Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify di successo

Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify di successo

Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio ShopifyKickstarter è un'ottima piattaforma per raccogliere fondi e trasformare un’idea imprenditoriale in prodotto. Raggiunti gli obiettivi della campagna di crowdfunding, però, occorre trasformare l’idea in un’attività commerciale vera e propria.

Da Rockwell Razors a Smart Nora, molte campagne di crowdfunding sono diventate attività ecommerce di enorme successo, grazie a Kickstarter e Shopify.

Vi trovate nelle prime fasi di una campagna di crowdfunding? Oppure, avete già raggiunto gli obiettivi di finanziamento grazie al vostro impegno e al supporto dei sostenitori? In ogni caso, dovete iniziare a pianificare come passare dalle promesse ai fatti.

Ma passare da una campagna su Kickstarter alla creazione di un negozio online può essere complicato.

Ecco quindi una guida con tutti gli step per affrontare questo percorso.

Perché avviare il vostro negozio ecommerce prima di lanciare la campagna di crowdfunding

Condurre una campagna su Kickstarter comporta già un grosso impegno. Quindi, perché caricarsi di una mole di lavoro ulteriore?

In breve, avviare fin da subito un vostro negozio vi consente di evitare molti problemi nel corso della campagna; in più, vi agevola in seguito, nel passaggio dalla campagna di crowdfunding a un'attività ecommerce in piena regola.

Tutti i vantaggi:

Più in dettaglio, disporre di una struttura ecommerce sin da principio vi permette di:

  • Iniziare a costruire la vostra mailing list, velocizzando la raccolta degli indirizzi email.
  • Usare l'email marketing per comunicare con i clienti, il che vi apre opportunità di upselling, invio di newsletter, ecc.
  • Fare remarketing con le inserzioni per convertire i precedenti visitatori in sostenitori e clienti; e, a tal fine, occorre un vostro sito o una landing page diversa da quella di Kickstarter; altrimenti non è possibile usare il pixel di monitoraggio delle conversioni di Facebook.
  • Gestire gli ordini da un unico posto: avere tutti gli ordini concentrati insieme, senza dover consultare fogli di calcolo/report dei sostenitori, aiuta ad evitare errori, duplicati, ritardi; e rende più snella la procedura di evasione degli ordini, sia ora che in futuro.
  • Integrare servizi di stampa on demand per offrire semplici ricompense ai sostenitori, come magliette, gadget e accessori, senza dover sostenere costi anticipati.
  • Capire quali sono i vostri principali clienti/sostenitori, valutando lo storico dei loro acquisti.
  • Condurre programmi di referral e fedeltà, per incrementare gli acquisti ripetuti e acquisire nuovi potenziali clienti.
  • Eseguire test A/B su design e testi: con un negozio, potete effettivamente cominciare a condurre vari test; ad esempio potete provare diversi messaggi o colori per ottimizzare la landing page nel tempo.

Per compiere il passaggio dalla campagna di crowdfunding al vostro negozio online, potete fare riferimento a questa guida. Parleremo di ogni aspetto, dalla configurazione del negozio Shopify, al trasferimento dei dati relativi ai sostenitori di Kickstarter, fino all’evasione degli ordini e alla pianificazione della crescita aziendale.

Quando ricorrere a Backer Kit

Se già avete un negozio Shopify, potreste pensare di usare una soluzione come Backer Kit, soprattutto in questi due casi:

  1. Sarebbe troppo complicato assegnare un prezzo al dettaglio alle ricompense per i sostenitori; e ciò sia perché prevedete più varianti dei prodotti (colori, taglie ecc.), sia perché offrite i prodotti con sconti differenziati a seconda della quota di finanziamento offerta dal sostenitore.
  2. All’interno del vostro negozio, non volete creare confusione tra gli articoli pre-ordinabili su Kickstarter, ancora non disponibili al pubblico, e tutti gli altri articoli.

“BackerKit si è rivelato uno strumento di grande valore per Rockwell Razors; mentre gestivamo le campagne di crowdfunding o pre-ordini per nuovi prodotti non ancora disponibili per l'acquisto, simultaneamente proseguivamo con la vendita dei prodotti standard sul nostro negozio Shopify”. — Rockwell Razors

Pre-lancio: impostare il vostro business ecommerce

Che siate nella fase precedente o in quella successiva al lancio dei prodotti, inevitabilmente vi occorre uno spazio dove “far vivere” il vostro business.

Come minimo, dovete considerare di impostare una landing page separata per la vostra campagna di crowdfunding, pagina che potete costruire e lanciare facilmente su Shopify.

Una volta registrati, è tempo di costruire la vostra landing page e creare la struttura di cui avete bisogno per un efficace strumento di ecommerce.

Scegliere un tema

Una delle prime cose da fare per configurare il vostro negozio è scegliere un tema. Per farlo, andate su Negozio dei Temi o su Negozio Online > Temi nel vostro pannello di controllo.

Troverete oltre 100 stili tra cui scegliere, ma i seguenti temi sono risultati scelte popolari tra i passati successi su Kickstarter:

Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

Qualsiasi tema scegliate, accertatevi che disponga di tutte le funzioni di cui avete bisogno, come ad esempio: monitoraggio degli obiettivi di finanziamento, sezione “visti su”, recensioni degli utenti, rassegna stampa, possibilità di registrazione per gli utenti.

Potete anche aggiungere altre funzioni in base alle vostre esigenze, mediante app gratuite e a pagamento, in ogni momento scaricabili dall’App Store di Shopify (ne parleremo meglio in seguito).

Personalizzare il tema e costruire la vostra landing page

Una volta scelto il tema, è tempo di iniziare a costruire la vostra landing page. Potete farlo cliccando sul bottone “Personalizza tema”, su Negozio Online > Temi. Potete modificare, aggiungere e rimuovere delle sezioni, in modo da costruire una landing page in linea con le vostre esigenze.

Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

Per il design e la costruzione della landing page, tenete presenti i seguenti consigli e risorse:

  • Scrivete testi focalizzati sul cliente: usate titoli persuasivi, indicando quale vantaggi offriate; rispondete ai bisogni del vostro pubblico, citando i suoi punti dolenti e facendo leva su cifre convincenti.
  • Evidenziate una “prova sociale”: mostrate testimonial, citazioni, influencer, articoli ed ogni altra fonte attestante l’approvazione del pubblico.
  • Raccogliete indirizzi email: date ai visitatori un modo per registrarsi ai vostri aggiornamenti, in modo che possiate condurre delle campagne di email marketing.
  • Mostrate le foto dei vostri prodotti: pubblicare delle belle immagini è la chiave per far nascere sul mercato la domanda dei vostri prodotti. Ritraete gli articoli da diverse angolazioni e mostrate anche come appaiono nella vita reale.
  • Mostrate l'andamento della vostra campagna: lasciate visualizzare agli utenti il vostro obiettivo su Kickstarter e inserite regolarmente aggiornamenti sui progressi fatti.
  • Aggiungete dei bottoni per i pre-ordini: inserite sulla pagina uno o due bottoni con una call-to-action (es. “Fai un Pre-ordine”) che conduca i visitatori alla vostra pagina su Kickstarter. Assicuratevi di usare i parametri UTM nel link, così da poter monitorare il traffico che proviene dal vostro negozio Shopify (es. “www.kickstarter.com/projects/yourbrand/yourcampaign?utm_source=shopifystore”).

    Installare Google Analytics e il pixel di Facebook

    Dopo aver creato una landing page che funziona (da poter testare e ottimizzare nel tempo), impostate Google Analytics, per capire meglio da dove proviene il traffico e come si comportano i visitatori sul vostro sito.

