Blog di Shopify

11 idee creative per guadagnare soldi extra con un'attività secondaria

Donna che scrive. Guadagnare soldi extra con un side business.

Il reddito medio pro capite in Italia è sceso a 20.670 euro ma il costo della vita sale costantemente. Dunque non c’è da stupirsi se una domanda molto cercata in internet è: “Come guadagnare soldi extra?”.

Crearvi una seconda fonte di reddito probabilmente è possibile anche se avete già un lavoro full time. Oltre 9 milioni di cittadini UE svolgono un doppio lavoro; e da un sondaggio di BankRate condotto nel 2019, risulta che il 37% della popolazione statunitense ha trovato il modo per guadagnare soldi extra realizzando mediamente 686 dollari al mese.

In questo articolo esamineremo 11 modi creativi per guadagnare soldi extra avviando un'attività secondaria o “side business”:

  1. Vendita di foto
  2. Stampa on demand
  3. Corsi online
  4. Affiliazioni
  5. Affitti brevi
  6. Vendita di servizi
  7. Trasformate in prodotti le vostre skill
  8. Tour locali
  9. Test di siti web
  10. Vendita di opere d’arte
  11. Addestrate il vostro cane

Iniziamo vedendo perché avviare un side business e se è una cosa alla portata di tutti.

Perché conviene avviare un side business?

Avviare un side business senza lasciare il posto fisso è una prospettiva allettante. Vi dà l'opportunità di guadagnare soldi extra e quindi di:

Ma imparare a vendere prodotti e servizi con un'attività secondaria vi dà ulteriori vantaggi:

  • Sicurezza. Il vostro lavoro principale vi garantisce una certa stabilità, ma il problema è che mettete “tutte le uova in un paniere”. Perdendo il lavoro rimarreste senza una fonte di reddito. Diversificate con un lavoro secondario e avrete comunque un’entrata su cui contare, se dovesse accadere il peggio.
  • Un nuovo hobby. Un hobby è qualcosa che si fa per scelta, e non per dovere. In particolare le persone creative tendono a trasformare le loro passioni in opportunità di lavoro. Avere un hobby non solo è divertente, ma può anche avere effetti positivi sul lavoro. Vi offre l’opportunità di imparare e progredire, anche quando la vostra attività primaria non dovesse darvi stimoli.
  • Sviluppare la capacità di fare soldi. Quella di saper fare soldi è una capacità autonoma e va esercitata, per riuscire a trasformare i vostri interessi e il vostro talento in un'attività sostenibile. E non preoccupatevi se uno specifico progetto non dovesse raggiungere il suo pieno potenziale: vi servirà comunque. Vi permetterà di sviluppare preziose competenze, applicabili anche a ulteriori progetti.

Guadagnare soldi extra è possibile per tutti?

È da sfatare il mito secondo cui servirebbero abilità particolari o una dedizione full time per avviare un side business. In realtà è possibile crearsi un’entrata aggiuntiva senza competenze straordinarie e senza lasciare il lavoro.

L'esempio di Sandy e Spotted by Humphrey

Prendete Sandy, dell’episodio di Guess My Hustle nel video qui sotto. Indovinereste qual è la sua attività secondaria?

(Allarme spoiler: se volete provare a indovinare guardate il video qui sotto prima di leggere oltre, perché stiamo per svelare la risposta).

Sandy è commercialista e ha aperto una boutique per cani. Vende articoli come guinzagli, collari e prelibatezze per cani, provenienti da tutto il mondo. Alcuni prodotti in vendita sono indossati dal suo cucciolo, sul sito Spotted by Humphrey.

L'attività secondaria di Sandy è cresciuta grazie a un account Instagram. Qui venivano condivisi i prodotti amati da Humphrey. I contenuti hanno attratto oltre 100.000 follower, rendendo redditizio il negozio che Sandy seguiva in parallelo al suo lavoro di commercialista.

L'esempio di James Yurichuk e Wuxly Outerwear

James Yurichuk è un calciatore professionista della Canadian Football League. Come molti altri giocatori della CFL, James cercava un secondo lavoro per integrare il reddito della sua attività principale. Con una moglie e con un figlio in arrivo, aveva bisogno di guadagnare soldi extra per mantenere la famiglia in crescita.

Ma James non aveva alcuna conoscenza del settore imprenditoriale; e non aveva competenze nel campo della moda, che poi ha scelto fondando Wuxly Outerwear.

L'idea è sorta quando il freddo di Toronto ha spinto James a cercare un cappotto per sua moglie. Non se ne trovava uno senza materiali di origine animale. Allora James ha pensato di collaborare con un suo amico di vecchia data, sarto di professione; così è nata Wuxly Outerwear, una linea di cappotti invernali di alta qualità senza materiali di origine animale.

11 modi creativi per guadagnare soldi extra

Di seguito vi indichiamo 11 modi non convenzionali per guadagnare i vostri primi 100 euro con un’attività secondaria. La loro semplicità dimostra che per riuscire non servono particolari abilità, né molta esperienza o tempo libero.

Analizzeremo ogni idea in base ai seguenti criteri:

  • Tipo di attività — L'idea è basata su un prodotto, su un servizio o è orientata a un pubblico specifico?
  • Difficoltà — Quanto tempo, abilità o esperienza occorre dedicare all'idea?
  • Automaticità di guadagno — In che misura è possibile ottenere un rendimento senza dedicare tempo?
  • Costi di start up — Qual è il budget iniziale necessario per lanciare l'idea?
  • Potenziale profitto — Qual è il profitto annuo che potete aspettarvi di realizzare?

1. Vendita di foto

Tipo di attività: Vendita di prodotti

Difficoltà: Media

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up (su 5 💸): 💸

Potenziale profitto (su 5 💰): 💰💰

Gli smartphone moderni sono dotati di fotocamere di alta qualità. L'iPhone 11 Pro, ad esempio, ha una tripla lente con grandangolo e zoom ottico. Dunque non c'è da stupirsi se la qualità sempre crescente degli smartphone ha fatto crollare l'industria delle fotocamere. Ormai le fotocamere di medio livello sono obsolete, perché il telefono ha iniziato a offrire la stessa qualità con una convenienza notevolmente superiore.

Portate lo smartphone con voi ovunque. Ma anziché lasciare le foto nel cloud, mettetele a frutto economicamente. Vi basta questo per guadagnare soldi extra esprimendo il vostro lato creativo.

Da un certo punto di vista, le foto sono prodotti come gli altri. Per venderle dovete rivolgervi a un pubblico di potenziali clienti che le desidera o ne ha bisogno.

Come iniziare:

  • Individuate lo stile fotografico che vi interessa di più (es. paesaggi, ritratti, animali domestici, cibo). 
  • Quindi verificate la presenza di una nicchia di mercato a cui rivolgervi. Molto dipende dalle modalità di vendita prescelte; ad esempio, volete vendere i diritti su foto di stock? Potreste aver notato che in quell'ambito c’è una forte richiesta di foto flat lay, ma che l'offerta attuale è limitata. Questa è una potenziale opportunità.

La libreria di foto Haute Stock è nata proprio così. La sua fondatrice Rachel Rouhana si è accorta che mancavano foto di stock eleganti per le donne imprenditrici. Così ha creato Haute Stock per colmare questo gap.

  • Una volta identificata la vostra nicchia, iniziate a costruirvi un seguito su piattaforme a impatto visivo come Instagram o Pinterest.
  • Realizzate degli scatti dedicati al settore prescelto, utilizzate uno strumento di editing gratuito per perfezionarle.
  • Infine vendete le foto su siti come Adobe Stock, Shutterstock o TourPhotos.

Guida gratuita: Come fare da soli le fotografie di prodotto

Impara a scattare splendide foto di prodotto senza spendere una fortuna grazie alla nostra guida gratuita.

Come far crescere l'attività:

Verificate quale stile funziona meglio controllando i dati analitici della piattaforma. Pinterest, ad esempio, mostra quanti clic riceve ogni foto. Ci sono analogie tra le vostre foto ad alte performance?

