Blog di Shopify

Come costruire una brand identity: guida in 5 step

Come costruire una brand identity per la vostra attivita commerciale

Oggi i commercianti non sono semplici fornitori di prodotti, ma veri e propri lifestyle partner con cui i consumatori si relazionano. Per avere successo non basta mettere in vendita dei prodotti, ma occorre una brand identity efficace, in grado di conquistare il pubblico.

L'identità del brand è fondamentale, perché è ciò che vi distingue dalla concorrenza”, afferma Adrienne Weiss di Adrienne Weiss Corporation, che ha collaborato con marchi celebri come Microsoft, McDonalds e Walt Disney Studios. “Il vostro brand è una storia che raccontate al mondo, con la speranza che generi interesse e che i consumatori vogliano farne parte”.

L'identità è verità”, afferma Faith Hope Consolo, responsabile del Gruppo Retail di Douglas Elliman. “Il brand è l'aspirazione che il cliente vuole comprare; è la verità alla base di un’azienda”.

Avete in mente di aprire un’attività commerciale? Oppure volete rinnovare l’immagine del vostro brand?

Ecco una guida in 5 step che vi aiuterà a costruire una brand identity efficace per la vostra attività. Con l’immagine giusta, diverrete un punto di riferimento per i clienti e sarete in grado di ottenere un successo a lungo termine.

Brand identity: definizione

La brand identity è costituita dagli elementi visibili di un marchio, che lo contraddistinguono nella mente dei consumatori rispecchiando gli obiettivi e i valori aziendali. Serve per rendere riconoscibile un’azienda.

In concreto, costruire una brand identity per la vostra attività commerciale significa creare un’immagine ed evocare delle sensazioni nel pubblico di riferimento. Il tutto tramite una serie di punti di contatto legati al vostro brand: sito web, blog, punto vendita, pagine sui social media, campagne pubblicitarie, prodotti, gadget, email, ecc.

Ma in che modo i commercianti possono riuscire ad affermare la propria brand identity? “Coerenza e impatto”, sostiene Faith Hope Consolo. “Tutti i punti di contatto con il cliente devono ricondurre all'identità del brand, con lo stesso logo, gli stessi font, lo stesso aspetto e lo stesso stile, sia nel marketing che nei negozi. Il messaggio è incisivo quando è unitario”.

Ogni volta che un consumatore ha un'interazione con il vostro brand — in negozio, via email, tramite i social media o nel vostro sito web — l'esperienza deve suscitare la stessa emozione. L'identità del marchio deve rimanere la stessa. “In assenza di un sistema coerente, l'identità del marchio si perde nella miriade di punti di contatto della comunicazione”, conferma Amy Lanzi, Managing Director dell'agenzia di retail marketing TPN.

Proprio grazie alla sinergia tra tutti i canali, la brand identity ha più risalto e i consumatori si identificano con maggiore facilità nel brand.

Guida di stile Brand identity

Guida di stile

Per mantenere coerente l’identità del vostro brand, può esservi utile raccogliere tutte le vostre scelte di stile in una guida. Qui potrete annotare:

  • Mission aziendale
  • Linee guida per l’uso del logo
  • Pubblico di riferimento
  • Voce e tono del brand
  • Linee guida per i contenuti
  • Indicazioni per i social media
  • Design (font, colori, pattern, stile delle immagini)

Se tenete traccia di tutte le decisioni che prendete sul brand, anche le future creazioni potranno avere lo stesso stile.

Una guida di questo tipo può esservi utile anche se decidete di delegare la creazione della grafica a un assistente virtuale (o ad altri collaboratori man mano che l'azienda cresce) e se usate un'app per la grafica.

Un esempio di guida di stile è Shopify Polaris.

Costruire una brand identity | 5 step

Costruire la brand identity di un’attività commerciale significa definire i seguenti aspetti:

  1. Brand philosophy
  2. Naming
  3. Visual branding
  4. Logo
  5. Voce e tono del brand

Il risultato finale sarà la brand image percepita dal consumatore.

Percorriamo insieme queste 5 fasi.

Brand identity Syle guide

1. Brand philosophy

    Prima di occuparvi degli aspetti tangibili della vostra immagine, acquisite una visuale più ampia del vostro brand. Delineate la vostra brand philosophy.

    Il branding non è solo una questione di font, colori e logo, per quanto questi elementi siano importanti. Il punto è stabilire chi siete, cosa rappresentate e a chi vi rivolgete.

    Una volta che avrete la risposta, definire i dettagli del vostro progetto sarà molto più semplice.

    Provate a rispondete a queste domande:

    • Cosa ha ad oggetto la vostra attività?
    • Perché avete scelto questo ambito?
    • A che tipo di pubblico vi rivolgete?
    • Quali sono le necessità di questi consumatori?
    • Cosa vi differenzia rispetto alle altre aziende?

    Identificate il vostro pubblico target, i suoi problemi e il modo in cui l'azienda li risolve. Sapere chi è la vostra buyer persona vi aiuterà sia nelle comunicazioni che nel relazionarvi con i clienti.

    E ricordate: non potete occuparvi di tutto e rivolgervi a tutti. Il vostro obiettivo non dovrebbe essere troppo ampio o indefinito. I brand che hanno più successo sono quelli che prendono una posizione. Quindi non esitate a mettervi in gioco.

    Ecco altre due domande a cui può esservi utile rispondere:

    • Di cosa non vi occupate?
    • A quale pubblico non vi rivolgete?

    Ad esempio, se lavorate in un settore tradizionalmente dominato dagli uomini ma il vostro marchio si concentra su un pubblico femminile, questa è una caratteristica degna di nota. Lo stesso vale se vi occupate di yoga rivolgendovi a utenti che non avrebbero mai pensato di diventare appassionati di yoga.

    La vostra brand philosophy dovrebbe ispirare le vostre attività e decisioni aziendali, dalla scelta dei prodotti, alle comunicazioni, al pricing.

    Create una unique selling proposition

    Pensate fuori dagli schemi: una brand philosophy efficace non è banale. Distinguetevi dai competitor e proponete al pubblico qualcosa di nuovo, creativo e originale attraverso la vostra unique selling proposition.

    Tra l’altro distinguervi dagli altri vi consentirà di competere sul valore aggiunto del marchio anziché sul prezzo dei prodotti.

    [Torna su]

    Penna Naming

    2. Naming

      Un’altra tappa importante nella costruzione della brand identity è trovare il nome giusto per la vostra attività commerciale.

      Naturalmente saltate questa fase se avete già un’attività e volete semplicemente rinnovare la vostra brand image.

      Se state per aprire un’attività, il naming è un punto potenzialmente problematico. Già esistono moltissimi marchi registrati. Oltretutto il dominio del vostro sito web dovrebbe coincidere con il nome aziendale, ma infiniti nomi di dominio sono già presi e quindi non disponibili.

      Niente paura! Noi vi proponiamo 3 risorse preziose:

      Con questi strumenti sarete in grado non soltanto di trovare il nome più adatto alla vostra attività, ma anche di proteggerlo.

      [Torna su]

      Brand identity Guida di stile

      3. Visual branding

        Ora che avete delle buone basi, è tempo di passare alla grafica. Certo la vostra brand identity non consiste solo di elementi grafici, ma le scelte di design dicono molto su di voi e sulla vostra professionalità. E hanno un notevole impatto sulle decisioni di acquisto dei consumatori.

        Occuparvi del visual branding significa creare uno stile e un’immagine coordinata per il vostro brand, che rifletta la filosofia del marchio. Ogni elemento visivo dovrà evocare il look & feel unico del vostro brand.

        Che stiate creando o semplicemente rinnovando la vostra brand identity, assicuratevi che l’immagine del brand sia accattivante e uniforme in ogni contesto.

        Immagine del brand offline

        Se avete in mente di aprire (o già avete) un punto vendita fisico, questo dovrà riflettere l’immagine del brand che avete online. Per definire la vostra immagine non contano solo i prodotti che avete in negozio. Studiate ogni aspetto: l’insegna, la vetrina, gli arredi, i colori, la musica e il profumo da utilizzare in negozio. Idealmente la combinazione di tali elementi dovrebbe evocare le sensazioni legate alla vostra brand identity. Ecco alcuni preziosi consigli al riguardo: 10 potenti tecniche di visual merchandising spiegate dagli esperti.

        Tutti i materiali del brand (biglietti da visita, shoppers, gadget, brochure, ecc.) dovrebbero essere coordinati. A tal fine vi occorreranno elementi grafici (es. logo) in un formato adatto per la stampa. Può essere una buona idea rivolgervi ai nostri Esperti di visual branding.

        Immagine del brand online

        Anche per sito web, blog, advertising e social media, puntate a costruire un branding coerente. Avere un’unica immagine online, offline e su tutti i canali vi renderà facilmente rintracciabili dai vostri follower e clienti. Inoltre se utilizzate design e grafica coordinati e dall'aspetto professionale, i clienti vi riconosceranno un maggiore livello di competenza. Perciò progettate tutto con la massima cura.

        Il branding online include la scelta di questi elementi:

        Se avete un budget, l’ideale è affidarvi a degli Esperti per allestire o rinnovare il vostro negozio.

        E se siete in bootstrapping? Nulla è perduto!

        Potete aprire un negozio in prova gratuita con Shopify e utilizzare il nostro strumento gratuito per il visual branding: Hatchful.

        Hatchful

        Hatchful è un branding assistant virtuale

        Se non siete pronti a investire su un designer professionista e il pensiero di imparare Photoshop vi spaventa, potete comunque realizzare un ottimo visual branding per ogni tipo di progetto o piattaforma.

        Hatchful è un'app mobile che vi aiuta a costruire una visual identity da zero, dal palmo della vostra mano.

        Tutto ciò che dovete fare è rispondere ad alcune domande sulla vostra attività e Hatchful vi suggerirà centinaia di modelli disponibili per creare il vostro logo. Da lì, potrete personalizzare i colori e i font e scaricare tutte le risorse di cui avete bisogno, comprese le immagini perfettamente dimensionate per tutte le vostre piattaforme di social media.

        Hatchful è gratuito da utilizzare, che siate commercianti Shopify o meno. (Sono disponibili modelli di logo premium che potete acquistare nell'app e il costo vi sarà addebitato solo con il download).

        Oltretutto, questo strumento è utile ogni volta che desiderate aggiornare i profili dei social media o il vostro sito web nella sua interezza. Ciò potrebbe accadere per le iniziative stagionali, in vista delle festività natalizie o anche per il lancio di un prodotto a tema che richiede l'eliminazione di ogni possibile distrazione.

        Installa Hatchful

        E ora occupiamoci degli elementi da selezionare o progettare per creare la vostra brand identity.

        Tema del sito

          La vostra brand image dipenderà in gran parte dal tema prescelto per il vostro negozio online. Il tema è paragonabile alle fondamenta di una casa: vi dà una struttura di base, che potete personalizzare secondo i vostri gusti.

          Ma non parliamo di personalizzazioni rivoluzionarie. Perciò scegliete con attenzione il tema, in modo da assicurarvi che il layout corrisponda a quello che avete in mente.

          Per creare un negozio online con Shopify, visitate il Theme Store e selezionate il tema più adatto a voi. Potete ordinare i temi in base al settore, al prezzo e ad altri criteri.

          Non è difficile aggiungere personalità al vostro sito partendo dal tema prescelto.

          Font

            Quale carattere utilizzerete per testo normale, titoli e sottotitoli del vostro sito? Avete in mente un font specifico per il testo in evidenza?

            Comunque, dovrete fare i conti con le opzioni di personalizzazione offerte dal tema prescelto.

            Alcuni temi e piattaforme prevedono la possibilità di personalizzare il font attraverso un elenco a discesa; se il carattere che avete in mente è tra le opzioni, perfetto. In altri casi, la personalizzazione richiede di intervenire sul codice del tema; se questo è al di fuori della vostra comfort zone, può essere il caso di affidare il lavoro a un esperto.

            Se siete su Shopify potete trovare degli Esperti disposti ad aiutarvi con piccoli compiti come la personalizzazione del tema.

            Colori

              Quali sono i colori più adatti al vostro brand? Quanti colori userete? Mentre li scegliete, assicuratevi di registrare i codici esadecimali per ciascuno di essi. Si presentano così: #5c6ac4. In questo modo potrete selezionare esattamente il colore desiderato sulla maggior parte delle piattaforme web.

              Una volta installato il tema, dovreste essere in grado di personalizzare il colore di alcuni elementi. Utilizzate i codici esadecimali che avete annotato e verificate se l'effetto sul sito è quello desiderato.

              Immagini

                Avete in mente di usare solo immagini in bianco e nero, o preferite i colori vivaci? Volete pubblicare foto che ritraggono delle persone? O magari la vostra idea è usare solo le illustrazioni?

                Generalmente i siti web contengono un sacco di immagini: hero images, immagini di prodotto, immagini del blog, ecc. Perciò le immagini sono una parte importante della brand identity. Cercate di scegliere immagini con uno stile omogeneo. Ad esempio, se fate un mix di illustrazioni e foto in bianco e nero, probabilmente l’effetto non sarà armonioso.

                Se non avete dimestichezza con Photoshop, potete utilizzare uno strumento gratuito come Canva per l’editing delle immagini.

                E con Hatchful potete generare le immagini per YouTube, Facebook, Instagram e altro ancora, scaricandole direttamente dall'app. Saranno formattate e dimensionate in modo appropriato per ogni piattaforma. Dovrete solo caricarle sulle vostre pagine.

                In alternativa create immagini ottimizzate per i post sui social media utilizzando Pablo. È uno strumento di editing delle immagini di Buffer appositamente progettato per aiutarvi a creare  in un attimo fantastiche immagini per i social media.

                Cercate delle immagini gratuite?

                Burst può esservi di aiuto. È una raccolta di foto di stock gratuite che potete utilizzare per il vostro progetto o negozio.

                Consultate anche il nostro ricco elenco di risorse con immagini gratuite per uso commerciale.

                [Torna all'indice]

                Hatchful logo
                Fonte: Hatchful

                4. Logo

                  Creare un logo può sembrarvi un’impresa, se guardate a icone come lo swoosh di Nike; ma esistono alcune semplici regole che possono aiutarvi a creare un logo di tutto rispetto.

                  Il segreto è la semplicità

                  Se è la prima volta che vi cimentate nella creazione di un logo, potreste non rendervi conto di quante misure diverse vi serviranno; sono più numerose di quello che pensate. Come minimo, avrete bisogno di una variante del logo per la favicon, che è quella piccola icona in cima alla scheda del browser.

                  esempio favicon
                  Alcune favicon di brand famosi

                  La cosa migliore è mantenere semplice il vostro logo.

                  I loghi molto dettagliati possono risultare magnifici su una pagina web, ma finiscono per sembrare confusi, affollati o semplicemente scadenti quando vengono ridotti alle dimensioni più piccole di cui avrete bisogno. Anche il ridimensionamento per un avatar di Instagram o un'immagine del profilo Twitter può rivelarsi di scarsa qualità con un logo dettagliato.

                  Insomma, il segreto è la semplicità.

                  Create delle varianti

                  Quali sono i diversi modi in cui utilizzerete il vostro logo? Avete previsto un logo di testo, un'icona o entrambe le cose?

                  I posizionamenti che abbiamo citato finora richiedono un logo quadrato, ma in altri casi può occorrere un logo rettangolare, ad esempio per l’intestazione del sito web o per la banner image di YouTube. In questi casi lo spazio è orizzontale, per cui un logo rettangolare o un logo testuale possono essere più adatti.

                  Un esempio è Walmart. Ha un'icona quadrata nella foto del profilo Facebook, ma in altri contesti utilizza un logo di testo rettangolare con l'icona incorporata.

                  Walmart
                  Walmart ha due versioni del logo: con e senza testo

                  Se create delle varianti del logo, queste vi saranno utili nella creazione del vostro negozio. La più piccola andrà bene come favicon. Il logo in versione un po’ più ampia sarà perfetto per la header del sito. Inoltre sarete liberi di aggiungere il logo a qualsiasi altro elemento del sito, se è opportuno.

                  Ad esempio, se state costruendo un negozio Shopify, potete aggiungere il logo a tutte le notifiche di spedizione, in modo che ogni vostra email sia personalizzata.

                  Ecco un esempio di Province of Canada, che comunica a un cliente l'avvenuta spedizione dell'ordine.

                  Province of Canada

                  [Torna all'indice]

                  5. Voce e tono del brand

                    Nella vostra style guide, non scordate di definire il modo in cui il vostro brand comunica per iscritto con i clienti.

                    Il vostro stile di scrittura consiste nel modo in cui usate le parole per comunicare. Comprende aspetti come la voce, il tono e considerazioni specifiche sul pubblico.

                    Chi compra i vostri prodotti, quali risultati spera di ottenere? Quale voce avrà un impatto su tali utenti?

                    Ricordate che le scelte di stile che fate sono orientate al vostro pubblico, non a voi.

                    Differenza tra voce e tono

                    Una cosa che può essere difficile definire è la voce del vostro brand in modo specifico, analizzando la differenza tra voce e tono.

                    La voce resta costante e uniforme, indipendentemente dal canale o dalla situazione. Ad esempio, la voce del marchio Shopify è:

                    • Sicura, non arrogante
                    • Empatica, non iperprotettiva
                    • Trasparente, non brusca

                    Questi sono gli elementi che compongono la voce del nostro brand, e non cambiano.

                    Il tono invece è il modo in cui la vostra voce si adatta alle diverse situazioni. Ad esempio, il tono che utilizzate con un cliente che ha appena fatto un acquisto è diverso da quello con cui parlereste a un cliente insoddisfatto.

                    Brand identity: esempi

                    Le aziende con un visual branding ad alto impatto hanno una marcia in più rispetto alla concorrenza: nella grafica hanno uno stile unico, a partire dai font fino al metodo di elaborazione delle immagini. Perciò il più delle volte è possibile riconoscere una loro inserzione o un loro post anche senza vedere il logo.

                    Ad esempio, di chi pensate che sia questa immagine?

                    Esempio ipod

                    Probabilmente avete capito subito che si tratta di una pubblicità di Apple.

                    Anche l’inserzione qui sotto per il suo stile è facilmente riconoscibile.

                    Esempio inserzione Nike
                    Inserzione Nike

                    Questo è il potere di un visual branding coerente, con una perfetta uniformità nel design del prodotto, nei font e nell'uso del logo.

                    Anche voi potete costruire un brand identificabile come questi grandi marchi, aggiungendo uniformità alle immagini. Così ogni volta che gli utenti vedranno un vostro pin su Pinterest o una vostra immagine di copertina su YouTube ne capiranno subito la provenienza.

                    Un marchio che mette in pratica questi principi è The Financial Diet. Ecco alcune immagini dalla sua pagina YouTube, del sito web e del negozio. Tutte mostrano coerenza e l'appartenenza al marchio. Appena i fan le vedono, capiscono che si tratta di immagini di questa azienda.

                    Esempio brand identity TFD

                    Brand marketing

                    In generale, le campagne di brand marketing sono incentrate sull’incremento della notorietà del brand e sullo sviluppo della brand reputation.

                    Definire con più precisione gli obiettivi di brand marketing richiede di identificare le caratteristiche per le quali l'azienda desidera essere conosciuta. Ad esempio, è creativa? Innovativa? Sofisticata? Tenete sempre a mente che la brand identity di un'azienda dovrebbe coincidere con i valori fondamentali del cliente target.

                    Su queste basi, vanno sviluppati:

                    1. Una brand strategy
                    2. Un messaggio coerente sui vari canali pubblicitari, come Google Ads, Instagram e Facebook Ads. Se siete su Shopify, la gestione delle campagne di marketing su più canali avviene direttamente da un’unica pagina. Per maggiori informazioni: Campagne di marketing con Shopify.

                    Brand identity: agenzia

                    Avete scelto Shopify come piattaforma di ecommerce? Allora per lanciare un’attività o rinnovare l’immagine aziendale potete affidarvi a uno dei nostri Shopify Experts. Scegliete da un elenco di web agency in Italia e all’estero pronte a seguirvi in ogni fase e aspetto del vostro progetto, inclusa la costruzione di una brand identity per la vostra attività.

                    In conclusione

                    Come commercianti, non vi basterà concentrarvi sui prodotti per realizzare delle vendite. Dovrete costruire una brand identity efficace e coerente per la vostra attività e offrire al pubblico un’esperienza legata al brand.

                    È un lavoro che potrete affrontare senza problemi seguendo la nostra guida. E vale la pena di farlo.

                    In definitiva, costruire una brand identity per la vostra attività commerciale vi aiuterà a stabilire delle connessioni con i clienti e a restare competitivi sul mercato, ottenendo un successo a lungo termine.


                    Articoli originali di Desirae Odjick e Alexandra Sheehan, tradotti e adattati da Maria Teresa Cantafora.
                    Argomenti: