Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumentiTra i canali di social media marketing, Instagram ha un ruolo centrale già da tempo, specialmente per le aziende di ecommerce. Infatti fare Instagram marketing significa accrescere il proprio business tramite una piattaforma focalizzata sull'impatto visivo, con seguaci entusiasti e un alto livello di coinvolgimento.

Negli ultimi anni, Instagram si è evoluto a un ritmo simile a quello di Facebook, adottando continuamente nuove funzionalità e diventando sempre più apprezzato sia dai commercianti che dagli utenti.

In questa guida all’Instagram marketing, illustreremo i fondamenti per fare marketing su Instagram. Parleremo di Hashtag, Storie, Highlights, Shoppable Post e Contest; vedremo come ottimizzare il vostro profilo, creare post ad alto coinvolgimento e ottenere più risultati con i contenuti dei feed e delle Storie; e scopriremo come valutare i vostri progressi sulla piattaforma con Instagram Analytics.

Iniziamo!

Perché fare Instagram marketing?

Instagram è fondamentale per il marketing di molte aziende di ecommerce. E per una buona ragione: ha un pubblico ampio e diversificato, che interagisce attivamente con le aziende.

La piattaforma offre un elevato livello di coinvolgimento.

Lo dimostrano ricerche e case study, rivelando che tali vantaggi possono trasformarsi direttamente in vendite e lead.

Considerate che:

  • L'80% degli utenti segue almeno un brand su Instagram e il 60% di questi utenti dichiara di aver scoperto un prodotto o un servizio tramite la piattaforma.
  • Almeno il 30% degli utenti ha acquistato prodotti scoperti su Instagram.
  • Il 65% dei post più popolari su Instagram riguarda i prodotti.

Insomma, il pubblico è felice di seguire i brand su Instagram ed è attivo nello scoprire e acquistare prodotti sulla piattaforma. E questo è senza dubbio un ottimo motivo per fare Instagram marketing.

Instagram dà spazio all’ecommerce

Degno di nota è anche il continuo impegno di Instagram volto a dare spazio all'ecommerce.

Le inserzioni pubblicitarie su Instagram mostrano risultati eccellenti e offrono un elevato coinvolgimento.

I nuovi Shoppable Post semplificano il processo di acquisto su Instagram.

Inoltre, i profili aziendali con oltre 10mila seguaci possono aggiungere link “Swipe Up” alle loro Instagram Stories, per indirizzare il traffico direttamente al loro sito web, risultato che in precedenza era difficile da raggiungere sulla piattaforma.

Instagram continua ad espandersi, diventando sempre più utile ai commercianti e soprattutto alle imprese di ecommerce che vendono prodotti con un forte impatto visivo.

Ora che abbiamo visto perché fare Instagram marketing, vediamo in dettaglio come procedere per ottenere dei buoni risultati.

1. Ottimizzare il vostro profilo Instagram

Il primo step per fare Instagram marketing è creare e ottimizzare il vostro profilo aziendale.

La maggior parte dei commercianti conosce le nozioni di base per la creazione di un profilo online su Instagram. È necessario compilare le informazioni di contatto, inserire una descrizione ottimizzata con le parole chiave e scegliere un'immagine del profilo che sia facilmente identificabile; ad esempio, il vostro logo. Completare questa prima parte è già un ottimo inizio!

Hashtag, link cliccabili e highlight per ottimizzare il profilo

Ma Instagram ha implementato diverse modifiche che influiscono sui profili aziendali. Per sfruttare al meglio lo spazio limitato del vostro profilo Instagram dovreste includere quanto segue:

1. Hashtag cliccabili

Possono essere aggiunti alla descrizione del vostro profilo semplicemente inserendo # e poi la frase desiderata, proprio come fareste su un post. Concentrarsi sull'hashtag del brand è una buona scelta per la maggior parte delle aziende.

2. Link di profilo cliccabili

Esistono diverse opzioni per utilizzarli, ma ora potete anche aggiungere link cliccabili al profilo di altri utenti nella vostra biografia. Se avete due aziende collegate, potete portare traffico dall’una all’altra utilizzando questi link. Se organizzate un contest con un altro commerciante, potete inserire reciprocamente i link ai vostri siti quando citate il contest nella bio. Potete utilizzare questa funzione anche per indirizzare del traffico al vostro profilo personale, se questa scelta è indicata per il vostro brand.

3. Story Highlights

Ne parleremo anche in altre sezioni di questo articolo, ma questa funzionalità relativamente nuova consente di aggiungere Storie “scadute” a diverse categorie in evidenza, elencate in cima al feed del vostro profilo. Ciò contribuisce a rendere il vostro profilo più completo; inoltre consente di mostrare contenuti chiave come user generated content o post che evidenziano la storia del vostro brand.

Ecco un esempio di Fashion Nova che combina tutti e 3 questi elementi in un profilo ben ottimizzato.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

2. Quali immagini e video funzionano meglio per l’Instagram marketing?

Il secondo step per fare Instagram marketing con successo è individuare i tipi di post che funzionano meglio. Il pubblico di ogni azienda è diverso, ma fortunatamente sono stati raccolti molti dati che forniscono informazioni utili.

Contenuti preferiti dagli utenti

Tra i tipi di post amati dagli utenti: post promozionali, citazioni motivazionali, foto di prodotti, contenuti fai da te o tutorial e immagini condivise da altri utenti (UGC).

In generale, il pubblico predilige la varietà dei contenuti e si annoia se utilizzate troppo a lungo lo stesso tipo di post.

Benché i video permettano di condividere più informazioni, le foto generano in media il 36% di coinvolgimento in più. Se avete intenzione di caricare dei video, manteneteli brevi; gli utenti di Instagram utilizzano prevalentemente dispositivi mobili ed è probabile che non si soffermino su un video per più di 10-15 secondi.

Dovreste anche variare gli effetti della videocamera, perché usare Boomerang per ogni singolo post può risultare monotono.

Estetica delle immagini

Sicuramente l'estetica delle immagini e dei video è molto importante. Dopo tutto, Instagram è una piattaforma visiva.

Ecco cosa sappiamo del contenuto che funziona meglio su Instagram, grazie ad uno studio di Curalate:

  • Le immagini chiare sono più apprezzate di quelle scure.
  • Una foto ha più successo se ha un ampio sfondo o spazio bianco.
  • Le immagini con colori dominanti sul blu sono più apprezzate di quelle con colori dominanti rossi e le immagini con un singolo colore dominante hanno più successo di quelle con diversi colori dominanti.

Le immagini che presentano trame contrastanti tendono a generare più Likes.

3. Come sfruttare al meglio gli hashtag di Instagram

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Per fare Instagram marketing in modo efficace occorre saper sfruttare al meglio gli hashtag.

Nati su Twitter, non hanno mai preso piede su Facebook. Eppure, gli hashtag sono alla base dell’Instagram marketing.

Perché gli hashtag sono importanti su Instagram

Semplicemente aggiungendo del testo dopo il simbolo #, potete trasformare qualsiasi parola o frase in un argomento cliccabile.

Quando gli utenti cliccano, vengono indirizzati a tutti i post pubblici taggati con quell'hashtag.

Cosa forse ancor più significativa, ora gli utenti possono anche seguire gli hashtag a cui sono interessati. Così facendo, ottengono un flusso di contenuti tramite l'utilizzo degli hashtag, anche se non seguono gli autori dei post. È un ottimo modo per gli utenti di trovare i contenuti a cui sono interessati e per i commercianti di aumentare la copertura (account di visitatori unici) dei loro post.

6 tipi di hashtag che dovreste usare

Per espandere il vostro raggio d’azione e ottenere il massimo dal vostro Instagram marketing, dovete utilizzare i giusti tipi di hashtag.

Esistono 6 tipi principali di hashtag che le aziende di ecommerce dovrebbero assolutamente incorporare nella loro strategia di Instagram marketing.

1. Hashtag del brand

La maggior parte delle aziende avrà (e dovrebbe avere) un hashtag unico per il proprio brand. Va inserito in ciascun post e nel profilo. Occorre incoraggiare gli utenti a inserirlo in qualsiasi post con cui condividano user generated content. L’hashtag del brand può includere il nome del vostro brand, ma non è necessario. Un esempio è l'hashtag #NovaBabe di Fashion Nova.