    Inoltre, configurate il pixel di Facebook: potrete monitorare i visitatori che provengono dalle inserzioni ed anche fare remarketing, sia durante la campagna che dopo il lancio.

    Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

    Questi passaggi richiedono solo pochi minuti.

    Selezionare la vostra piattaforma di email marketing

    Iniziare subito con l'email marketing vi offre un canale di comunicazione diretta col pubblico, utilizzabile regolarmente nel corso della vostra campagna su Kickstarter e anche in seguito.

    Potete usare l'email marketing per creare entusiasmo, chiedere ai sostenitori di condividere la campagna di crowdfunding con i loro contatti, avvisarli quando siete pronti al lancio

    Costruire una mailing list dovrebbe essere una priorità per ogni azienda, perché consente (a differenza dei canali di pubblicità a pagamento) di raggiungere il pubblico in qualsiasi momento senza dover spendere.

    Ma nel corso di una campagna di crowdfunding è doppiamente importante iniziare presto, creando una lista di contatti prima del lancio ufficiale.

    Mailchimp (gratuito fino a 2000 contatti) e Klaviyo (gratuito fino a 250 contatti, ma con alcune fantastiche funzioni specifiche per ecommerce) sono due opzioni popolari con le quali potete iniziare.

    Entrambe queste piattaforme si integrano in pochi istanti su Shopify: sceglietene una per proseguire in questo processo.

    Impostare il vostro dominio

    Per vendere online, dovete acquistare uno spazio web (URL con il vostro brand) che ospiti la vostra attività.

    Probabilmente vi siete già assicurati un nome a dominio per il vostro brand; ma se così non fosse, potete acquistarne facilmente uno con Shopify.


    Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

    A questo punto, avete impostato tutti gli elementi di base per il vostro negozio Shopify. Una volta raggiunti gli obiettivi di finanziamento su Kickstarter e non appena sarete pronti al lancio, potrete trasferire i dati dei sostenitori su Shopify; questo, per prepararvi a evadere i pre-ordini inviando le ricompense ai sostenitori.

    Aggiungere i vostri prodotti su Shopify

    Ad un certo punto, prima del lancio, dovrete occuparvi di aggiungere i vostri prodotti su Shopify. Ciò include l’inserimento di prezzi, varianti (taglie, colori, ecc.) ed altri dettagli, in modo che sostenitori e clienti possano eventualmente fare acquisti.

    Per farlo, controllate la nostra guida su come aggiungere i prodotti nel vostro negozio Shopify

    Considerate le app essenziali di Shopify e i canali di vendita

    Grazie alle app gratuite e a pagamento, potrete personalizzare le funzioni del vostro negozio Shopify sulla base delle vostre specifiche esigenze imprenditoriali.

    Sta a voi scegliere se compiere questo step ora o dopo, quando avrete bisogno di aggiungere nuove funzionalità.

    App popolari

    Nell’App Store di Shopify potete trovare centinaia di app per arricchire il vostro ecommerce. Ma eccone alcune popolari, che dovreste sicuramente considerare, per varie ragioni:

    Per costruire un’attività multi-canale, tenete presenti i potenziali canali di vendita offerti da Shopify.

    Canali di vendita

    Tutti i seguenti canali di vendita possono essere aggiunti sul pannello Shopify quando volete, purché abbiate un piano Basic o superiore:

    • Negozio Facebook: Presentate i vostri prodotti sulla vostra pagina aziendale di Facebook perché il pubblico possa acquistarli.
    • Buy Button: Generate un codice per incorporare il bottone “Compra ora” su qualsiasi pagina web, in modo da poter vendere ovunque.
    • Facebook Messenger: Permettete ai clienti di contattarvi per ottenere supporto, comprare prodotti e ricevere notifiche sugli ordini attraverso la chat di Facebook Messenger.  
    • POS: Vendete offline in un negozio temporaneo o ad un evento con un POS.

    Lancio: trasferire i dati dei sostenitori da Kickstarter a Shopify

    Impostato il negozio e completata con successo la campagna di crowdfunding, dovrete raccogliere tutti i dati sugli ordini dei vostri sostenitori, per spedire loro le ricompense.

    Step 1

    Invece di mandare un sondaggio ai sostenitori e passare per un processo manuale di evasione degli ordini, potete:

    • Esportare il report dei sostenitori da Kickstarter
    • Usare la vostra piattaforma di email marketing per invitare i sostenitori a fare gli ordini direttamente attraverso il vostro negozio online.

    Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

    Fonte: Kickstarter

    Step 2

    Aprite il file .CSV in Excel e calcolate il valore dell’ordine che ciascun sostenitore dovrà effettuare sul vostro sito, sulla base della sua quota di finanziamento. Formate dei gruppi in base al valore (es. 10 quote da € 50, 3 quote da € 3, ecc.). Se avete offerto prezzi o pacchetti in anteprima con prodotti scontati, potreste dover fare dei calcoli per ricavare il valore al dettaglio.

    Step 3

    Raccolte queste informazioni e suddivise in gruppi sul foglio di calcolo, dovrete generare dei codici monouso per ogni sostenitore. Questi codici dovranno avere un valore pari alle quote di finanziamento. Per farlo, installate sul vostro negozio Shopify l’app gratuita Bulk Discounts (se già non lo avete fatto).

    Come Rockwell Razors ha usato Bulk Discounts

    Ecco come Rockwell Razors ha usato l'app Bulk Discounts per salvarsi da una crisi durante la sua campagna di crowdfunding:

    “Nella prima campagna di crowdfunding su Kickstarter di Rockwell, condotta per Rockwell 6S, dei problemi di fabbricazione dovuti alla disonestà del fornitore hanno avuto ripercussioni sull’esperienza di molti sostenitori. Dopo aver riprogettato il prodotto e trovato un nuovo fornitore, abbiamo rilanciato Rockwell 6S e offerto una sostituzione gratuita a tutti i sostenitori dell’originaria campagna su Kickstarter".

    "Abbiamo integrato nel sito le app Bulk Discounts e Mailchimp; poi abbiamo creato codici sconto unici, che garantivano il nuovo e migliorato Rockwell 6S senza alcuna spesa; infine, abbiamo spedito via email questi codici a ciascuno dei nostri 2500 sostenitori. La cosa è stata molto apprezzata, tanto che centinaia di sostenitori hanno fatto dei nuovi ordini (a pagamento) in occasione della sostituzione gratuita. Abbiamo generato un fatturato di 17 mila dollari in un solo giorno, il che ha compensato di gran lunga il costo della fabbricazione e spedizione dei nuovi rasoi! Spero che i lettori di questo articolo non abbiano mai dovuto rimpiazzare 2500 articoli ai loro clienti. Comunque, Bulk Discounts può essere usato in molti altri modi per ricompensare i sostenitori. Ad esempio, pensate all’ipotesi di sconti esclusivi per i sostenitori sui nuovi prodotti; oppure, all'offerta di campioni gratuiti con gli ordini superiori a € 50!”

    Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

    Se lo sconto dev’essere applicato a più di un prodotto (ricompense o offerte cumulative, ad esempio), potete applicarlo un'intera collezione, attraverso i campi “tipo di sconto”.

    Il lasso di tempo concesso per utilizzare il “codice sconto” dovrebbe includere le tempistiche per la spedizione del prodotto e ulteriori 6-12 mesi perché i sostenitori possano fare l’ordine.

    Step 4

    Generati i codici sconto per tutti i sostenitori con una certa quota di finanziamento, potete esportarli e aggiungerli in una nuova colonna (chiamata “codici sconto”) sul report sostenitori in Excel.

    Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

    Una volta assegnato a ciascun sostenitore il suo codice sconto, salvate il file .CSV e importatelo come lista nella vostra piattaforma di email marketing.

    Step 5

    Create una campagna sulla piattaforma di email marketing e usate i tag di fusione per personalizzare le email; così, ciascun sostenitore riceverà un'email con il suo codice sconto, il link al vostro negozio e le istruzioni su come richiedere la sua ricompensa.

    Come passare da una campagna di crowdfunding su Kickstarter a un negozio Shopify

    Quando i vostri sostenitori ordineranno attraverso il vostro negozio, otterrete una notifica (anche sonora); e sarete in grado di vedere questo dato nella sezione “Ordini” del vostro negozio Shopify.

    Nota: Se avete un inventario di prodotti che volete tenere separati dalle ricompense per i sostenitori, assicuratevi di creare una “Collezione ricompense sostenitori”. Quindi potete tenere separate le ricompense dai prodotti del negozio. E dovete assicurarvi di fornire ai sostenitori un link diretto alla collezione delle ricompense, spiegando loro che possono accedervi solo da questo link.

    Spedizione ed evasione degli ordini: inviare le ricompense ai sostenitori

    Quando finalmente i sostenitori faranno gli ordini dal negozio Shopify, assicuratevi di fissare delle aspettative su come e quando gli ordini saranno recapitati; il tutto, tramite la vostra sezione FAQ

    Se usate il dropshipping per le ricompense, informate gli utenti che potrebbero ricevere l'ordine e la ricompensa separatamente; questo per ridurre il rischio di reclami e rimborsi.

    Crescita dell’attività e un esempio tutto italiano

    Seguire la campagna di crowdfunding su Kickstarter (o su altre piattaforme simili) e lanciare il vostro negozio è solo l’inizio.

    Poi, dovrete pensare alla crescita dell’attività.

    Il vostro negozio Shopify è progettato per espandersi: potrete sempre aggiungere nuove funzionalità e nuovi canali. Non ci sono limiti! Un ottimo esempio è rappresentato da Monellini, una boutique online italiana specializzata in prodotti per l’infanzia di design, eco-sostenibili e Made in Italy, su piattaforma Shopify.

    In un anno è cresciuta del 21% al mese, con uno scontrino medio di 80 € e margini del 40%, e in questo momento sta conducendo una campagna su CrowdFundMe, il portale di equity crowdfunding tutto italiano. 

    L'obiettivo di questa campagna? Migliorare e ottimizzare ogni attività, dalla pubblicazione dei prodotti alla gestione del customer service e della logistica. In caso di overfunding, i titolari di Monellini hanno deciso di investire i capitali per migliorare il posizionamento del loro brand tramite il lancio di un loro prodotto di intimo bimbo in filati naturali e di bamboo made in Italy, in pratica una naturale evoluzione ed espansione della loro attività già esistente.

    Infine, ricordate che Shopify è al vostro fianco in ogni fase, con le risorse gratuite del blog per aiutarvi ad accrescere la vostra attività. I nostri guru sono a disposizione per offrire supporto 24/7, e se avete bisogno di supporto in lingua italiana, scrivete qui: assistenza@shopify.com. Infine, considerate anche di unirvi al gruppo Comunità Shopify in Italia su Facebook, per confronti e aiuto da tanti commercianti Shopify come voi.

    Insomma, quali progetti di crescita avete in mente per la vostra attività?


    Inizia oggi stesso la tua prova gratuita di 14 giorni: nessuna carta di credito necessaria!


    Which method is right for you?Note sull’Autore - Giulia Greco è caporedattrice e responsabile di marketing per Shopify in Italiano. Traduttrice ed esperta di localizzazione, vive a Toronto da 15 anni e da 15 anni non beve un caffè espresso degno di questo nome. Articolo originale di Braveen Kumar, tradotto da Maria Teresa Cantafora.

    Inizia la tua prova gratuita di 14-giorni