Checklist: cose da non scordare nel lanciare un negozio Shopify

Checklist: cose da non scordare nel lanciare un negozio Shopify

Lanciare un negozio - checklist ShopifyChe emozione! Oggi è il gran giorno. Finalmente anche voi state per lanciare un negozio Shopify, dopo aver lavorato a lungo alla sua realizzazione.

Ma poi entrate nel panico, temendo di aver tralasciato qualche passaggio essenziale.

Ed ecco il perché di questo articolo. Oggi esamineremo gli step più importanti da compiere prima di lanciare un negozio Shopify, di modo che nel giorno del lancio sia tutto perfetto.

Prepariamoci al decollo!

Perché seguire una checklist è così importante

Il vostro negozio è bellissimo, i prodotti sono già tutti inseriti e pronti per essere venduti ed avete già impostato tutti gli account sui social media.

Forse però avete scordato qualcosa...

Il fatto è che siamo esseri umani e qualche volta possiamo dimenticare dei passaggi semplici ma essenziali per lanciare un negozio con successo.

Piloti e astronauti usano una lista di cose da fare per ogni volo. Dopo la creazione di una checklist per il B-17, i piloti hanno effettuato 1,8 milioni di ore di volo, con 18 differenti B-17 senza incidenti, dimostrando al governo quanto il mezzo sia sicuro.

Nelle procedure mediche standard, è dimostrato che c’è un calo delle complicazioni pari al 36% quando si usano le checklist.

Una valida checklist è precisa, efficace, sintetica e facile da consultare anche nelle situazioni più complicate. Non ha la pretesa di spiegare tutto per filo e per segno: in fin dei conti una checklist non può guidare un aereo. Piuttosto, fornisce un promemoria degli step più critici e importanti, quelli che anche i professionisti più abili potrebbero scordare. Una buona checklist è soprattutto pratica”.

-Atul Gawande. The Checklist Manifesto: How to Get Things Right

Checklist per lanciare un negozio Shopify

È opportuno seguire una checklist anche per lanciare un negozio Shopify? Ottima domanda. Chiaramente, la risposta è “Sì”!

1. Aggiungete al vostro negozio ogni canale di vendita disponibile

Volete raggiungere i clienti con mezzi ulteriori rispetto al vostro sito? Per prima cosa, aggiungete al vostro negozio qualsiasi canale di vendita disponibile.

Tutti i canali di vendita si connettono al vostro negozio Shopify, così potrete monitorare ordini, prodotti e clienti di tutte le piattaforme dal vostro pannello Shopify.

2. Acquistate un nome a dominio

Generalmente questo è il primo step da compiere quando si apre un negozio online. Ma molto dipende dal vostro metodo di lavoro; magari il dominio è l’ultima cosa a cui pensate.

Aggiungete un nome a dominio personalizzato al vostro negozio, o acquistatene uno direttamente dal vostro pannello Shopify.

3. Controllate attentamente le impostazioni del gateway di pagamento

Prima di iniziare a portare traffico al vostro negozio, accertatevi che i clienti possano effettivamente completare il check-out! Io raccomando sempre di fare un ordine con un gateway di pagamento attivo, per testare che il processo di pagamento funzioni bene.

Potrete effettuare il rimborso subito dopo.

4. Assicuratevi che il vostro sito disponga delle pagine standard

È importante che, già al momento del lancio, il sito sia provvisto di alcune pagine statiche, che gli utenti possano visitare e leggere.

Quelle essenziali fin da subito sono: Contatti, Chi Siamo, Spedizioni e FAQ.

Se vi serve aiuto per ideare la pagina “Chi siamo”, leggete il nostro articolo su come usare la pagina Chi siamo per aumentare le vendite nell’ecommerce.

5. Controllate le impostazioni delle email di notifica

Può essere una buona idea quella di offrire ai clienti un'esperienza personalizzata con sconti per gli ordini futuri. Ogni negozio Shopify dispone delle email di notifica, attivate da specifici eventi (es. ordine, consegna dell’ordine, ecc.). Il modo migliore per proporre ai clienti delle offerte mirate è configurare opportunamente le email di notifica.

E non solo. Volendo, potete sviluppare una vera e propria strategia di email marketing, facendo riferimento alla nostra guida all’email marketing per ecommerce.

6. Controllate il contenuto del sito per identificare eventuali errori grammaticali e ortografici

A volte si è così presi dal lavoro che si finisce per non notare gli errori grammaticali o ortografici presenti nel testo del proprio sito. È importante avere un amico, un familiare, o un collega che dia un'occhiata per noi, assicurandosi che il sito non contenga banali errori di battitura che possono esserci sfuggiti.

Se il vostro negozio è in inglese, per controllare i testi potete utilizzare un’app come Grammarly. In italiano esiste CorrezioneOnline.it.

7. Ottimizzate tutte le immagini del vostro sito

Non c'è niente di peggio che la lentezza nel caricamento delle immagini; specialmente se volete promuovere una vendita flash per il lancio del vostro negozio. È importante che vi assicuriate di aver ottimizzato tutte le immagini per il web, di modo che i tempi di caricamento siano veloci.

A tale scopo, potete provare a usare uno strumento come ImageOptim.

8. Installate uno strumento di analisi dei dati

È importante che disponiate dei dati analitici fin dal primo giorno di operatività del sito. Ciò serve a darvi una visuale attendibile sul comportamento dei visitatori e clienti del negozio. In un negozio fisico, vedete i clienti e potete parlare con loro. Invece, online siete “ciechi” in assenza dei dati analitici.

    Per istruzioni dettagliate su come impostare Google Analytics per il vostro negozio, fate riferimento alla Guida di Analytics.

    9. Impostate un Piano Marketing pre-lancio

    Oltre ad assicurarvi che tutto funzioni sotto l'aspetto tecnico, dovrete anche pensare all'aspetto del marketing. Altrimenti, nessuno verrà a sapere che state per lanciare un negozio online.

    10. Regolate le impostazioni per tasse e spese di spedizione

    Controllate che le impostazioni per imposte e spese di spedizione siano corrette per i prodotti in vendita. Prima di lanciare un negozio è d’obbligo un doppio controllo sulle impostazioni relative a tasse e spese di spedizione.

    11. Rendete semplice ai clienti contattarvi

    Assicuratevi che le informazioni di contatto siano ben visibili su ogni pagina del sito. Se possibile, includete anche indirizzo e telefono della vostra azienda. In più dotate il sito di un box per la chat dal vivo. È dimostrato che la presenza di tali elementi contribuisce a ridurre l’iniziale diffidenza degli utenti.

    12. Installate solo le app essenziali

    Può essere difficile non farsi prendere dall'entusiasmo, con tutte le app disponibili nell'App Store di Shopify. Ma, nel prepararvi a lanciare un negozio, limitatevi ad installare le app strettamente necessarie.

    Personalmente, sceglierei un’app per l’email marketing come Picreel o MailChimp.

    13. Impostate le vostre informazioni di fatturazione

    Siete quasi giunti al termine del vostro periodo di prova gratuita di 14 giorni e vi state preparando al lancio del negozio? Accertatevi di inserire nel vostro account le informazioni di fatturazione. Così eviterete qualsiasi imprevisto per quando il negozio sarà online.

    Conclusione

    Ora che abbiamo dato un'occhiata ai passaggi essenziali per lanciare un negozio Shopify, è tempo di premere il bottone per il lancio ed iniziare a vendere!

    Ci sono altri elementi che aggiungereste a questa lista? Fateci sapere nei commenti qui sotto.


    Which method is right for you?Note sull’Autore - Giulia Greco è caporedattrice e responsabile di marketing per Shopify in Italiano. Traduttrice ed esperta di localizzazione, vive a Toronto da 15 anni e da 15 anni non beve un caffè espresso degno di questo nome. Articolo originale di Tucker Schreiber, tradotto da Maria Teresa Cantafora.

    Argomenti:

    Inizia la tua prova gratuita di 14-giorni