Blog di Shopify

Ecommerce di prossimità: come cambierà il nostro modo di fare acquisti?

Ecommerce di prossimità: come cambierà il nostro modo di fare acquisti?

La recente pandemia di COVID-19 ha cambiato radicalmente le nostre abitudini di vita: non solo il nostro modo di lavorare e interagire con gli altri, ma anche il modo di fare acquisti.

Le misure di distanziamento sociale e la chiusura forzata delle attività commerciali fisiche hanno accelerato la digitalizzazione e la transizione verso i canali di vendita online: secondo un'indagine di Netcomm, il principale consorzio italiano di ecommerce, dall’inizio della pandemia il 75% delle persone che ha comprato online non lo aveva mai fatto prima, mentre il 77% delle aziende intervistate che vendono online ha dichiarato di aver acquisito nuovi clienti già nelle prime due settimane di emergenza. Complessivamente, nei primi 4 mesi del 2020 si sono registrati 2 milioni di nuovi consumatori online, rendendo lo shopping online un'abitudine consolidata per 29 milioni di italiani: una crescita mai vista prima.

Ciò nonostante, il calo complessivo del fatturato è stato pressoché inevitabile per molte aziende. Mentre per i generi alimentari, i prodotti per la cura della persona e della casa il giro d’affari è aumentato, per altri settori strategici per l’economia italiana come l’abbigliamento e i beni di lusso si è registrato un calo del fatturato fino all’84% rispetto all’anno scorso.

Per tutti i piccoli imprenditori e commercianti come voi, questa sfida in costante evoluzione può rappresentare un’opportunità per trasformare la vostra attività e ripensare il modo di vendere e raggiungere clienti tramite i canali digitali. Ora più che mai, è importante farsi trovare preparati.

L’ecommerce di quartiere: utopia o realtà?

Fino a pochi mesi fa sembrava che i grandi siti di ecommerce fossero destinati ad aumentare la propria quota di mercato in maniera incontrollata, lasciando poco spazio ai negozi ecommerce indipendenti o addirittura tagliandoli fuori. Ora stiamo assistendo ad un'inversione del trend: la pandemia di COVID-19 ha accelerato la digitalizzazione di piccole aziende e negozi che non avevano mai venduto online dando vita al concetto di ecommerce di prossimità, o proximity commerce: un canale di vendita digitale che non sostituisce, ma integra il negozio retail.

Noi di Shopify abbiamo creato una guida per aiutare i piccoli imprenditori come voi a continuare a vendere in questo periodo di incertezza configurando un negozio online con opzioni per la consegna locale o il ritiro in negozio (Click&Collect): in questo modo, potrete continuare a rispondere alle esigenze dei clienti in completa sicurezza.

Perché l’ecommerce di prossimità funziona

Il concetto è semplice: un cliente desidera acquistare un prodotto ma non vuole rivolgersi a un grande ecommerce multiprodotto per diversi motivi, ad esempio tempi di consegna più lunghi, difficoltà di comunicazione con il venditore o disponibilità della merce.
Decide così di rivolgersi a un’attività indipendente come la vostra, e anche se non entra fisicamente in negozio, può acquistare i prodotti comodamente online e farseli consegnare a casa o ritirarli rispettando le precauzioni necessarie.

Ecco come incentivare il cliente all’acquisto:

