Blog di Shopify

Come aprire un negozio virtuale: guida in 5 step

Come aprire un negozio virtuale

Aprire un negozio virtuale è un’impresa entusiasmante e difficile al tempo stesso. Richiede di affrontare una serie di adempimenti e decisioni, concatenati nella giusta sequenza.

Niente paura: noi siamo qui per aiutarvi!

Ecco una guida che vi preparerà ad affrontare tutte le principali sfide legate al lancio di uno store: dalla scelta dei prodotti da vendere, agli adempimenti burocratici, allo sviluppo dell’attività. Seguite i passaggi e sarete subito in grado di iniziare a vendere in un negozio virtuale tutto vostro.

Aprire un negozio virtuale | 5 step:

  1. Scelta del prodotto
  2. Preparazione
  3. Impostazione dell’attività
  4. Preparazione al lancio
  5. Fase successiva al lancio

1. Scelta del prodotto

    Trovare un prodotto da vendere

    Il primo passo per creare un negozio virtuale è trovare un prodotto da vendere. Questa è spesso la parte più impegnativa per avviare una nuova attività online. Ecco alcune idee e prodotti di tendenza da prendere in considerazione:

    Validare la vostra idea

    Una volta che avete in mente un'idea di prodotto, dovete stabilire se può portarvi dei profitti. Valutate la domanda di mercato, analizzate la concorrenza e validate la vostra idea seguendo queste guide:

    Procurarvi il prodotto

    Dopo aver validato la vostra idea, è tempo di decidere dove e come procurarvi il prodotto da vendere nel vostro negozio virtuale. Qui troverete alcune informazioni utili per decidere:

    2. Preparazione

      Differenziarvi dai concorrenti

      Trovato il prodotto da vendere, valutato il suo potenziale e scelto un fornitore, focalizzatevi su come distinguervi dai concorrenti. Ecco una guida che vi aiuterà a valorizzare la vostra unicità:

      Scrivere il vostro business plan

      Una tappa fondamentale del percorso di ogni imprenditore è la stesura di un business plan. È la vostra tabella di marcia, la sede dove trasformare le vostre idee in una strategia imprenditoriale. Ecco una utile guida per procedere al meglio, oltre alle indicazioni altrettanto utili per determinare i prezzi e calcolare il punto di pareggio:

      Adempimenti amministrativi e fiscali

      In Italia, per vendere online è richiesta la partita IVA e occorre affrontare una serie di adempimenti fiscali e legali:

      3. Impostazione dell’attività

        Aprire un negozio virtuale

        Trovare un nome per il vostro negozio virtuale

        La successiva decisione da affrontare è scegliere il nome del vostro brand e acquistare il nome di dominio corrispondente, verificando che sia disponibile:

        Creare un logo

        Una volta scelto il nome del brand e registrato il dominio corrispondente, è il momento di creare un logo. Anche un logo semplice può essere accattivante. Noi forniamo uno strumento gratuito per creare fantastici loghi in pochi minuti:

        Capire la SEO

        Siete quasi pronti per iniziare a costruire il vostro negozio virtuale. Ma prima dedicatevi a capire l'ottimizzazione sui motori di ricerca (SEO). Così sarete in grado di strutturare il vostro sito nel modo giusto per avere più visibilità su Google e sugli altri motori di ricerca.

        Creare il vostro negozio virtuale

        Con una migliore comprensione dei motori di ricerca, potete procedere alla creazione del vostro negozio virtuale. Gli aspetti importanti da considerare sono molteplici. Di seguito elenchiamo alcune letture essenziali per costruire pagine di prodotto ad alta conversione, scrivere descrizioni accattivanti, scattare belle foto di prodotto e molto altro ancora.

        Non dimenticate: in caso di problemi nell'allestimento del vostro negozio, potete sempre ricorrere all'aiuto degli Esperti Shopify.

        Scegliere i vostri canali di vendita

        Per raggiungere nuovi clienti, selezionate i canali di vendita dove il vostro pubblico target fa già acquisti. La combinazione migliore dei canali di vendita dipende dai prodotti che vendete e dal vostro target di riferimento, ma esistono numerose opzioni che possono essere complementari al vostro negozio.

        4. Preparazione al lancio

          Per prepararvi al lancio di un negozio virtuale, organizzatevi con le spedizioni e i resi. Ecco delle indicazioni utili:

          Se volete evitare di tralasciare qualche passaggio importante, date un’occhiata alla nostra lista di cose da ricordare in vista del lancio di un negozio:

          5. Fase successiva al lancio

            Iniziare a vendere in un negozio virtuale

            Acquisire il primo cliente

            Dopo il lancio, inizia la fase del marketing. In alcuni casi, può essere vantaggioso aprire un punto vendita fisico, ma a parte questo il marketing digitale si basa essenzialmente su un punto: generare traffico mirato. Dunque ecco una serie di tattiche di marketing che vi aiuteranno nei primi mesi di attività.

            Promuovere il vostro negozio virtuale

            A questo punto siete sulla buona strada e probabilmente avrete già realizzato delle vendite. È giunto il momento di concentrarvi seriamente sul marketing. Ecco alcuni metodi che potete utilizzare per generare traffico e conversioni:

            Email marketing

            Social media marketing

            Ottimizzazione per aumentare le conversioni

            Sfruttare i dati analitici

            Questo è solo l’inizio

            Aprire un negozio virtuale è tanto entusiasmante quanto impegnativo. Vi permette di imparare moltissime cose a un ritmo velocissimo: come scegliere un prodotto, capire come produrlo, creare un negozio online, fare marketing, realizzare delle vendite, acquisire nuovi clienti… Affrontare tutto questo è difficile, ma anche estremamente gratificante.

            Speriamo che la nostra raccolta di risorse vi sia utile, se non altro per offrirvi una tabella di marcia più chiara da seguire. Come sempre, il miglior consiglio che possiamo darvi è iniziare e soprattutto divertirvi nel vostro percorso imprenditoriale.


            Articolo originale di Mark Macdonald, tradotto da Maria Teresa Cantafora.