2. Hashtag dei contest

Sono hashtag del brand creati per un contest specifico; sono spesso utilizzati per identificare i contenuti inviati dai partecipanti ai contest fotografici o per pubblicizzare il contest in generale. Oltre all’hashtag  principale del contest, dovreste includere anche hashtag normalmente usati per i contest, come #instacontest e #premio.

3. Hashtag di interesse generale

Alcuni hashtag sono popolari presso un pubblico vasto e diversificato. Questi possono aiutarvi a ottenere una diffusione significativa dei vostri post, perché è più probabile che vengano cercati. Ad esempio: #cibo, #vacanze, #shopping e #animali.

4. Hashtag di settore

Ogni settore ha frasi e parole chiave di specifico interesse per il proprio pubblico target. Questi hashtag non vi faranno avere la stessa copertura degli hashtag di interesse generale, ma vi procureranno un traffico più mirato. Ad esempio #harrypotter, se vendete gioielli ispirati alla serie di Harry Potter.

5. Hashtag del momento

Eventi e festività sono ottimi per creare degli hashtag, soprattutto se prevedete di vendere prodotti relativi a determinati periodi festivi, come San Valentino o Natale. Le persone sono probabilmente alla ricerca dei contenuti del momento, quindi approfittate di alcuni hashtag come #halloween, #capodanno, ecc.

6. Hashtag divertenti

Questi non vi aiuteranno ad avere più visibilità, ma serviranno per intrattenere il vostro pubblico e per affermare il vostro brand. Sono pensati solo per essere spiritosi. Gli esempi potrebbero includere #iknowitstooearlyforchristmasstuff (“so che è presto per pensare al Natale”) e #thisiswhyweallhatemonday (“ecco perché tutti odiamo il lunedì”). In molti casi, gli hashtag divertenti possono essere raggruppati, uno dopo l'altro, per raccontare una storia, come #iknowitstooearlyforchristmasstuff  (“so che è presto per pensare al Natale”) #toobad (“chissenefrega”) #itshereanyway (“è arrivato lo stesso”).

Per ottenere i migliori risultati, fate una ricerca su ciascuno di questi hashtag e usate combinazioni di più hashtag per ogni categoria nei vostri post. Ciò rafforzerà il vostro brand e vi aiuterà a raggiungere un pubblico più vasto.

Regole per usare gli hashtag

Saper utilizzare gli hashtag è determinante per avere successo su Instagram e in effetti non è semplicissimo. Ma ecco alcune regole che vi aiuteranno a massimizzare la diffusione dei vostri post e i vostri risultati:

  • Inserite l'hashtag del brand sul vostro profilo.
  • Aggiungete gli hashtag divertenti proprio all'inizio della vostra lista di hashtag, dove è più probabile che vengano letti.
  • Utilizzate un numero elevato di hashtag. Il limite è di 30 hashtag per post. Tuttavia, numerosi case study hanno rivelato che la cosa migliore è inserire tra gli 8 e gli 11 hashtag per post, soprattutto se diversificate i tipi di hashtag.
  • Cambiate i vostri hashtag. Non utilizzate gli stessi hashtag in ogni post. Create gruppi di hashtag da poter usare ciclicamente per post diversi. Non solo ciò aumenterà la vostra visibilità presso tipi di pubblico diversi, ma aiuterà anche a evitare che il vostro account venga contrassegnato come contenente spam da Instagram.
  • Prendetevi del tempo per esplorare ogni hashtag. Questo potrà aiutarvi a scoprire nuovi hashtag da utilizzare. Non solo, ma vi aiuterà a evitare di utilizzare accidentalmente hashtag vietati o di cui non conoscete bene il significato.

4. Storie di Instagram: cosa c’è da sapere

Le Storie di Instagram sono nate come funzionalità extra presa in prestito da Snapchat: un modo per condividere foto e video di breve durata, che scompaiono in 24 ore.

Ma sono diventate una parte essenziale della piattaforma. Dalle Storie si è giunti alle Storie Sponsorizzate; e ora Instagram ha creato anche i Contenuti in evidenza delle Storie o Story Highlights, che vi permettono di mantenere in vita le vostre Storie.

Diamo un'occhiata a come usarle.

5 modi per utilizzare le Instagram Stories per il vostro business

Esistono varie strategie per ottenere risultati dalle Instagram Stories e ognuna offre vantaggi di tipo diverso.

1. Condividete contenuti creati dal vostro pubblico

Potete utilizzare le Storie per mostrare i contenuti generati dagli utenti, il che è sempre molto apprezzato dal pubblico. I vostri seguaci amano vedere che li tenete in considerazione e che utilizzate i loro contenuti, mostrandoli sul vostro sito web. Oltretutto, questo metodo vi fornisce contenuti pronti, risparmiandovi di crearli personalmente, e vi garantisce una potente convalida sociale.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

2. Invogliate il pubblico a fornirvi dei contenuti

Le Storie possono anche aiutarvi a ottenere il UGC in diversi modi. Potete inserire inviti all'azione per chiedere agli utenti di condividere le foto del loro ultimo acquisto. Potete anche utilizzare gli adesivi per i sondaggi in modo da ottenere un feedback e un’immediata convalida sociale.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

3. Condividete momenti degli eventi

Le vostre Storie sono anche un ottimo modo per promuovere eventi, indipendentemente dal fatto che manchino diverse settimane, oppure che si riferiscano al presente o al passato. Questo è un ottimo modo per mostrare a tutti quello che si stanno perdendo, il che può alimentare la curiosità del pubblico e aumentare il livello di coinvolgimento.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

4. Siate autentici

Le storie di Instagram sono più informali rispetto ai contenuti dei feed; quindi, sono un ottimo luogo per mostrare il vostro lato divertente. Usate immagini e video per raccontare la storia del vostro brand, inserendo alcuni scatti del dietro le quinte, se possibile.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

5. Fate le dirette

Le storie di Instagram vi consentono di fare una diretta dal telefono, coinvolgendo i vostri follower in tempo reale. Potete organizzare una sessione di domande e risposte, parlare di un argomento specifico o intervistare un ospite o un influencer di successo. Una volta che la diretta è finita, potete scegliere di inserirla come Storia nel vostro feed.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Date un'occhiata a Come fare marketing con le Instagram Stories per approfondire ciò che le Storie possono fare per la vostra azienda.

5. Estendere la durata delle Storie con gli Highlights

Inizialmente le Storie scomparivano dopo 24 ore, proprio come la funzione Snapchat che emulavano. Poi però, Instagram ha realizzato che ciò determinava una perdita in termini di ROI sul contenuto e quindi ha introdotto gli Highlights o Contenuti in evidenza della Storia.
Gli Highlights sono in cima al vostro profilo Instagram. Trascorse le 24 ore di vita di una Storia, potete inserirla tra questi contenuti in evidenza.

Per migliori risultati, potete creare più Highlights. Ad esempio:

  1. uno per il contenuto generato dagli utenti (“Dicono di noi”)
  2. uno per lo storytelling sul brand (“Chi siamo”)
  3. e uno per gli eventi (“Eventi 2018”).

In questo modo, per gli utenti sarà più facile trovare i contenuti che cercano quando guardano il vostro profilo per la prima volta; ciò potrà aiutarli a conoscervi e a fidarsi di voi un po' più velocemente.

Per aggiungere i contenuti in evidenza della Storia al vostro profilo, fate clic sull'icona con il  + nero sopra la vostra galleria.


Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Dovrete nominare il vostro Highligtht e selezionare le Storie che volete inserirvi. In seguito potrete apportare delle modifiche.


Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

6. Instagram Shoppable Post: come usarli

Instagram ha una funzionalità chiamata “tag di prodotto”. È disponibile per i profili aziendali approvati per lo shopping su Instagram e consente agli utenti di toccare un prodotto in un post, ottenere maggiori informazioni e andare sul sito web per acquistarlo.


Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Shopify offre ai commercianti la possibilità di sfruttare questa opzione di acquisto integrato, consentendo alle aziende di taggare i prodotti nei post e ai clienti di acquistarli, senza dover andare sul link nella bio.

Questa opzione è estremamente comoda per gli utenti, aumentando le probabilità di conversione. Ma non solo. È anche una soluzione alla più grande sfida di Instagram marketing: poter inserire i link sui post, per permettere agli utenti di acquistare direttamente da lì.

A rendere ancor più allettante questa opportunità è la semplicità dei passaggi per impostare il canale di vendita Instagram sul vostro negozio Shopify. Maggiori informazioni su come attivare i canali di vendita per il vostro negozio Shopify.

Come merchant di Shopify, avete anche la possibilità di incorporare una galleria di Instagram direttamente sul vostro sito, creando una perfetta integrazione tra profilo e negozio. Questo potrà spingere gli utenti a visitare il vostro profilo Instagram, dove vedranno convalida sociale e recensioni entusiastiche. Qui saranno incoraggiati ad acquistare prodotti, tramite altri Shoppable Post. Potete assicurarvi che queste gallerie siano tutte Shoppable per creare il massimo impatto.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumentiImpostare le gallerie di Instagram sul vostro sito web è semplice e veloce, grazie alle app di Shopify come Instafeed e Shoppable Instagram Galleries.

7. Come organizzare un contest su Instagram

I contest su Instagram sono una strategia particolarmente popolare sulla piattaforma, e per una buona ragione. Possono dare grandi risultati perché tutti amano la possibilità di vincere qualcosa.

Regole da ricordare per un contest su Instagram

Prima di avviare il vostro contest su Instagram, è una buona idea controllare le regole per i contest di Instagram. Potete trovarle qui.

In sintesi, affermano che:

  • Non potete lasciar intendere che Instagram sia collegata in qualsiasi modo al vostro contest.
  • Non potete chiedere agli utenti di taggare se stessi o altri nelle foto in cui non sono presenti.
  • Dovete seguire le leggi e i regolamenti locali vigenti, comprese le restrizioni relative all'età, all'ammissibilità o all'offerta di premi.
  • Dovete illustrare chiaramente le regole per partecipare.

4 tipi di contest che potete organizzare

Esistono numerosi tipi di contest che potete organizzare su Instagram. Ognuno ha dei vantaggi e molti commercianti preferiscono utilizzare più concept per massimizzare i risultati e incrementare il ROI.

Ecco 4 tipi di contest che potete organizzare:

1. “Taggate un amico nei commenti”

È un tipo di contest progettato per spingere i vostri seguaci a taggare i loro amici, che potrebbero essere teoricamente interessati alla vostra attività. Non è una soluzione adatta a tutte le aziende, ma richiede uno sforzo minimo. Vi farà registrare anche un notevole aumento del coinvolgimento.

2. “Seguiteci”

Spesso questo invito è previsto come uno tra i requisiti di partecipazione ai contest, poiché aumentare il numero dei follower è un obiettivo per molti commercianti. Dopo tutto, un commento una tantum non è male, ma avere un seguito duraturo è meglio.

3. “Lasciate un commento”

Agli utenti può essere semplicemente richiesto di suggerire il miglior titolo per una foto o lasciare la propria opinione o condividere la propria esperienza. Questi contest sono eccezionalmente facili da monitorare e, poiché è facile accedervi, è probabile ottenere un’ampia partecipazione.

4. Concorsi fotografici

Forse sono i contest che sottraggono più tempo agli utenti, ma sono anche quelli che prevedono le ricompense maggiori (e di conseguenza offrono i premi più allettanti). Richiedono agli utenti di inviare una foto o un video originale con l’hashtag del contest o tramite il software del contest. Contest di questo tipo possono fornirvi il più prezioso tipo di user generated content: delle foto, utilizzabili successivamente sul vostro profilo.

Software per i contest: i commercianti dovrebbero usarli?

Prima di iniziare il vostro contest, dovete decidere se usare o meno un software per i contest. Esistono dei pro e dei contro.

Utilizzare un software per i contest richiede un minimo investimento (in genere circa 30-50 Euro al mese) e del tempo per preparare tutto, perché è necessario creare delle landing page. Ciò significa che il vostro contest non “vivrà” autonomamente su Instagram; gli utenti non potranno commentare direttamente sui post, ma dovranno fare clic sul link del vostro profilo e partecipare da lì.

Vantaggi

Detto questo, ci sono grandi vantaggi nell'utilizzo del software per i contest. È molto più facile tener traccia dei partecipanti, rendendo semplice la scelta di un vincitore. Alcuni software possono anche scegliere un vincitore casuale per voi, se lo desiderate. In più, potete ottenere dati analitici, spesso in tempo reale, per vedere come sta andando il vostro contest rispetto agli obiettivi prefissati.

Un altro vantaggio è la maggiore flessibilità, se si utilizza il software per i contest. Volete aggiungere una componente di votazione al contest? Potete. E poi, potete ottenere informazioni sui lead, come i numeri di telefono o gli indirizzi email degli utenti, grazie alla landing page del contest. Questo vi dà informazioni di lead quantificabili, che potrete utilizzare subito per coltivare i lead o in seguito per indirizzare loro delle campagne pubblicitarie.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti
Fonte immagine: Woobox

Se siete orientati all’utilizzo di un Software per contest, eccone alcuni:

8. Instagram Analytics: tutto ciò che dovete sapere

Instagram offre dati analitici che possono fornirvi una grande quantità di informazioni riguardo le vostre performance sulla piattaforma. Tenete presente che i dati di Instagram Analytics, detti anche Insights, sono disponibili solo per i profili aziendali.

Per accedere agli Insights di Instagram, andate sul vostro profilo e poi fate clic sul simbolo del grafico nell'angolo in alto a destra.

Dati sulle performance

Attraverso Instagram Analytics, sarete in grado di visualizzare importanti dati sul vostro rendimento come:

  • Numero totale di visite al profilo
  • Numero totale di clic sul sito web
  • Copertura totale (numero di account unici che hanno visualizzato i vostri post)
  • Impressioni totali (numero totale di volte in cui i vostri post sono stati visualizzati)
  • Performance di ogni post, inclusi il coinvolgimento e le impressioni
  • Numero totale di visualizzazioni nelle vostre Storie.

Instagram Marketing 101: hashtag, storie, highlights e altri strumenti

Informazioni sul pubblico

Sarete anche in grado di visualizzare informazioni chiave sul vostro pubblico, tra cui:

  • Numero di follower e trend di crescita recenti
  • Sesso ed età
  • Paese di residenza
  • Attività dei follower, suddivisa per giorni e orari, il che può aiutarvi a determinare i periodi migliori per pubblicare un post.  

Sebbene questi dati analitici non siano avanzati come gli Insights di Facebook, forniscono molte informazioni circa i progressi sulla piattaforma. Vi permettono di controllare se impressioni, copertura e coinvolgimento siano in aumento o in diminuzione e come reagiscano alla crescita o riduzione del vostro following.

Confrontando questi dati con quelli dei post più popolari e analizzando le loro performance, potrete rilevare tendenze e schemi che vi aiuteranno a rendere il vostro Instagram marketing più efficace a lungo termine.

Sfruttate al meglio l’Instagram marketing

Instagram è una piattaforma indispensabile che le aziende di ecommerce dovrebbero aggiungere alla propria strategia di marketing, se non l'hanno già fatto.

Sfruttate al meglio l’Instagram marketing, adottando con entusiasmo le diverse funzionalità, pubblicando regolarmente diversi tipi di contenuti e coinvolgendo il vostro pubblico.

Potreste restare sorpresi dalla velocità con cui arriveranno i risultati.


Which method is right for you?Note sull’Autore - Giulia Greco è caporedattrice e responsabile di marketing per Shopify in Italiano. Traduttrice ed esperta di localizzazione, vive a Toronto da 15 anni e da 15 anni non beve un caffè espresso degno di questo nome. Articolo originale di Ana Gotter, tradotto da Maria Teresa Cantafora.

Inizia la tua prova gratuita di 14-giorni