  • Offrite la consegna in giornata - Salvo in poche città, i grandi siti di ecommerce non hanno le risorse necessarie per consegnare la merce in giornata ai loro clienti. Al contrario, voi potete farlo: per incentivare le vendite, potreste comunicare sul vostro sito che ogni ordine effettuato entro le 14 verrà consegnato nella giornata stessa. In questo modo, i clienti già esistenti o quelli che hanno bisogno di un prodotto in breve tempo avranno un motivo in più per comprare da voi.
  • Concentratevi sulla vostra zona - Anche se l’ecommerce per definizione non conosce confini geografici, nessuno vi costringe a spedire in tutto il mondo i vostri prodotti. In particolar modo, se vendete generi alimentari o di uso quotidiano, considerate l’idea di creare un ecommerce parallelo al vostro negozio fisico per continuare a servire la comunità locale. Un altro vantaggio? Probabilmente non dovrete nemmeno rivolgervi a un corriere per consegnare i prodotti: potrete portarli direttamente ai clienti o farli venire a ritirare in negozio.
  • Replicate l’esperienza in-store con offerte speciali per i clienti più fedeli - Come sappiamo, incentivare un cliente già esistente a comprare nuovamente da voi è più facile ed economico rispetto ad acquisire nuovi clienti. Cercate di replicare l’esperienza che offrite in negozio con programmi fedeltà, sconti speciali per acquisti multipli o incentivi per acquisti ricorrenti (ad esempio, sconti direttamente proporzionali al numero di ordini effettuati ogni mese).

Dall’esperienza omnichannel all’unified commerce

Questo è il momento giusto per superare il concetto di marketing omnichannel e passare a un’esperienza di commercio unificato, o unified commerce. Di cosa si tratta? In poche parole, di abbattere le barriere tra canali di vendita online e offline per creare un’unica piattaforma comune concentrata sui clienti, che si aspettano di vedere i prodotti in un negozio fisico o online e di poterli acquistare successivamente tramite canali diversi. Per gli imprenditori come voi, questa tendenza rappresenta un’opportunità per mettere in mostra i vostri prodotti migliori e lasciare che siano i clienti a decidere dove, quando e come acquistarli.

Ecco un esempio di come implementare una strategia di unified commerce per il vostro store:

  • Create un’esperienza di acquisto online immersiva - Di recente, Shopify ha introdotto la possibilità di utilizzare modelli e video 3D nelle pagine di prodotto. In questo modo, i clienti possono “toccare” virtualmente i prodotti e interagire con essi anche restando a casa.
  • Offrite opzioni di consegna più efficaci - Oltre alle consegne a casa, implementate un’esperienza di ritiro in negozio dove il cliente è al centro di tutto. Ad esempio, potreste indicare un orario di ritiro consigliato per rendere l’operazione semplice e sicura, e allo stesso tempo ringraziare il cliente e riservargli una sorpresa speciale per la sua visita, come uno sconto su un acquisto futuro o un piccolo regalo complementare.
  • Restate in contatto con i vostri clienti - Dopo l’acquisto, rimanete in contatto con i clienti per ottenere feedback e incentivare gli acquisti ricorrenti. Un ottimo modo per riuscirci è sfuttare l’email marketing: Shopify ha recentemente introdotto Shopify Email, uno strumento rapido ed efficiente per creare campagne di email marketing integrate con il vostro negozio e completamente gratis fino a ottobre. È il momento giusto per provarlo.

Il cliente al centro di tutto

Perché la maggior parte delle persone continua ad acquistare dai piccoli negozi di quartiere, spesso più costosi e con una disponibilità di merce più limitata? Semplice: il contatto umano e l’esperienza personalizzata.

Se c’è una cosa che Amazon o gli altri grandi player non potranno mai sostituire è proprio il rapporto diretto tra cliente e negoziante. E anche se in questo momento non è ancora possibile interagire con i clienti come facevamo prima, ciò non significa che non possiate prendervi cura di loro anche a distanza.

Ad esempio, considerate la possibilità di implementare un sistema di chat live sul vostro negozio per assistere i clienti in tempo reale, o fate in modo che i clienti si rivolgano direttamente a voi per consigli di acquisto con un’esperienza di shopping interattiva. Tenete in considerazione che alcuni di loro potrebbero comunque decidere di rivolgersi altrove, ma ricordate che l’approccio umano può fare la differenza quando si tratta di scegliere dove acquistare, soprattutto in un momento come questo.
Argomenti: