Come ottimizzare le pagine di prodotto per aumentare le vendite: 11 suggerimenti degli esperti

Come ottimizzare le pagine di prodotto per aumentare le vendite: 11 suggerimenti degli esperti

Come ottimizzare le pagine di prodotto per aumentare le venditeEcco uno scenario che potrebbe esservi familiare: aprite i report di Live View per verificare il vostro funnel di acquisto, e vi appare subito evidente che le pagine di prodotto del vostro negozio online necessitano di essere ottimizzate.

Il traffico è in crescita, ma i numeri parlano chiaro: non convincete abbastanza visitatori ad aggiungere articoli al loro carrello acquisti.

Siete consapevoli che le vostre pagine di prodotto dovrebbero generare più vendite. Ma ciò non avviene e non capite il perché, né sapete come risolvere il problema.

Non vi preoccupate! Ci sono degli esperti per questo, e grazie al Programma Partner di Shopify sono facilmente raggiungibili.

Noi di Shopify sappiamo che una pagina di prodotto ad alto tasso di conversione vale oro. Ecco perché abbiamo chiesto alla nostra squadra di esperti di spiegarci come si possa fare un salto di qualità, ottimizzando le pagine di prodotto.

Ci hanno risposto con ottimi consigli e con esempi ancora migliori. Quindi, ecco tutti i segreti delle pagine di prodotto ad alto impatto, progettate e realizzate dai professionisti.

Le basi: quali sono gli elementi di un'ottima pagina di prodotto?

In teoria, le pagine di prodotto sono semplici da realizzare. Si tratta di dare al vostro cliente ideale la giusta quantità di informazioni per aiutarlo a comprare il prodotto che desidera, convincendolo che si tratta di un buon acquisto.

Come afferma Rosara Joseph, Content Strategist di VentureWeb:

L'obiettivo primario delle pagine di prodotto dovrebbe essere quello di creare fiducia, fornendo agli utenti tutte le informazioni necessarie per pervenire alla decisione di acquisto e rendendo il processo quanto più intuitivo e diretto possibile”.

Ma se pensate che sia più facile a dirsi che a farsi, sono d’accordo con voi. Quindi, da dove iniziare?

Esistono 4 componenti che, unite insieme, danno vita a un’ottima pagina di prodotto:

  1. prodotto
  2. brand
  3. copywriting
  4. design di pagina (ed esperienza dell'utente)

Prodotto:

È al centro della scena, ovviamente, poiché la pagina di prodotto serve a farlo risaltare; ma le sue caratteristiche possono influire anche sul modo in cui viene presentato e sulle domande che i clienti possono avere prima dell'acquisto.

Brand:

La presenza del brand è importante ovunque, a partire dalle immagini sui social media fino alle email post-vendita, ma è specialmente importante sulle pagine di prodotto. Viste le modalità con cui oggi scopriamo i prodotti, può capitare di fare acquisti senza neppure passare per la home page di un sito, il che rende fondamentale il branding sulle singole pagine.

Copywriting:

Il copywriting è essenziale, perché rappresenta la sintesi tra informazioni scritte necessarie ai clienti e voce e tono unici del brand.

Design:

Design di pagina ed esperienza dell’utente saranno permeati di tutti questi elementi, ma ci sono delle sfumature da considerare, specialmente tenendo conto dell’ottica dell'utente. Il modo in cui la pagina è organizzata e gli elementi che essa include possono avere un grande impatto sulle conversioni.

Detto questo, ecco 11 punti specifici che il nostro team di esperti di Shopify Partner vi raccomanda di considerare nell'ottimizzare una pagina di prodotto.

11 suggerimenti degli esperti per ottimizzare le pagine di prodotto

1. La vostra call to action è chiara?

Avete un unico obiettivo sulla pagina di prodotto: far sì che il cliente clicchi su “Compra”, “Aggiungi al carrello” o comunque sul pulsante di acquisto. Ecco perché Maria Bonello, Responsabile della Strategia di marketing di SMAKK Studios, raccomanda di iniziare da qui per risolvere i problemi di una pagina di prodotto o per costruirne una da zero.

Iniziamo dalle basi: il pulsante “Aggiungi al carrello” è la componente più importante della pagina e dovrebbe risaltare rispetto al contenuto circostante. L'area intorno al pulsante dovrebbe essere sgombra, così da evitare distrazioni o ostacoli che distolgono l'utente. Il pulsante dovrebbe anche essere immediatamente visibile quando si atterra sulla pagina; ad esempio, se la descrizione del prodotto occupa troppo spazio e il pulsante “Aggiungi al carrello” finisce nella parte inferiore della pagina, è ora di rinnovare il design”.


Vi chiedete come queste nozioni si traducano in pratica? Ad esempio, ecco una pagina che SMAKK Studios ha progettato per Wristology.

Wristology Pulsante Aggiungi al Carrello Come ottimizzare le pagine di prodotto
Credito immagine: Wristology / SMAKK Studios

Come potete vedere, il pulsante della call to action è in una posizione assolutamente centrale, nella parte superiore della pagina e non vi sono elementi che distolgano dal motivo della propria presenza sul sito, cioè l'acquisto.

Per chiarire meglio, vediamo anche i consigli sul copywriting di Courtney Hartmann Tisa di Internet Marketing Inc.

"Non cercate soluzioni sofisticate per la call to action. “Aggiungi al carrello” o “Ordina” vanno benissimo".

Non cercate soluzioni sofisticate per la call to action. “Aggiungi al carrello” o “Ordina” vanno benissimo”. C'è tempo e luogo per il branding e il copywriting sofisticati (ne parleremo tra poco), ma assicuratevi di non creare confusione in chi vuole semplicemente acquistare i vostri prodotti.

2. La vostra fotografia di prodotto è di alta qualità?

L’ecommerce presenta così tanti vantaggi...

Potete vendere in tutto il mondo. E non dovete sostenere le elevate spese fisse di uno spazio commerciale. Ma in compenso dovete affrontare alcune sfide e una delle maggiori è l’impossibilità dei vostri clienti di vedere, toccare, assaggiare o provare i vostri prodotti dal vivo prima di acquistarli.

Ecco perché la fotografia gioca un ruolo primario nella vostra pagina di prodotto. Del resto, quasi ogni esperto con cui abbiamo parlato ha evidenziato l'importanza di questo fattore nella costruzione di una pagina di prodotto.

La mia esperienza di web designer mi ha insegnato che nell’ecommerce si “giudica il libro dalla copertina”; quindi, investite in una fotografia di prodotto di qualità”, afferma Mark Perini, fondatore di ICEE Social.

 

E l’impatto delle belle foto va oltre la pagina di prodotto. Questo nel caso siate ancora indecisi se investire o meno nella fotografia dei prodotti.

I vostri prodotti appariranno su una vasta gamma di siti (social network, ricerca Google, Bing, annunci, motori di raccomandazione); assicuratevi che abbiano un aspetto splendido, per essere percepiti nella miglior luce possibile!


Pensate a tutte le guide per la scelta dei regali di Natale che esistono in circolazione. Secondo voi raccomanderanno l'acquisto dei vostri prodotti, se le vostre foto di prodotto non sono belle e versatili?

3. Le foto valorizzano le caratteristiche importanti del prodotto?

Ci sono molti modi per ottenere delle fantastiche foto di prodotto ed esistono alcune linee guida applicabili a chiunque.

Ciò detto, i vostri prodotti sono unici e lo stesso deve valere per le vostre foto di prodotto.

Maria Bonello di SMAKK Studios ha condiviso con noi parte delle riflessioni dietro alla soluzione adottata dalla sua azienda per far risaltare le parti importanti dei prodotti in foto; nel caso specifico, si parlava di erbe cinesi.

Dao Labs è un brand che produce medicinali tradizionali cinesi per un pubblico occidentalizzato. L'azienda ci ha chiesto di creare, partendo da questo concetto, un brand semplice e moderno, tale da far percepire la medicina olistica, spesso fraintesa, come accessibile, affidabile ed essenziale per uno stile di vita equilibrato. Parlando della pagina di prodotto, sapevamo che il nostro pubblico probabilmente non aveva familiarità con la medicina tradizionale cinese, così volevamo raccontare una storia più ampia sul prodotto, per avvicinarlo al pubblico. In ogni pagina parliamo dei benefici, dell'uso e della storia dei prodotti in un modo accessibile”.
Come ottimizzare le pagine di prodotto Immagine di esempio
Credito immagine: Dao / SMAKK Studios

Maria continua spiegando come potete fare lo stesso per il vostro brand.

È la vostra opportunità di progettare un'esperienza che metta il vostro prodotto nella luce migliore. Mostrate più angolazioni, consentite agli utenti di ingrandire le immagini con lo zoom, evidenziate le caratteristiche esclusive del prodotto: una buona fotografia di prodotto costruisce aspettative e genera credibilità”.

4. Avete collegato le immagini alle varianti?

Assegnare un nome alle varianti di prodotto (colori, profumi, ecc.) può essere un ottimo modo per aggiungere personalità ai vostri prodotti; ma se non siete abbastanza espliciti, il cliente potrebbe non capire, ad esempio, che tipo di maglietta è “Paesaggio innevato”. È una maglietta rosa? Bianca? Multicolore? Trasparente?

Ecco perché collegare le immagini alle varianti del prodotto è così importante e può contribuire ad aumentare le conversioni delle vostre pagine di prodotto, afferma Alan Schaffer, Responsabile di Bismuth Studios.

Scordare di collegare le immagini alle varianti è uno degli errori più comuni che vedo fare. Spesso si assegnano ai colori dei nomi stravaganti, rendendo difficile ai clienti capire se hanno scelto il colore giusto”.

La personalità è un’ottima cosa, purché accompagnata da una pari dose di chiarezza.

5. Fornite informazioni in quantità adeguata, considerato il prezzo?

Se i vostri prezzi di vendita sono bassi, probabilmente non avete necessità di descrivere tanto in dettaglio i prodotti quanto un brand di lusso. Ma se vendete prodotti di lusso e avete prezzi alti, dovete tenerne conto nella stesura del testo per la vostra pagina di prodotto, spiega Alan.

Se il vostro prodotto è semplice ma il suo prezzo è piuttosto elevato, dovete far sì che la descrizione contribuisca a giustificare il prezzo. Assicuratevi di descrivere adeguatamente materiali, origini e la vostra passione per il prodotto”.

Spesso i commercianti ritengono che i loro clienti conoscano e capiscano i prodotti bene quanto loro, ma questa convinzione non potrebbe essere più lontana dalla realtà. Dovreste fare tutto il possibile per comunicare la qualità e il valore dietro ai vostri prodotti, senza presumere che il cliente già conosca il prodotto o sappia di cosa si occupa la vostra azienda”.
"Spesso i commercianti ritengono che i loro clienti conoscano e capiscano i prodotti bene quanto loro, ma questa convinzione non potrebbe essere più lontana dalla realtà".

Magari non siete un marchio premium né avete la pretesa di diventarlo, ma vale comunque la pena di considerare se la quantità di informazioni sulla vostra pagina di prodotto sia adeguata a rispondere alle domande del pubblico. Tale aspetto diventa di particolare importanza quando aspirate ad applicare prezzi di fascia alta.

6. Fornite le informazioni più adatte ai clienti?

Prodotto e prezzo sono due elementi che possono indicare quanti contenuti occorre inserire sulla pagina di prodotto. Ma il fattore più importante è sempre il cliente.

Dovete fornire contenuti adeguati per ogni cliente, esperto o meno del vostro prodotto, afferma Rosara Joseph di VentureWeb.

Le vostre pagine di prodotto devono contenere informazioni adatte ai vostri clienti attuali e potenziali. Alcuni dei vostri utenti saranno esperti dei prodotti che vendete, altri avranno una conoscenza minore del prodotto. Assicuratevi che le informazioni fornite siano utili e comprensibili per più utenti possibile, evitando di usare un tono saccente e di superiorità.

Ad esempio, noi lavoriamo con brand di avventura e outdoor. Una sfida che abbiamo affrontato è stata quella di garantire che le pagine di prodotto contengano il giusto bilanciamento tra contenuto tecnico (numeri e statistiche su misure, peso, materiali utilizzati, ecc.) e contenuto adatto a persone meno esperte. Ricordate sempre di comunicare al consumatore i vantaggi del prodotto in base alle sue caratteristiche. Ad esempio, una mountain bike con sospensioni maggiori offre più controllo e stabilità su terreni scoscesi e accidentati, ma non è necessaria a chi normalmente percorre sentieri di ghiaia in pianura".

"Ricordate sempre di comunicare al consumatore i vantaggi del prodotto in base alle sue caratteristiche".

E se vi state chiedendo come questo si possa applicare al di fuori del “settore avventura”, non preoccupatevi: Rosara ci ha fornito alcuni specifici suggerimenti, utili a stabilire questo equilibrio sulla vostra pagina di prodotto.

Soluzioni extra per fornire informazioni sul prodotto:

  • Dei video di prodotto ben realizzati possono condensare molti dettagli complessi, raccontandoli in una clip.
  • L'esperienza dell’utente migliora con funzioni come menu a tendina, campi di testo sovrapposti alle immagini o contenuti che appaiono quando si tocca l'immagine. Con soluzioni simili, l'utente che desidera più dettagli può trovarli facilmente, senza che la pagina risulti affollata di elementi.
  • Una chiara struttura e gerarchia nel copywriting, con l’uso attento di titoli e sottotitoli, agevola l’utente nell’individuare le informazioni di suo interesse semplicemente scorrendo i contenuti.
  • Anticipate le domande del vostro pubblico target e create utili guide di prodotto che rispondano direttamente a tali domande.

7. Il branding sulla pagina di prodotto è adeguato?

Il brand non è rappresentato solo dalle icone dei social e dal logo, ma anche da ogni causa che sostenete, dai clienti a cui vi rivolgete e dal perché svolgete la vostra attività. Ovviamente, anche la grafica ha la sua importanza. E il vostro brand può essere un elemento determinante nella vostra pagina di prodotto, afferma Mark Perini, fondatore di ICEE Social.

“La differenza tra il creare una pagina di prodotto mediocre e una stellare sta nell’abilità di trasfondere il DNA del brand nella pagina. Da visitatore, quando atterro su una pagina di prodotto mi aspetto di ricevere informazioni sul brand entro i primi 2 secondi”.


Come fare quindi? Per riuscire, Mark Perini vi consiglia un semplice esercizio mentale.

“Se vi apprestate a creare da zero una pagina di prodotto, ricordate che alcuni utenti potrebbero non visitare mai la vostra home page, (se arrivano da social media, landing page o articoli); quindi, mettete in luce il più possibile il ​​vostro brand.

Il mio cliente Pinpaper Press ha notato che i suoi referral, per la maggior parte, indirizzavano il pubblico direttamente alla pagina di prodotto, quindi ha ottimizzato copywriting e design rendendo ben visibile il brand all’arrivo su tale pagina.
Come ottimizzare le pagine di prodotto Esempio di pagina prodotto con il brand
Credito immagine: Pinpaper Press / ICEE Social
Fin dall'inizio, grazie a una grafica chiara e lineare, capite esattamente di quale prodotto si parla: divertenti carte regalo, vecchio stile ma con un tocco moderno”.

8. Avete contenuti aspirazionali?

A parte i vostri amici e familiari, tutti gli altri clienti non acquistano perché tengono a voi. Piuttosto, comprano il vostro prodotto perché si aspettano che faccia qualcosa per loro, che risolva un loro problema, che li renda migliori o che li aiuti a raggiungere un obiettivo. Le vostre pagine di prodotto dovrebbero mostrare ai clienti come i prodotti possono fare tutto questo.

“Fate in modo che i vostri contenuti forniscano una risposta a un'aspirazione”, consiglia Rosara Joseph di VentureWeb. “Pensate a come il vostro prodotto possa contribuire a rendere la vita dei vostri utenti più piacevole, più semplice o più produttiva. In che modo questa bici vi rende dei piloti migliori e più veloci? Come fanno questi sci a farvi sciare da veri maestri?”

"Pensate a come il vostro prodotto possa contribuire a rendere la vita dei vostri utenti più piacevole, più semplice o più produttiva".

Questo concetto è stato ribadito da molti dei nostri esperti: le aspirazioni sono importanti, sia per i vostri clienti che per la vostra pagina di prodotto. Come spiega Maria di SMAKK Studios:

“È una questione di stile di vita. In che modo il vostro brand e i vostri prodotti si adattano a uno stile di vita specifico? E come potete rendere rilevante questo fattore per i vostri potenziali clienti? Per vendere conta molto la storia che raccontate sui vostri prodotti: portate in vita i prodotti e il brand, guidando i vostri utenti tra i dettagli che contano”.

9. I vostri contenuti sono coinvolgenti?

Nel cercare di inserire tutte le caratteristiche del prodotto in una pagina, si finisce spesso per creare noiose liste e descrizioni banali. Un testo così va bene per una prima bozza, ma prima di pubblicare la pagina assicuratevi di rivederla, aggiungendovi la voce del vostro brand.

“Le descrizioni non devono essere piatte. Investite tempo ed energia per parlare con il pubblico” consiglia Maria.

“Pensate al tipo di pubblico a cui vi rivolgete e a come poter portare in vita il vostro brand. Se qualcosa è nello stile del vostro brand, scrivetela! Ma se non è in linea con il vostro brand evitate di inserirla a tutti i costi, altrimenti non suonerà autentica nemmeno per il vostro pubblico. È altrettanto importante ricordare che la maggior parte dei vostri utenti non leggerà i testi, quindi non siate prolissi. Avete circa 2 secondi per fare una buona impressione, quindi rendetela duratura parlando in modo autentico!”

Esempio:

Volete vedere questi concetti tradotti in realtà? Maria porta un ottimo esempio: Wristology.

“Ogni volta che parliamo di ottimi testi su una pagina di prodotto, prendiamo sempre come riferimento Wristology. È un brand di orologi che si rivolge direttamente ai consumatori e offre orologi all’avanguardia e di tendenza dai 50 dollari in giù.

Il brand stava già avendo un enorme successo su Amazon, quando l’azienda decise di portare lo spirito e lo stile di questi orologi sul proprio sito web. Abbiamo lavorato con Wristology per ridisegnare il brand e il sito web, avendo in mente il suo pubblico, attento alle tendenze e all’innovazione. Nel fare questo, abbiamo riflettuto molto sull’identità di Wristology come brand, sull’identità del suo pubblico e sui suoi interessi, e anche sul ruolo di Wristology nella vita dei propri clienti.
Come ottimizzare le pagine di prodotto Esempio copywriting Wristology
Credito immagine: Wristology / SMAKK Studios
Il pubblico è stato considerato in ogni fase, in particolare nella descrizione del prodotto. Invece di parlare a loro, abbiamo parlato con loro, con la voce e il tono che potrebbero usare il migliore amico o la sorella più grande”.

10. Avete una convalida sociale?

A ben vedere, una pagina di prodotto è una landing page, quindi per ottimizzarla potete prendere spunto dalle tradizionali best practice per le landing page. Una landing page non sarebbe tale senza convalide sociali, e lo stesso vale per le pagine di prodotto.

L'aggiunta di convalide sociali aggiunge credibilità e aumenta decisamente il tasso di conversione. Recensioni, foto di Instagram e testimonianze dirette sono un ottimo modo per incrementare la fiducia dei consumatori e incoraggiare i comportamenti di acquisto. Soprattutto per i nuovi brand, fornire ai consumatori convalide sociali aggiunge un certo grado di fiducia all'esperienza di acquisto”, afferma Maria".
Evidenziare la convalida sociale Come ottimizzare le pagine di prodotto
Credito immagine: MD Solar Sciences / SMAKK Studios

"Questo è un esempio di MD Solar Sciences. L’azienda ottiene costantemente fantastiche recensioni, quindi le abbiamo rese un punto focale per aumentare la fiducia dei consumatori verso questa linea di prodotti solari”.

11. Avete una buona conoscenza del vostro cliente?

Per prendere le giuste decisioni su tutti i punti che abbiamo visto, a partire dalla quantità di dettagli da includere nella pagina di prodotto fino alle caratteristiche da evidenziare nelle foto, dovete capire veramente chi siano i vostri clienti e cosa vogliano da voi.

"Tutto dipende dal vostro pubblico e dalla vostra capacità di raccontare una storia che per loro conta: fate delle ricerche per capire i vostri consumatori e scoprire chi siano, quali motivazioni li spingano all’acquisto e cosa conti per loro".


Maria condivide con noi un esempio che mostra come la sua azienda sia stata in grado di utilizzare un profilo cliente per scavare davvero in quella che sarebbe diventata una grande pagina di prodotto: Phoebe James. SMAKK Studios ha lavorato con il brand per definire un cliente ideale e adattare negozio e pagine di prodotto alle sue esigenze.

“Abbiamo creato un personaggio sfaccettato di nome Phoebe James, che rifletteva i principi del brand. Abbiamo lavorato per creare il mondo di Phoebe, pensando a ogni aspetto nell’ottica di questo personaggio e dei suoi valori. Facendo lo stesso, potete iniziare a creare la vostra storia e ritagliarvi uno spazio sul mercato. Assicuratevi che la storia sia integrata nella vostra pagina di prodotto. Non limitatevi a mostrate il prodotto su uno sfondo bianco, ma investite tempo e denaro per farlo risaltare”.
 
L’azienda lo ha fatto davvero, come potete vedere da questa animazione che mostra il prodotto mentre viene utilizzato.
Come ottimizzare le pagine di prodotto
Credito immagine: Phoebe James / SMAKK Studios

In conclusione, cosa rende ottima una pagina di prodotto?

Non basterà scegliere uno dei consigli elencati e metterlo in pratica. Una buona pagina di prodotto è frutto dell’equilibrio tra tutti questi fattori e si evolve con l’evolversi della vostra attività.


Which method is right for you?Note sull’Autore - Giulia Greco è caporedattrice e responsabile di marketing per Shopify in Italiano. Traduttrice ed esperta di localizzazione, vive a Toronto da 15 anni e da 15 anni non beve un caffè espresso degno di questo nome. Articolo originale di Desirae Odjick, tradotto da Maria Teresa Cantafora.

Inizia la tua prova gratuita di 14-giorni