Tramite i vostri account sui social media, pubblicizzate le foto in vendita. Blogger e imprenditori hanno sempre bisogno delle foto di stock. Potreste proporle direttamente a un imprenditore in target, chiedendogli se è disposto a fare un acquisto e quanto può spendere. Ad esempio, potreste offrire le vostre foto di animali domestici a negozi per animali che sono disposti a pagare 25 euro a foto.

Consigli per il pricing:

Dovrete dare un prezzo alle vostre foto di stock tenendo conto di tre fattori:

  1. La domanda di foto in quel settore.
  2. I prezzi richiesti dai concorrenti.
  3. I costi che sosterrete per realizzare le foto.

Se fotografate delle persone, dovrete pagarle. Per fotografare dei luoghi potreste dover richiedere un'autorizzazione o pagare una tassa. Includete tutto questo nei vostri prezzi, in modo che l'esborso non sia superiore alle entrate.

Vendendo foto mediante le piattaforme che vi abbiamo indicato potreste ricavare dal vostro hobby i primi guadagni extra.

Iniziate a vendere foto online


2. Stampa on demand

Tipo di attività: Vendita di prodotti

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Alta

Costi di start up: 💸💸

Potenziale profitto: 💰💰💰

La stampa on demand è un metodo a basso rischio per guadagnare soldi extra.

A differenza del dropshipping tradizionale, vi consente di sfruttare il vostro talento creativo. Prevede la collaborazione con un fornitore per la personalizzazione di prodotti come libri, t-shirt, custodie per telefoni, ecc.

  • Voi fornite il design e il fornitore stampa e consegna gli articoli ai clienti sulla base degli ordini ricevuti; quindi non avete bisogno di un inventario per iniziare a vendere.
  • Non dovete occuparvi dell’aspetto logistico e operativo, grazie ad app di Shopify come Printful, Lulu xPress e Printify. Quindi vi resta più tempo per concentrarvi su design, branding e marketing.
  • È un modello di business accessibile a tutti, anche a chi ha già un lavoro a tempo pieno. Potrete dare sfogo al vostro talento creativo o incaricare un designer freelance di realizzare per voi in tutto o in parte i design da applicare ai prodotti.
  • La stampa avviene dopo che il cliente effettua l’ordine. Perciò, non dovrete pagare gli articoli finché non li avrete venduti.

Il print-on-demand è un modello di business perfetto per i creativi che vogliono personalizzare i prodotti da vendere senza avere il tempo per seguire la fase di produzione. Combina la possibilità di esprimersi e creare un brand unico con l’agilità del dropshipping. Insomma, è un metodo interessante per guadagnare soldi extra in modo creativo.

Aprite un'attività di print-on-demand


3. Corsi online

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Alta

Automaticità di guadagno: Media

Costi di start up: 💸💸💸

Potenziale profitto: 💰💰💰💰

Trasformare le vostre conoscenze di settore in un corso online è un modo intelligente per realizzare dei guadagni extra. Potete sfruttare l'idea anche come complemento di un'altra attività basata sulla vendita di prodotti.

Prendete Babbel for Business e LashPro Academy. Entrambi i corsi online hanno una clientela di nicchia, ma portano comunque un guadagno extra agli autori del corso.

LashPro Academy
Gli autori di LashPro Academy hanno individuato una nicchia unica in cui sono esperti. E hanno creato una serie di corsi online redditizi sull'argomento.

Come iniziare:

Potete iniziare a guadagnare soldi extra insegnando in un ambito di vostro interesse.

  • C’è un argomento su cui sareste in grado di parlare per ore?
  • In quale campo vi chiedono consigli i vostri familiari e amici?

La risposta che darete a queste domande probabilmente vi indicherà l’argomento giusto su cui tenere delle lezioni.

Ma ricordate: gran parte del successo di un corso online sta nel pubblico che lo acquista. Alcune nicchie potrebbero non essere redditizie come altre; quindi verificate la presenza di una domanda di mercato per l'argomento del vostro corso prima di investire del tempo nella sua creazione. In generale, dovreste cercare un pubblico disposto a pagare per fare progressi. Un esempio sono le persone disposte a investire su un hobby che le appassiona, o sulla loro crescita professionale.

Successivamente pianificate la struttura del corso. Pensate agli argomenti che volete trattare e create i contenuti per ogni sezione. Potreste vendere un corso composto da una lezione unica, o una serie di contenuti incentrati sullo stesso tema.

Potete ospitare e distribuire i vostri contenuti su Shopify, Udemy, Teachable, SkillShare, o LinkedIn Learning. Queste piattaforme permettono la monetizzazione del corso. Perciò rappresentano una soluzione migliore rispetto alla vendita tramite siti senza uno strumento di distribuzione integrato.

Certo dovrete dedicare del tempo alla promozione. Ma a parte questo, il vostro investimento consisterà nel tempo e denaro necessari alla creazione del corso. Si tratta di un investimento fatto in anticipo; come ulteriori costi di cui tenere conto ci sono solo quelli degli eventuali aggiornamenti successivi.

Iniziate a vendere prodotti digitali


4. Affiliazioni

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰💰

Probabilmente ci sono prodotti di cui non potete fare a meno. Consigliateli agli amici, e anche loro diventeranno clienti fedeli di quei brand. Se vi piace aiutare gli altri a trovare i prodotti migliori, l'affiliate marketing è il metodo giusto per monetizzare questa passione.

Questo modello di marketing è semplice.

  1. Raccomandate i prodotti alla vostra rete di contatti.
  2. Ricevete un incentivo — di solito una percentuale del prezzo di vendita, o un buono regalo. La maggior parte delle aziende, tra cui Amazon, Uber ed eBay, vi offre un incentivo se presentate degli amici.

Potreste incrementare i guadagni consigliando i vostri prodotti preferiti a un pubblico più vasto attraverso il blogging o i social media.


5. Affitti brevi

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Media

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰💰

Secondo uno studio di Business Wire, la famiglia media statunitense ha in casa 52 oggetti inutilizzati, per un valore complessivo di 3.100 dollari. Si va dai vecchi abiti ai giocattoli e ai mobili. Potreste guadagnare denaro riciclando o vendendo ciò che non usate, ma probabilmente avete qualcosa di più prezioso da affittare: lo spazio che non utilizzate.

Ad esempio, Airbnb vi permette di affittare per brevi periodi una stanza che non utilizzate; o anche la vostra casa quando siete fuori città. Si tratta di un’ottima opportunità per guadagnare soldi extra, specialmente se l'immobile è in una località turistica. L’unico impegno che avrete è pubblicare l’inserzione e accogliere adeguatamente gli ospiti.


6. Vendita di servizi

Tipo di attività: Vendita di servizi

Difficoltà: Alta

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰💰💰💰

La gig economy è in crescita. Sempre più persone si guadagnano da vivere online come contraenti indipendenti o lavoratori freelance. In sostanza collaborano con le aziende in modo flessibile o temporaneo.

Forse per questa flessibilità le attività freelance o di servizi sono al secondo posto tra i metodi più popolari per guadagnare. E nel corso del 2020 si prevede che i lavoratori freelance negli Stati Uniti arriveranno a 64,8 milioni.

Anche voi potete mettervi sul mercato e vendere i vostri servizi. Cosa sapete fare meglio? O cosa vorreste imparare? Magari c'è un'azienda che cerca una risorsa come voi non come dipendente, ma per seguire un progetto.

Come iniziare:

Individuate la vostra skill speciale e iniziate a fare esperienza su siti come Upwork, TaskRabbit o Fiverr.

Tenete presente che altri freelancer, specialmente quelli che non sanno come posizionare i loro servizi, potrebbero chiedere molto poco per un lavoro simile a quello che offrite voi. Un ottimo punto di partenza è verificare qual è la tariffa oraria media nel vostro paese per la professione specifica prescelta. La tariffa oraria media per un marketer negli Stati Uniti, ad esempio, è di 33 dollari.

Quale servizio offrire

Decidete quale servizio offrire considerando le competenze acquisite con il vostro lavoro principale. Ad esempio:

  • Siete lodati per il modo in cui organizzate la vostra casella di posta? Potreste essere ottimi assistenti virtuali.
  • Comunicate con i colleghi e riassumete i verbali delle riunioni per il vostro team? Il salto verso la scrittura non è troppo grande.
  • Sapete ascoltare un cliente e consegnare esattamente ciò che vuole? Potreste offrire servizi di party planning a livello locale.
  • Siete bravi grafici? Il web design può fare al caso vostro.

Prendete in considerazione i task che preferite svolgere o che vi piacerebbe sviluppare. Ipotizziamo che lavoriate in un'agenzia di marketing e che vi piaccia lavorare sui social media, ma non sull'advertising. In questo caso potreste proporvi a clienti interessati solo a contenuti per i social media, offrendo questo come servizio autonomo. Assicuratevi però che non sia presente una clausola di non concorrenza nel vostro attuale contratto di lavoro (vale la pena di chiedere al vostro capo per esserne certi).

Dovrete anche stabilire quando svolgere il vostro secondo lavoro. Alcune aziende assumono personale a distanza, che non deve essere presente in ufficio. Cercate quel tipo di ruolo se preferite la flessibilità che deriva dal lavoro in remoto. Invece, se date il meglio di voi in mezzo ad altre persone o lavorare in remoto fa sentire isolati, candidatevi per lavorare in azienda negli orari in cui siete liberi. Svolgerete il lavoro di un freelance, ma in ufficio.

Portfolio e tariffe

Per poter richiedere tariffe più alte, dovrete dedicare del tempo a creare il vostro portfolio. Raccogliete al suo interno tutti i lavori che dimostrano la vostra competenza nel settore in questione.

Se preferite, potete iniziare con tariffe piuttosto basse e usare la vostra offerta di servizi come trampolino di lancio per avviare la vostra attività. Per prima cosa, verificate la presenza di una domanda di mercato per il servizio che offrite. Quindi accertatevi di riuscire a inserire il nuovo lavoro nella vostra routine. Infine chiedete ai clienti quanto sono disposti a pagarvi. Per voi potrebbe sorgere l’opportunità di trasformare questo business nella vostra principale fonte di reddito.

Le attività di servizi hanno margini di guadagno elevati. Possono essere molto redditizie e gli investimenti si ripagano velocemente. Ma il problema può essere la scarsa scalabilità. Infatti, si tratta di un business basato sulle vostre capacità. Può essere difficile delegare e dovete svolgere il lavoro in prima persona o almeno supervisionarlo; sempre se riuscite a crescere al punto di poter subappaltare il lavoro a un freelance per massimizzare i profitti.

Iniziate a vendere servizi online


7. Trasformate in prodotti le vostre skill

Tipo di attività: Vendita di prodotti

Difficoltà: Alta

Automaticità di guadagno: Alta

Costi di start up: 💸💸💸

Potenziale profitto: 💰💰💰💰💰

Avete individuato una skill in cui riuscite a eccellere e avete iniziato a monetizzarla offrendo un servizio ai clienti? Forse dedicando tempo al lavoro vi renderete conto che esiste un gap nel mercato. In questo caso, c’è un prodotto che potete vendere.

Tracey Hicks è un’imprenditrice e agente immobiliare. Utilizzava dei block notes per tenere traccia dei clienti e le è venuto in mente che probabilmente anche altri agenti avrebbero potuto trovarli utili. Così ha iniziato a venderli nel suo negozio Shopify: All Things Real Estate

All Things Real Estate block notes per chi compra e vende immobiliIdeate e vendete qualcosa che semplifichi la vita a chi offre il vostro stesso servizio.

Un altro esempio: Dustin Lee ha notato che i graphic designer come lui sono sempre in cerca di add-on come pennelli, elementi di design, modelli di Photoshop e clip art. Così ha creato RetroSupply, che vende questi articoli direttamente ai designer.

Un'attività complementare alla vendita di servizi funziona nella misura in cui siete in grado di capire i vostri clienti. Potreste dover fare esperienza come freelance prima di riuscire a individuare un gap nel mercato. Inevitabilmente, per avere idee di business che funzionano dovete essere sul campo e vivere i problemi sulla vostra pelle.

Iniziate a vendere online


8. Tour locali

Tipo di attività: Vendita di servizi

Difficoltà: Alta

Automaticità di guadagno: Media

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰💰💰

Se vivete in una città turistica, potete organizzare dei tour locali.

Questi tour possono avere ad oggetto un'attrattiva (es. visita di un famoso monumento), oppure una specifica attività (es. camminata, passeggiata in bicicletta, degustazione di alcolici). Orientatevi verso qualcosa che conoscete bene e iniziate a stabilire l'itinerario. Volendo, create un foglio informativo per illustrare ai partecipanti le aree che visiterete.

Poi pensate a come trovare persone che partecipino al vostro tour. Un'idea è creare il vostro sito web e ottimizzarlo con le parole chiave più cercate dai turisti; ad esempio:

  • “Tour a piedi a [città]” 
  • “Tour in bicicletta a [città]” 
  • e “Tour economico a [città]” 

Per questo aspetto, affidatevi alle tattiche SEO con l'obiettivo del posizionamento sui motori di ricerca. Quindi fissate data, orario e meeting point per incontrarvi con i turisti che richiedono di partecipare.

Se questa fase iniziale è troppo gravosa per voi, potete direttamente registrarvi a piattaforme come ShowAround. Presentatevi come host e iniziate a incontrarvi con persone che vogliono visitare la vostra città. Controllate cosa offrono gli altri host nella vostra zona. Ad esempio, Jannet a Milano:

Jannet Milano Showaround
Con ShowAround potete organizzare tour locali per guadagnare soldi extra e trovare nuovi amici intrattenendo i turisti di passaggio.

Mostrate ai turisti la più interessante galleria d'arte locale. Portateli in un buon ristorante conosciuto solo dagli abitanti del posto. Proponete qualcosa di speciale; qualcosa che probabilmente i turisti non hanno mai visto o non hanno mai fatto in precedenza.

Vi farete degli amici, guadagnando anche dei soldi extra.

Iniziate a vendere online


9. Test di siti web

Tipo di attività: Vendita di servizi

Difficoltà: Bassa

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰

Quando visitate un sito web, normalmente vi fate un'idea al riguardo; e le aziende sono sempre in cerca di feedback sul loro sito. Dunque potreste essere pagati per condividere con loro la vostra opinione su aspetti come il design, i contenuti o l’usabilità del sito web.

Se avete del tempo libero in ufficio, magari durante la pausa pranzo, questo è un modo creativo per guadagnare soldi extra. Siti come UserTesting pagano 10 dollari per una recensione di 20 minuti. Potrà non sembrarvi molto; ma dedicandovi quotidianamente a questa attività in pausa pranzo per due settimane, otterrete i vostri primi 100 dollari extra.

Allo stesso modo, potete offrirvi come volontari per partecipare ai focus group (gruppi di discussione per l'acquisizione di riscontri su nuovi prodotti). I designer, i copywriter e gli addetti al marketing sono sempre in cerca di feedback sulle loro nuove campagne. Potreste inviare loro un'email offrendovi di aiutarli; magari chiedete un piccolo incentivo in denaro o una carta regalo in cambio del vostro tempo e della vostra opinione.


10. Vendita di opere d’arte

Tipo di attività: Vendita di prodotti

Difficoltà: Alta

Automaticità di guadagno: Alta

Costi di start up: 💸💸💸

Potenziale profitto: 💰💰

Se siete artisti in erba, vendere le vostre opere significa mettere a frutto la vostra creatività per guadagnare.

È un modo semplice per guadagnare dal vostro hobby. Specialmente se usate il modello di business del print-on-demand. Stampate le vostre illustrazioni su un prodotto fisico (come una t-shirt o una tazza); e create un negozio online per i vostri articoli. Pagherete il costo dell'articolo solo una volta venduto il prodotto.

In alternativa, potete creare una raccolta online delle vostre opere d'arte. Costruitevi un seguito e vendete opere personalizzate in cambio di un piccolo compenso. È un ottimo modo, se siete artisti in erba, di dedicarvi a ciò che amate realizzando dei guadagni extra; potrete incrementare il vostro pubblico strada facendo. Siti come Buy Me A Coffee permettono di donare il costo di un caffè in cambio di un lavoro personalizzato.

Immagine del sito Buy Me Coffee, dove il designer Taryuji offre illustrazioni personalizzate per guadagnare soldi extra
Taryuji offre illustrazioni personalizzate con Buy Me a Coffee, chiedendo 5 dollari per un disegno.

Gli artisti di talento possono trasformare le loro capacità in un servizio e vendere illustrazioni su richiesta. Spesso sia le aziende che i privati cercano illustrazioni personalizzate su siti come Etsy o Fiverr.

Immagine del sito di Hatecopy, che vende online stampe, abbigliamento e accessori tecnologici con le sue opere.
Merchant di Shopify come Hatecopy vendono online stampe, abbigliamento e accessori tecnologici con le loro opere.

Meglio ancora, utilizzate Shopify per vendere le vostre opere d'arte direttamente ai clienti. Potrete stampare più copie dei vostri capolavori e venderle attraverso il vostro negozio online. Ciò significa che sarete in grado di stabilire i prezzi, gestire l’inventario e avere il pieno controllo sulle vostre illustrazioni.

Iniziate a vendere arte online


11. Addestrate il vostro cane

Tipo di attività: Basata sul pubblico

Difficoltà: Media

Automaticità di guadagno: Bassa

Costi di start up: 💸

Potenziale profitto: 💰

Cercate un modo divertente per guadagnare denaro extra insieme al vostro amico a quattro zampe? Allora questa opzione fa al caso vostro. Prendete spunto da YouTube e insegnate alcune skill al vostro cane. Non solo rafforzerete il legame con lui, ma potrebbero esserci ulteriori sviluppi (non si sa mai!). Potreste essere ingaggiati per un ruolo cinematografico o potreste insegnare ad altri come addestrare i cani.

Ashleigh Butler è entrata a Britain's Got Talent con il suo cane ben addestrato, Pudsey. La loro apparizione ha portato a un film, a una serie di spettacoli teatrali e a diversi spot televisivi.

Non serve neppure che il vostro animale domestico abbia un talento eccezionale. Imparerete a gestire con disinvoltura i cani durante l'addestramento. Dopodiché potrete usare siti come Rover per offrire servizi di pet-sitting o avviare la vostra attività di dog-walking.

Pronti per iniziare a guadagnare soldi extra?

Anziché affidarvi ai metodi convenzionali, seguite queste idee creative per guadagnare. Avrete meno “rivali” e più probabilità di trovare un secondo lavoro che coniughi passione e profitto.

Potete scegliere di vendere opere d’arte, offrire una competenza insolita, affittare un vostro spazio e così via. Ma qualunque sia la vostra scelta ricordate che normalmente occorre tempo per dare slancio a un nuovo flusso di reddito. Una volta trovata un'idea che vi piace, vale la pena di costruire qualcosa con in mente un progetto a lungo termine; magari con l’obiettivo di lasciare il vostro lavoro principale e dedicarvi full time alla vostra nuova impresa.

Tutte le idee che abbiamo visto prevedono compiti diversi da quelli che tipicamente svolgete per guadagnare. Ma hanno una cosa in comune tra loro: richiedono una certa dose di creatività. Quella che serve per individuare le esigenze del pubblico e ideare delle brillanti soluzioni per soddisfarle.


Pronto a creare il tuo primo negozio online? Inizia una prova gratuita di 90 giorni — non serve la carta di credito.


Articolo originale di Corey Ferreira, tradotto da Maria Teresa Cantafora.
Argomenti: