Come sviluppare il vostro ecommerce grazie al blogger outreach

Come sviluppare il vostro ecommerce grazie al blogger outreach

Two people networking

È difficile fare le cose da soli. In modo particolare le cose complicate, come lo sviluppo di un’attività di ecommerce. Quando si tratta di vendere online, più amici avete e meglio è. L’avere contatti che parlino ed esaltino il vostro prodotto è essenziale al fine di veicolare potenziali clienti verso il vostro sito aumentando le vendite.

Questo è il momento in cui il blogger outreach entra in gioco. Anche se non avete molti contatti online potete comunque rivolgervi a persone che vi potranno aiutare. Dovete solo farlo nel modo corretto – e noi siamo qua per spiegarvi come!

Tipologie di blogger outreach

Il blogger outreach ha a che fare con molto più del semplice stringere amicizie online. Si tratta di un processo che vi aiuta a raggiungere un successo misurabile nella vostra attività. Di seguito troverete consigli su come utilizzare il blogger outreach per stimolare la visita di nuovi clienti e aumentare le vendite nel vostro negozio: 

Scrivete dei guest post su altri blog

Il traffico pubblicitario gratuito — al contrario del traffico a pagamento, il quale deriva dalle ads pubblicitarie — è spesso difficile da ottenere per i nuovi siti web. Potete iniziare dal blogging per veicolare il traffico utenti, ma ci vuole tempo prima di iniziare a vedere dei risultati. Mentre aspettare che il vostro pubblico cresca, il guest posting vi darà la possibilità di mettervi in luce e farvi conoscere, perché non solo riconduce il traffico al vostro sito, ma i link che riportano alla vostra pagina web vi aiuteranno con l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Utilizzate il blogger outreach per trovare ed entrare in contatto con quei blogger che hanno il tipo di pubblico che desiderate raggiungere. Offritevi di scrivere un guest post che piaccia al loro pubblico, e che allo stesso tempo tratti un argomento che sia collegato alla vostra attività, in modo da veicolare del traffico.

Consultate degli esperti

Mentre il blogging rappresenta uno strumento efficace per ricondurre il traffico utenti al vostro negozio online, esso può anche comportare tanto lavoro. Ciò si rivela vero quando non vi sentite particolarmente ferrati in merito a un argomento su cui dovete scrivere o se, in generale, la scrittura non è esattamente il vostro forte. Un modo per aggirare questo ostacolo è quello di richiedere il contributo da parte di altri blogger o esperti.

Cercate attentamente gli esperti di un argomento e chiedete loro di contribuire al vostro blog post con un’idea, come ad esempio: un suggerimento, una ricetta o una storia. Poi, pubblicate un elenco di tutte le risposte che avete ricevuto. In tal modo fornirete al vostro pubblico dei contenuti importanti da parte di esperti, inoltre, coloro che vi forniranno il proprio contributo vorranno condividere l’articolo anche con i propri lettori, aumentando ulteriormente il vostro pubblico.

Richiedete recensioni sui vostri prodotti

Ottenere recensioni sul vostro prodotto può rivelarsi molto utile per diffonderne la conoscenza e stimolare le vendite. Invece di stare ad aspettare che qualcuno recensisca il vostro prodotto, utilizzate una campagna di blogger outreach per sbloccare la situazione.

Contattate dei blogger che abbiano un pubblico partecipe e in linea con la vostra attività e offritevi di mandar loro il vostro prodotto gratuitamente in cambio di una recensione sincera. Se il vostro prodotto è eccellente, lo apprezzeranno e ne parleranno con tutti.

Trovate degli affiliati per promuovere la vostra attività

Se volete fare un ulteriore passo avanti nella recensione del vostro prodotto e richiedere a più persone di promuoverlo, prendete in considerazione l’ipotesi di avviare un programma di affiliazione. I programmi di affiliazione funzionano incentivando altre persone a veicolare il traffico utenti verso la vostra attività, offrendo loro delle commissioni su ciascuna vendita.

Trovare i vostri primi affiliati può risultare difficile se il vostro brand non è molto conosciuto. Utilizzate una campagna di blogger outreach per reclutare i vostri primi affiliati rompendo così il ghiaccio. Cercate dei blogger che abbiano un pubblico attivo e che stiano già scrivendo articoli in merito al vostro tipo di attività. 

Fatevi includere nelle gift guide

Le gift guide consistono in un elenco di prodotti consigliati o idee regalo, di norma focalizzati su una festività (come il Natale) o una persona (come il papà). Se vi è mai capitato di cercare informazioni su Google in merito a idee regalo, vi sarete certamente imbattuti in diverse gift guide.

Inserire il vostro prodotto all’interno della gift guide giusta può aiutarvi ad aumentare le vendite e il traffico verso il vostro sito web. Tuttavia, l’inclusione in queste guide non avviene in modo casuale e richiede un po’ di impegno. In molti casi, i proprietari di attività esercitano forti pressioni per riuscire a far includere i propri prodotti. Impiegate il blogger outreach per contattare gli editori delle gift guide e chiedere loro di far includere il vostro prodotto.

Rivolgetevi agli influencer di Instagram affinché promuovano il vostro prodotto

A volte non c’è bisogno che scriviate un guest post o che chiediate ad altre persone di recensire il vostro articolo. Nel momento in cui trovate il giusto brand match, una semplice menzione su Instagram può fare molto. Ciò si rivela particolarmente vero con i prodotti d’abbigliamento, dove la giusta citazione o immagine possono portare a un sacco di vendite.

Impiegate una campagna di outreach per connettervi con gli influencer di Instagram—sia che essi abbiano un blog o meno—e stabilite dei post sponsorizzati. Ricercate degli utenti di Instagram che abbiano un pubblico a cui potrebbe interessare il vostro prodotto e chiedete loro di darne risalto in una fotografia. Assicuratevi di avere un vostro account Instagram già impostato, così che possano taggarvi.

Stampa fai da te

Invece di arruolare una società di pubbliche relazioni, assumete il controllo della vostra pubblicità. Se avete una storia importante da raccontare o un prodotto interessante che la gente potrebbe voler acquistare, fatelo conoscere! Mettetevi in contatto con blogger e giornalisti che si occupano di attività come la vostra e spiegate loro ciò che intendete fare.

Se è vero che la maggior parte degli scrittori sia sommersa da richieste, è altrettanto vero che una bella storia è sempre benvenuta. Siate certi di puntare alle pubblicazioni giuste (es. non chiedete a uno scrittore tecnico di fare un articolo su una linea di abbigliamento), e offrite loro una storia avvincente che vi consenta di migliorare le vostre probabilità di successo.

Questi sono solo alcuni tipi di blogger outreach. Non abbiate timore di dare una chance ad altre idee! 

Suggerimenti per una campagna di blogger outreach di successo

Il blogger outreach può comportare molto lavoro se non sapete quello che fate. La chiave sta nell’organizzarsi e creare un buon metodo da seguire.

Esistono svariati strumenti che vi possono essere d’aiuto con il blogger outreach. Sebbene questi strumenti possano semplificarvi la vita e farvi risparmiare del tempo, non sono assolutamente necessari. Tutto ciò di cui avrete veramente bisogno sarà un foglio elettronico tipo Excel o Google Sheet e un motore di ricerca come Google.

Ecco il metodo che io utilizzo:

Fase 1: ricerca dei blogger

Il primo passaggio è dato dalla ricerca e creazione della vostra outreach list. Pensate a chi vi volete rivolgere e trovatelo.

Mi piace utilizzare dei parametri di ricerca che mi aiutino a trovare la gente giusta. Per esempio, se stessi preparando una campagna per far includere il mio prodotto nelle gift guide, cercherei le gift guide stesse e prenderei nota dei nomi di coloro che le pubblicano.

  • gift guide per chitarristi
  • guida all’acquisto chitarra
  • idee regalo per chitarristi
  • idee regalo natale per chitarristi
  • idee regalo chitarra festa del papà
  • gift guide chitarrafesta del papà
  • idee regalo peramanti della chitarra

In altri casi, potreste semplicemente essere alla ricerca di persone che scrivono blog sulla moda, o di giornalisti che si occupano di tecnologia. Quando siete alla ricerca di una categoria più ampia di blogger, potreste riuscire a trovare opzioni impiegando parole come “migliore” o “top” nelle ricerche. Queste vi rimanderanno a una serie di liste da cui potrete prendere spunto per nuove idee.

  • migliori fashion blogger moda uomo 
  • top fashion blogger moda uomo
  • migliori fashion blog
  • top fashion blog moda uomo
  • top account Instagram moda uomo 
  • influencer moda uomo

Anche gli strumenti di outreach a pagamento, come Buzzstream e Ninja Outreach vi possono aiutare a semplificare questo tipo di ricerche.

Quando trovate i blogger giusti, segnateli sul vostro foglio excel. Una volta che avrete un elenco di nomi o siti web, dedicate un po’ di tempo alla ricerca di tutte le informazioni di cui avete bisogno, incluso il nome delle persone, sito web, informazioni di contatto e account sui social media. Annotate tutte queste informazioni sullo stesso foglio.

Fase 2: contattare i blogger

Quando la vostra outreach list sarà pronta, è il momento di contattare i blogger. Tuttavia, prima di proseguire, è importante che vi ricordiate di personalizzare le e-mail. Se la persona a cui state inviando un’e-mail dovesse avere la sensazione che non vi sia una persona reale dall’altra parte, con tutta probabilità non vi risponderà.

Sebbene vi possa sembrare che l’invio di una mail alla volta possa richiedere un grande impegno, esistono altri passaggi che si possono effettuare per sveltire il lavoro. Il primo è quello di prepararsi un testo personalizzabile. 

Di seguito troverete le regole fondamentali per creare un testo e-mail efficace:

Presentazione personale: Non vi aspettate che gli altri sappiano chi siete. Sebbene, con tutta probabilità, cercheranno il vostro nome su Google, non dovrebbero sentirne il bisogno di farlo. Chiarite chi siete e includete dei link a qualsiasi cosa possa essere utile e rilevante, ad esempio un link al vostro sito web.

Salve NOME, mi occupo di un’attività di ecommerce che si chiama AZIENDA. Siamo specializzati in PRODOTTO.

Perché loro: Ora che sanno chi siete, si chiederanno perché li state contattando. Se siete dei lettori abituali o dei fan dei loro siti web, è il momento giusto per farglielo sapere.

Leggo regolarmente NOME DEL BLOG e trovo le sue recensioni davvero interessanti! 

La richiesta: Ora, che cosa volete? Al giorno d’oggi tutti sono sempre impegnati. Andate dritti al punto e in poche parole esponete il vostro caso.

Mi piacerebbe se potesse scrivere una recensione sincera sul PRODOTTO. 

Il beneficio: Spiegate perché dovrebbero interessarsi alla vostra richiesta e in che modo loro stessi o il proprio pubblico ne beneficerà. Questo potrebbe risultare un tipo di contenuto convincente, un incentivo finanziario, uno sconto esclusivo o altro. Ora è giunto anche il momento di condividere con loro qualsiasi fattore di credibilità data dalla presenza sui media e da altri guest post di successo.

Se dovesse accettare, sarò felice di offrire al suo pubblico uno sconto speciale.

La domanda: Cercate sempre di porre domande a cui sia possibile rispondere con un semplice sì o no, in modo da agevolargli la risposta. Dovrebbe essere ovvio ciò che volete che facciano, senza ostacoli nel farlo. 

Andrebbe bene per lei se le mandassi il PRODOTTO gratuitamente? 

Chiusura: Cercate di non scrivere altro dopo la domanda se non i vostri saluti di chiusura. Non vorrete distrarli dalla semplice azione di rispondere sì o no alle vostre domande.

Cordiali saluti,

Il vostro NOME

Una volta che avrete ricevuto una prima risposta, vedrete che la persona con cui vi siete messi in contatto sarà più propensa a rispondere alle vostre e-mail future. 

Ricordate, questi sono solo suggerimenti. Utilizzate le idee sopra riportate come punto di partenza e personalizzate il testo in base alla vostra personalità, attività e al risultato che desiderate ottenere.

Una volta che il vostro testo è pronto, è il momento di iniziare a inviare le e-mail. Inviate un’e-mail alla volta e personalizzate il testo per ciascuna persona a cui scrivete. Potete farlo tramite Gmail o qualsiasi altro client di posta elettronica, oppure impiegando uno strumento di outreach dedicato come Outreach Ninja o Buzzstream.

Fase 3: non vi dimenticate del follow-up

Quando avete inviato la prima e-mail, vi potrebbe sembrare di aver finito, in realtà non è così. Siamo tutti impegnati e riceviamo miriadi di messaggi nella nostra inbox. Ciò significa che spesso le email non vengono viste, vengono dimenticate o ignorate. Questo non significa necessariamente che il vostro blogger destinatario non sia interessato.

L’invio di un educato follow-up lo dovete a voi stessi (e a loro). Di solito, attendo una settimana prima di inviare un’email di follow-up. Mantenete un tono disinvolto e non fate pressioni. Se sono interessati, probabilmente, vi risponderanno alla seconda email. Se non si faranno vivi per la seconda volta, passate oltre. 

Di solito, una frase che faccia riferimento alla vostra domanda a risposta chiusa (sì/no) funziona di più. Cercate di far cenno, rispondendo, alla vostra email di partenza, così che il ricevente possa farvi riferimento.

Salve NOME, se le può interessare, mi farebbe ancora piacere inviarle un campione gratuito del PRODOTTO. È sufficiente che risponda con un sì a quest’email per comunicarmelo.

Non restate con le mani in mano in attesa che la pubblicità bussi alla vostra porta! Utilizzate una campagna di blogger outreach per aumentare la conoscenza del vostro marchio, per veicolare il traffico di utenti e, naturalmente, per stimolare le vendite! Avete mai provato il blogger outreach per il vostro negozio prima d’ora? Condividete nei commenti!

JOIN NOW: Unitevi alla nostra nuova comunità di Shopifiers italiani su Facebook! Un gruppo per condividere idee, aiutarsi, scambiarsi suggerimenti e informazioni. Iscrivetevi qui


Which method is right for you?Note sull’Autore

Giulia Greco è caporedattrice e responsabile dei contenuti di marketing per Shopify in Italiano. Traduttrice ed esperta di localizzazione, vive a Toronto da 15 anni e da 15 anni non beve un caffè espresso degno di questo nome.

Articolo originale di Casandra Campbell, tradotto da Manuela Xillovich.

Inizia la tua prova gratuita di 14-giorni