Blog di Shopify

Come creare un ecommerce in 7 giorni: ne parliamo con Qbrico, Shopify Education Partner in Italia

Come creare un ecommerce in 7 giorni: ne parliamo con Qbrico, Shopify Education Partner in Italia

Qualche mese abbiamo avuto il piacere di parlare con Niccolò Gloazzo, co-founder di Qbrico, un'agenzia digitale con sede ad Amsterdam specializzata in ecommerce e Partner di Shopify. Nell’articolo, abbiamo parlato di strategie di growth e scalabilità per le aziende che vogliono puntare sull’online per crescere e continuare a vendere sfruttando le potenzialità del canale ecommerce, ora più che mai importante.

Oggi abbiamo il piacere di annunciarvi che Qbrico è diventato Shopify Education Partner per l’Italia e vi presentiamo “Shopify Ecommerce 101 - Creare un ecommerce in 7 giorni”, un corso in italiano approvato da Shopify che vi spiegherà come creare un negozio online partendo da zero: dalla definizione del brand e del cliente tipo, alla promozione con campagne di marketing sui social, il corso si pone l’obiettivo di darvi tutti gli strumenti necessari per iniziare a vendere online in modo rapido ed efficiente.

Shopify Approved Course
Il corso è gratuito per tutto il mese di maggio per i lettori del nostro blog, e potete iscrivervi qui cliccando il pulsante di seguito.

Accedi al corso

Oggi Niccolò è tornato a trovarci e parleremo di cosa l’ha spinto a creare il corso, a chi è destinato e come l’ecommerce continuerà a evolversi sul mercato italiano. Cominciamo!

1 - Ciao ragazzi, bentornati sul blog di Shopify: per chi non vi conosce già, ci fate una breve introduzione? Quando nasce Qbrico e perché?

Qbrico nasce circa un anno fa, quando abbiamo notato un aumento della domanda di competenze specifiche sull’ecommerce per il mercato italiano: Shopify era una piattaforma relativamente nuova in Italia, e dato che già da diversi anni lavoro con clienti che utilizzano Shopify con successo, ho pensato di strutturare un’agenzia online che lavora in remoto con professionisti da tutto il mondo ma focalizzata sul mercato Italiano.

Il mio background è concentrato sulla innovazione applicata al business: attualmente, mi occupo anche di growth e performance per un’azienda americana che vende su Shopify.

2 - Come Partner di Shopify, cosa vi ha spinto a concentrarvi su Shopify? Avete visto un’opportunità di mercato che non era ancora stata sfruttata in Italia?

Esattamente. Circa un anno fa, abbiamo notato che la conoscenza e la dimestichezza con una piattaforma evoluta come Shopify era piuttosto bassa in Italia.

Ma non solo: anche oggi, molti ecommerce italiani sono orientati alla marginalità e non alla crescita, quindi volevamo portare innovazione e “growth mindset” sul mercato italiano: Shopify è lo strumento giusto per farlo, e in ottica lungimirante crediamo che diventerà la principale piattaforma di ecommerce in un futuro.

3 - Cosa differenzia Shopify dalle altre piattaforme di ecommerce? Quali sono i principali vantaggi per i clienti finali?

Noi lavoriamo dall’inizio solo con Shopify, quindi non possiamo fare confronti diretti. Però posso dirvi che abbiamo fatto qualche migrazione da WooCommerce e Magento, e le funzionalità e la semplicità d’uso di Shopify non hanno rivali: crediamo che sia la piattaforma perfetta per un imprenditore che vuole iniziare a vendere online velocemente.

Oltre a questo, i vantaggi principali sono certamente le possibilità di personalizzazione e l’ampio ecosistema di app, fondamentali per ampliare le funzioni di un ecommerce.

4 - Veniamo al corso. Da dove nasce l’idea di creare un corso per imparare a utilizzare Shopify da zero? A chi è rivolto principalmente? Cosa lo contraddistingue dagli altri corsi disponibili online?

Lavorando con molti clienti che volevano iniziare a vendere online ma non sapevano da dove cominciare, abbiamo voluto investire tempo e risorse per creare un corso base, completo e italiano su come aprire un negozio Shopify partendo da zero. Penso a questo corso come a qualcosa in costante evoluzione: in futuro, vorrei ampliarlo con tematiche quali Email Marketing, Google Analytics e CRO.

Il corso è pensato per tutti gli imprenditori che vogliono cominciare a vendere online prodotti di produzione propria, in dropshipping o in white label.

È strutturato in tre parti principali:
- Branding e definizione del cliente ideale.
- Realizzazione dello store da zero (design e implementazione).
- Marketing con Facebook Ads e analisi con Google Analytics.

Nel corso, cerco di immedesimarmi in un potenziale imprenditore che vuole lanciare il suo prodotto online (nel mio caso, alimenti proteici per animali) e procedo passo dopo passo alla creazione dello store, partendo dalla definizione del brand, del mio cliente ideale, progettazione di design, colori, setup della fotografia, implementazione dello store e promozione tramite le inserzioni su Facebook.

Il corso consiste in 60+ lezioni e include anche una lezione relativa all’Email Marketing, una funzione appena lanciata da Shopify, e approfondimenti per la parte di marketing.

Credo che sia un corso ben strutturato per chi non ha conoscenza di marketing, branding e progettazione di negozi con Shopify. Il corso è gratuito per tutto il mese di maggio, con accesso per 30 giorni dal momento dell’iscrizione per stimolare il completamento.

5 - Nel vostro corso parlate anche di temi come branding, fotografia di prodotto e marketing. Qual è secondo voi il motivo principale che dovrebbe spingere un’azienda che vuole iniziare a vendere online a rivolgersi ad un'agenzia come la vostra, invece di fare tutto da soli?

Tempo e risultati. Il tempo è una risorsa preziosa, quindi se un’azienda ha budget ma non dispone di tempo per formarsi assume un professionista. Al contrario, se un’azienda è alle prime armi e non ha risorse da investire, è consigliabile cercare di formarsi da soli. Ritengo che il fai da te sia ottimo per testare un’idea o un prodotto, ma quando si tratta di scalare sul serio il supporto di un’agenzia è fondamentale.

6 - Quali sono state le sfide principali durante la realizzazione del corso? Ci sono state delle tematiche particolarmente complicate da affrontare?

Sicuramente le tematiche relative agli adempimenti legali e/o definire le varie tipologie di ecommerce, quali dropshipping e white label, non sono state facili. In questo caso, il mio consiglio è quello di rivolgervi a un avvocato specializzato o di leggere gli articoli della sezione Adempimenti legali.

7 - Uno degli obiettivi del corso è incentivare l’adozione di Shopify da un numero maggiore di merchant italiani. Come definireste lo stato attuale dell’ecommerce in Italia?

A causa dell'emergenza che stiamo affrontando in Italia c'è stato incremento delle vendite online: molte persone che prima non compravano online finalmente hanno iniziato a farlo e hanno capito i vantaggi dello shopping digitale.

In linea generale, direi che l’ecommerce in Italia è ancora indietro rispetto agli altri paesi europei o agli USA, ma stiamo recuperando il passo.

Tra i trend che stanno crescendo ci sono sicuramente i prodotti spediti in abbonamento mensile, come le subscription box: se prima questa tipologia di offerta era principalmente riscontrabile sul mercato americano o inglese, anche da noi sta prendendo piede velocemente.

8 - Tenete anche un podcast. Ce ne potete parlare?

Si chiama EcommerceTalks ed è un podcast focalizzato sul mondo ecommerce dove parlo con esperti del settore o merchant di consigli, tattiche e strategie per far crescere un negozio online.

Generalmente, gli ospiti sono esperti di marketing, brand manager e growth manager di altri ecommerce, se possibile di brand “direct to consumers” anche internazionali. Nel podcast non affronto semplici concetti ma cerco di discutere, fare brainstorming e condividere idee.

9 - Quali sono secondo voi le sfide principali per l’ecommerce in Italia? Come si evolverà il commercio elettronico nel nostro paese, anche in relazione alle nuove abitudini di vita che adotteremo?

In questo momento sempre più utenti sono abituati al modello “Amazon”, ossia spedizioni veloci e efficienti. Anche gli ecommerce proprietari dovranno adeguarsi e cercare di garantire un ottimo servizio clienti e un’esperienza di utilizzo semplice, veloce e intuitiva. In generale la competizione è destinata ad aumentare: anche i costi pubblicitari saranno più elevati e diventerà importante offrire qualcosa di unico, dalla tipologia del prodotto all’esperienza di unboxing.

10 - In base alla vostra esperienza, quale consiglio dareste a chi vuole aprire un’attività di ecommerce in Italia?

Di non aver paura di investire e sbagliare. Dagli errori si imparano un sacco di cose, non bisogna pensare solo al risultato finale ma bisogna valutare l’intero percorso e imparare sul campo.

Suggerirei inoltre di non focalizzarsi sul profitto, ma sulla crescita e scalabilità di un ecommerce per raccogliere i frutti sul lungo periodo.

Per chi ha già un negozio attivo, consiglio di dare un’attenzione speciale ai clienti esistenti: sono quelli che più facilmente compreranno ancora da voi. Ricordiamo infatti che convincere un cliente esistente a comprare di nuovo è molto più facile ed economico rispetto a ottenere nuovi clienti.

11 - Come Partner di Shopify, quali sono i principali vantaggi dell’affiliazione a Shopify per un’agenzia come la vostra?

I vantaggi sono l’assistenza, gli eventi e la community attorno a Shopify. I meetup organizzati, i webinar e gli eventi non ci sono con nessuna altra piattaforma di ecommerce: lavorare in questo modo è molto più interessante e stimolante, oltre che formativo. Inoltre, il supporto che Shopify offre ai propri Partner e affiliati è veramente insostituibile.

12 - Che consiglio dareste a chi vorrebbe diventare affiliato di Shopify?

Mi basta una parola: fatelo! È un eccellente ecosistema dove incontrare persone in gamba con cui lavorare e fare network con potenziali clienti e collaboratori.

Accedete gratuitamente al corso “Shopify Ecommerce 101 - Creare un ecommerce in 7 giorni” per tutto il mese di maggio cliccando il pulsante di seguito.

Accedi al corso
Argomenti: