri prodotti senza dover provvedere alla stampa e a scattare le foto per ogni singolo articolo.

Risorse utili:

6. Costituite un’associazione no-profit

Per contribuire a finanziare un mondo migliore potete costituire un’associazione no-profit o destinare una quota dei profitti a una causa benefica. Questo vi darà l’opportunità di posizionare la vostra azienda sul mercato in modo unico, contribuendo contemporaneamente a risolvere un problema che vi sta a cuore.

No-profit per aprire un'attività online
L'app Shopify Give & Grow vi permette di tracciare e mostrare il vostro impatto.

Da un sondaggio di Conecomm emerge che l'89% dei consumatori a parità di prezzo è orientato ad acquistare da aziende che sostengono una buona causa. Molte imprese sociali vendono prodotti con il loro brand; ma potete anche aprire un’attività online (seguendo le idee che abbiamo visto sopra) e collaborare con un'organizzazione no-profit.

Se scegliete di contribuire in prima persona a una causa benefica, siate del tutto trasparenti sul modo in cui impiegate le risorse. Nell’ambito delle vostre campagne di marketing, potete mostrare l'impatto del sostegno ricevuto dai clienti. Ad esempio, potete pubblicare un articolo sul vostro blog che mostra il vostro impegno in favore della comunità. Oppure potete inserire sul vostro sito web un calcolatore di impatto in tempo reale.

L'app per Shopify Give & Grow vi rende facile collaborare con organizzazioni benefiche e integrare l’obiettivo nella vostra attività. Potete fare in modo che una quota fissa o una percentuale delle vostre vendite sia devoluta alla causa prescelta; oppure potete chiedere ai clienti una donazione al momento del check-out.

Risorse utili:

7. Offrite un servizio

Se aprite un’attività online che vende servizi, il tempo è il vostro prodotto e il vostro più grande investimento. Avete a disposizione da offrire qualcosa di delimitato: le ore della vostra giornata. Il vantaggio di questa opzione è che l’avvio è relativamente semplice (purché le vostre competenze siano molto richieste).

Offrire servizi online
L'app Shopify BookThatApp consente le prenotazioni

Se siete scrittori, designer, sviluppatori, fotografi o istruttori di fitness ecc. potete costruire un business intorno alle vostre capacità diventando freelance.

Considerate anche di estendere la vostra offerta mediante una qualsiasi delle idee che abbiamo già visto. Vi basterà convertire i vostri servizi in prodotti fisici o digitali per ottenere un flusso di reddito extra. Ad esempio, se siete fotografi e lavorate in ambito locale potete vendere stampe online attraverso il vostro account di Instagram; se siete copywriter potete mettere in vendita una collezione di sales copy ad alta conversione. Insomma, abbinando l’offerta di un servizio con la vendita di prodotti fisici potete garantirvi una fonte di reddito extra non direttamente legata al vostro tempo.

Con BookThatApp o altre app di Shopify per le prenotazioni, potete consentire ai clienti di programmare una sessione, una consulenza o una lezione con voi attraverso il vostro negozio.

Considerate anche di offrire i vostri servizi attraverso un mercato freelance come Upwork, per essere trovati più facilmente da chi ha bisogno di competenze come le vostre.

Risorse utili:

8. Create una boutique online

Amate la moda e vorreste condividere il vostro senso dello stile? Allora valutate di creare una boutique online. Non dovete essere stilisti di moda per farlo. Potete semplicemente selezionare articoli prodotti da altri (con il dropshipping, come abbiamo visto prima) e venderli attraverso il vostro negozio online.

App di sourcing prodotti di moda su Shopify
My online fashion store vi permette di importare vari stili nel vostro negozio Shopify

Potete spaziare dagli abiti alle scarpe, dai costumi da bagno agli accessori.

Costruite il vostro fashion brand utilizzando una delle app di Shopify per trovare prodotti da vendere; realizzate le foto dei prodotti, pubblicate dei post sui social media e costruitevi un seguito online come trend-setter.

Risorse utili:

9. Vendete prodotti artigianali

Siete artigiani e producete personalmente articoli come gioielli, saponette, candele o vasellame? Allora siete in una posizione privilegiata per aprire un’attività online. Produzione e approvvigionamento sono letteralmente “in mano vostra”.

Brooklyn Candle Studio su Shopify
Brooklyn Candle Studio è tra le tante imprese artigianali che vendono su Shopify e hanno iniziato su Etsy.

A differenza di molte altre idee presenti in questo elenco, la vendita di prodotti artigianali richiede di provvedere in prima persona alle spedizioni e alla gestione dell'inventario. Ma potete iniziare in modo semplice, vendendo prodotti singoli o in piccole quantità finché non inizierete a generare vendite consistenti.

Molte imprese artigianali presenti su Shopify hanno iniziato vendendo da casa tramite Etsy o ad amici e parenti; sono diventati imprenditori a tempo pieno dopo che la domanda dei loro prodotti si è consolidata.

Un accorgimento importante: informatevi sulle normative vigenti per la vostra categoria di prodotti. Soprattutto per quanto riguarda alimenti e cosmetici.

Risorse utili:

10. Costruite un pubblico monetizzabile

Nel mondo sempre più connesso di oggi, saper catturare e mantenere viva l'attenzione del pubblico è una grossa dote. Tanto che molte aziende sono disposte a retribuire chi la possiede. Se siete tra coloro che hanno questa capacità, potete convertirla in un business con molteplici flussi di reddito.

Kat Gaskin ha scelto di aprire un'attività online basata su Instagram
L'account Instagram personale di Kat Gaskin indirizza al suo negozio Shopify: The Content Planner.

Scegliete di far crescere il vostro seguito su YouTube, Instagram, sul vostro blog o meglio su una serie di canali diversi. Avrete molte possibilità per monetizzare il vostro pubblico:

  • Pubblicare post sponsorizzati per conto delle aziende
  • Diventare affiliati di uno o più brand
  • Vendere prodotti fisici o digitali (tramite una qualsiasi delle idee di questa lista)
  • Usare Patreon
  • Applicare una combinazione tra le opzioni sopra elencate (non si escludono a vicenda)

Adottare un approccio audience-first premia a lungo termine (a volte servono mesi per capirlo). Ma non vi servono milioni di follower. La instagrammer Kat Gaskin, ad esempio, ha lanciato un prodotto da 10mila dollari con soli 3000 seguaci.

Risorse aggiuntive:

I nostri 3 consigli per aprire un’attività online

Aprire un'attività online

Le idee imprenditoriali che vi abbiamo indicato non vi richiedono di pensare alla logistica, il che è un vantaggio ma non le rende facili. Ecco tre aspetti che vi consigliamo di tenere a mente se state per aprire un'attività online.

1. Il marketing è più facile se vi focalizzate su una nicchia

Il successo è legato al marketing, e questo vale per ogni attività. Verificare che sia presente una domanda per i vostri prodotti non basta. Dovete anche trovare il modo di raggiungere gli utenti e generare un traffico qualificato di potenziali acquirenti.

Se vi rivolgerete a segmenti di pubblico o target specifici (es. vegani, amanti dei giochi da tavolo, fotografi della vostra città), il marketing sarà molto più semplice. Potrete produrre contenuti sui social media che facciano presa su queste persone o pubblicare inserzioni basate sui loro interessi. Adottate un approccio simile e sarete agevolati anche nel creare un brand coerente, perché avrete un'idea più specifica riguardo i vostri interlocutori.

Concentratevi su un pubblico in linea con i vostri prodotti e costruite un brand che soddisfi le loro esigenze. Se avete già un pubblico numeroso (un blog, un canale YouTube o un account Instagram), possibilmente trovate il modo per basare il vostro business su quel pubblico esistente.

Risorse utili:

2. Fissate i prezzi con attenzione

Se stabilite prezzi troppo bassi, gli acquirenti potrebbero pensare che i vostri prodotti siano di bassa qualità. Viceversa se il prezzo è troppo alto alcuni clienti potrebbero allontanarsi. Insomma dovete trovare il giusto equilibrio. Tenete conto anche dei costi da sostenere per acquisire nuovi clienti e offrire sconti; questo soprattutto se pensate di attivare delle campagne pubblicitarie a pagamento.

Molte delle idee per aprire un’attività online che abbiamo visto non vi richiedono di provvedere personalmente a spedire i prodotti; ma dovrete comunque coprire i costi di spedizione.

Tenete conto delle spese di spedizione nei diversi paesi a cui vi rivolgete.

Molti venditori online incorporano le spese di spedizione nel prezzo di vendita al dettaglio così da offrire la spedizione gratuita o almeno a una tariffa contenuta. Altri invece incoraggiano a inserire più prodotti nel carrello offrendo la spedizione gratuita sopra una certa soglia (es. per ordini superiori a 50 euro) così da massimizzare i profitti.

In definitiva potete sperimentare varie strategie e modificare i prezzi, finché non troverete la formula giusta per voi.

Risorse utili:

3. Testate, imparate e crescete strada facendo

Trovare la formula vincente può essere l’obiettivo più difficile, quando scegliete di aprire un'attività online. Non esistono regole immutabili. Potrete sempre:

  • Aggiungere o togliere prodotti in vendita nel vostro negozio (specialmente se non siete vincolati dalla presenza di uno stock già acquistato). 
  • Modificare il design del negozio.
  • Modificare i prezzi.
  • Passare a un fornitore migliore.
  • Validare ogni vostra decisione attraverso una serie di segnali a vostra disposizione (traffico, durata delle visite, recensioni, carrelli abbandonati, ecc.)

Se la vostra idea non dovesse funzionare come previsto, pensate a un piano alternativo prima di rinunciare.

Ci sono aspetti della vostra attività che potete sempre recuperare se provate con un nuovo prodotto o con un approccio diverso. Il tempo che investite nella creazione del brand e i follower che accumulate sui social media o nella vostra mailing list sono risorse riutilizzabili per la vostra idea di business successiva.

Risorse utili:

È tempo di aprire un’attività online tutta vostra!

Combinando insieme tecnologia e dropshipping, oggi testare delle idee imprenditoriali è più facile che mai.

Fino a ieri siete stati frenati dalle preoccupazioni legate a inventario, magazzino e spedizioni? Ora, con l’approccio che vi abbiamo mostrato, potete mettervi in proprio e guadagnare soldi extra senza restare invischiati in questioni come la gestione dell’inventario o l’affitto di un negozio.

Dunque è tempo di aprire un’attività online tutta vostra con un modello di business a basso rischio, fondando su queste basi la vostra crescita.


Apri la tua attività su Shopify. Inizia la tua prova gratuita di 14 giorni oggi stesso!


Illustrazioni di Eugenia Mello. Articolo originale di Braveen Kumar, tradotto da Maria Teresa Cantafora.
Argomenti: