Blog di Shopify

Ecommerce e sostenibilità: la storia di One Tree Planted

Sostenibilità One Tree Planted

Oggi si parla molto di cambiamenti climatici, deforestazione e limitatezza delle risorse naturali. La sostenibilità è al centro dell'attenzione di consumatori, investitori e aziende.

Ma soprattutto è nelle nostre mani.

Perciò è naturale che iniziative legate a responsabilità sociale d'impresa e reporting di sostenibilità siano oggetto di interesse. Specialmente da parte di aziende con un'impronta ecologica significativa, intenzionate ad attrarre investitori e consumatori.

Non è solo una questione di donazioni. La responsabilità sociale d'impresa va integrata in una strategia aziendale a lungo termine.

In questo contesto, Matt Hill ha fondato One Tree Planted proprio per agevolare le iniziative di piccole e grandi aziende a favore della sostenibilità e tutela ambientale; e anche per sensibilizzare i consumatori sul valore della riforestazione del pianeta.

One Tree Planted

One Tree Planted è un’associazione non profit con la mission di contribuire alla riforestazione globale. È costituita da una rete di partner, enti, scuole e privati che contribuiscono finanziariamente o con il volontariato a sostenere le attività di riforestazione.

Già prima di fondare One Tree Planted, Matt Hill era abituato a parlare alle grandi imprese di sostenibilità e responsabilità sociale.

“Ho lavorato per Eco Products, il maggior produttore di imballaggi alimentari sostenibili, con sede a Boulder, in Colorado. In pratica gestivo tutta l’area del Canada. Ho ottenuto il nostro inserimento nelle Olimpiadi invernali di Vancouver; per cui ogni cosa doveva essere compostabile o riciclabile ai Giochi Olimpici invernali. E questo ci ha messo in risalto”.

Sostenibilità One Tree Planted

I 6 benefici degli alberi

Durante la sua esperienza in Eco Products, Matt si è trovato più volte a parlare con i responsabili della sostenibilità e del marketing di grandi aziende come Molson e Loblaws.

“Mi interfacciavo con varie aziende che cercavano opzioni più sostenibili. Continuavo a ribadire che le soluzioni esistevano. E suggerivo di piantare dei nuovi alberi. Perché la gente non si rende conto di quanto gli alberi siano importanti per l'ambiente”.

Matt illustra in 6 punti chiave i benefici degli alberi.

  1. Gli alberi purificano l'aria.
  2. Assorbono circa il 20% del carbonio nell'atmosfera (il carbonio incide sul cambiamento climatico).
  3. Contribuiscono a depurare l'acqua (sono come un filtro in caso di forti piogge, poiché assorbono l'acqua e la rilasciano gradualmente).
  4. Contribuiscono a ridurre l'erosione del suolo.
  5. Hanno un impatto sociale in termini di occupazione e sopravvivenza; infatti 1,6 miliardi di persone sul pianeta sono in qualche modo legate alle foreste per il loro sostentamento.
  6. Infine, gli alberi ospitano l'80% della biodiversità mondiale (sulla terraferma).

Deforestazione

Ogni anno perdiamo circa 46-58mila chilometri quadrati di foreste. Non a caso, gran parte degli alberi viene trasformata in prodotti che compriamo e usiamo ogni giorno.

Ma ciò non è sostenibile senza sforzi attivi di riforestazione. Soprattutto se consideriamo quanto tempo occorre perché un albero cresca.

Un dollaro, un albero

L'organizzazione si chiama One Tree Planted perché il suo messaggio cardine è: “Pianteremo un albero per ogni dollaro donato”.

Ecco come Matt impiega quel dollaro: “Ad esempio, in Canada quest'estate collaboreremo con alcune grandi associazioni per la riforestazione, che pianteranno 15 milioni di alberi. Il costo di un alberello è di circa 60 centesimi. Più o meno 20 centesimi sono destinati alla piantumazione e circa il 20% va via in spese amministrative. In altre zone i costi cambiano; ma in linea di massima si può riuscire a piantare un albero con un dollaro”.

“Le aziende vogliono fare qualcosa in più per l’ambiente. Solo che non sanno cosa fare. One Tree Planted offre loro un modo semplice per contribuire ottenendo un risultato tangibile. Io definisco questo concetto sostenibilità resa semplice. Se un'azienda ci dà 2.000 dollari per piantare 2.000 alberi in Colorado, sa esattamente per cosa viene impiegata la sua donazione”.

I donatori possono anche scegliere dove viene piantato il loro albero (Nord America, Asia, Africa, America Latina). E vengono aggiornati sull’utilizzo delle loro donazioni. Ognuno di loro riceve: “Certificato dell'albero”, report del progetto, foto e video degli alberi che vengono piantati, fattura e ricevuta fiscale.

Sostenibilità e ecommerce: One Tree Planted

Una delle principali sfide da affrontare gestendo un'organizzazione non profit focalizzata sulla sostenibilità? Riuscire a garantire l’effettiva sostenibilità dell'organizzazione stessa e del suo impatto. È qui che la questione si complica, se non si presta attenzione.

Sostenibilità scalabile

Supportare le attività di riforestazione in tutto il mondo non è un’attività semplice. Sarebbe impossibile per una singola organizzazione occuparsi di piantare alberi ovunque. Invece, si tratta di promuovere la causa e sostenere progetti di rimboschimento in diverse parti del pianeta.

One Tree Planted opera su 4 diversi segmenti per coordinare le attività di riforestazione:

  • Privati: Chiunque può fare una donazione o regalare una donazione a un amico. Questa funzione è disponibile grazie all’app Gift Cards, Loyalty & Rewards di GiftWizard.
  • Scuole: Gli studenti possono ottenere kit di ambasciatori per organizzare eventi di ripopolamento degli alberi nelle loro comunità locali.
  • Aziende: One Tree Planted si rivolge ad aziende, come Zip Car e Ford, in cerca di un modo semplice per ridurre la loro impronta ecologica ed essere trasparenti con i consumatori circa il loro impegno.
  • Partner: One Tree Planted seleziona con cura progetti di riforestazione di piccole e grandi dimensioni in tutto il mondo, promossi da realtà che conoscono l'ambiente locale e possono essere presenti per preservarlo dopo la messa a dimora degli alberi.

Ad esempio, un’azienda che ha collaborato con One Tree Planted per la Giornata della Terra è Vega, che produce una polvere proteica a base vegetale.

Sostenibilità e ecommerce: One Tree Planted

“Tramite One Tree Planted, le persone possono scegliere la regione di loro interesse. Supponiamo che scelgano il Nord America. Poi possono leggere notizie sui diversi progetti in corso. Quel che facciamo è raccogliere le donazioni e distribuirle trimestralmente ai partner di riforestazione. È un gioco di economie di scala, poiché se contattate direttamente molte di queste organizzazioni, non vogliono ricevere 10 dollari da voi e 100 dollari da qualcun altro. Noi ci impegniamo a garantire loro una cifra X ogni anno e loro fanno affidamento su quell’importo al momento della piantumazione degli alberi”.

Sopravvivenza degli alberi

Ma il progetto non si esaurisce nel piantare alberi in una zona e proseguire con un’altra.

“Ci assicuriamo che la sopravvivenza degli alberi sia dell'80% o superiore. E non solo. Interagiamo con la comunità locale che si occupa da moltissimi anni del rimboschimento della zona e sa che tipo di alberi piantare, a chi affidare il lavoro, quali aree sono adatte alla piantumazione, qual è il momento migliore per piantare gli alberi, qual è il tipo di terreno migliore, ecc.”.

Senza fare affidamento sulle conoscenze dei tecnici locali, le attività di riforestazione rischierebbero di produrre più danni che altro.

“Vi faccio un esempio. Sono appena tornato dal Colorado, dove era stata piantata una specie arborea che si pensava avrebbe avuto un impatto più rapido e complessivamente migliore. Ma si trattava di una specie arborea dominante, al punto che stava sottraendo molte delle sostanze nutritive dal terreno e dall'acqua. E stava causando la scomparsa di molte specie di alberi vicine. Questo si è scoperto dopo due o tre anni, una volta che gli alberi hanno iniziato a crescere. È stato necessario estirpare tutti questi alberi. Ciò che era stato fatto con le migliori intenzioni, in realtà ha avuto un impatto negativo. Solo un'organizzazione presente sul posto, in grado di verificare cosa funzioni e cosa no, può occuparsi del rimboschimento. Invece molte ONG piantano gli alberi in un posto e poi vanno via. Non verificano gli effetti a lungo termine”.

Restare attivi come non profit

Matt dice che One Tree Planted è ancora piuttosto piccola e ha una lunga strada da percorrere, ma è fiducioso che ce la farà. Per ora, mantiene attiva l’organizzazione, il che lo tiene costantemente impegnato.

Il lancio di un ente benefico comporta tutte le sfide legate all’avvio di un'attività; il tutto, oltre all’ostacolo di mantenere le spese generali al minimo pur rimanendo produttivi. Fortunatamente, gli enti non profit possono usufruire di una varietà di tecnologie e opportunità speciali a loro destinate.

Perché Matt Hill ha scelto Shopify

“Il motivo per cui ho scelto Shopify è che volevo sperimentare il modello di business che avevo in mente, prima di investire una grossa somma di denaro. Volevo realizzare un semplice sito web e vedere se riuscivo a raccogliere donazioni con questo sito”.

Non potendo contare su uno sviluppatore, Matt si affida a un'app chiamata Page Studio per dare al sito web di One Tree Planted l’aspetto desiderato. Grazie all’app, ha apportato varie migliorie.

“Siamo su Shopify da oltre tre anni e il nostro sito web era frammentario. Dal punto di vista estetico, negli anni si erano create delle incongruenze. Ma ora stiamo rielaborando ogni pagina del sito con Page Studio. Così posso fare da solo, senza dovermi appoggiare a qualcun altro”.

Molte aziende tecnologiche offrono anche finanziamenti e agevolazioni agli enti non profit. “Ricevo 10.000 dollari al mese da Google, che sostiene gli enti di beneficenza. Otteniamo un grande supporto extra per il fatto di essere un’organizzazione benefica”.

Per quanto riguarda la sua base operativa, Matt usa le aree di co-working di WeWork.

“Si tratta di ambienti di lavoro condivisi, dove lavorano più imprese emergenti. In realtà, Shopify ha una partnership con WeWork; per questo molti altri proprietari di negozi Shopify, sviluppatori e partner lavorano negli spazi di WeWork”.

Creazione di un'app di beneficenza per i commercianti Shopify

L’unicità di One Tree Planted è dovuta anche alla creazione dell’app di Shopify One Tre Planted at Checkout, finalizzata a espandere la sua presenza come ente benefico. Matt descrive l’associazione come una “soluzione chiavi in mano” per le aziende che vogliono avere un impatto positivo sulla sostenibilità ambientale; e l'app è solo un modo per rendere questo obiettivo più facilmente raggiungibile ai commercianti Shopify.

“Se riusciamo a far sì che 500 negozi installino l’app e se ciascuno di essi effettua 100 transazioni al giorno, magari con 10 acquirenti che donano un albero, ne sarà valsa la pena”.

La logica dell'app è simile a quella di un negozio di alimentari che alla cassa chiede una donazione per una buona causa. Non tutti doneranno, ma chi è d'accordo contribuisce con l’aggiunta di 1 dollaro al suo carrello.

L'obiettivo dell'app è quello di estendere i suoi effetti attraverso i numeri: “Con qualcosa che richiede uno sforzo minimo, possono essere piantati milioni di alberi attraverso l'infrastruttura di Shopify”.

Ma la costruzione di un ente benefico e la costruzione di un'app si sono rivelate due esperienze profondamente diverse.

“La cosa divertente è che avevamo un piccolo budget, quindi abbiamo creato l'app con pochissimo. Il reporting era un incubo per noi. Dovevo vagliare una per una tutte le voci degli ordini dei vari negozi. Ma il modello di business dell'app è stato in un certo senso collaudato, perché la versione 1.0 ha avuto un sacco di download”.

La base di utenti iniziale ha fornito un ampio feedback. Su questo Matt ha lavorato per offrire una nuova versione dell'app, garantendo un'esperienza migliore ai merchant e ai loro clienti.

Incentivare la responsabilità sociale

Nel suo primo anno, One Tree Planted ha contribuito alla piantumazione di 20.000 alberi. In tre anni di vita, ha finanziato 100.000 alberi, per poi proseguire con numerose nuove iniziative. In breve tempo, l'associazione è cresciuta molto in termini di impatto, e continuando così si aprirà a ulteriori collaborazioni con aziende ancora più grandi.

Anche oggi a Matt capita di andare personalmente a piantare degli alberi. Ma il suo obiettivo principale è costruire un brand in grado di diffondere la mission di riforestazione del pianeta, coinvolgendo nel progetto sempre più persone e aziende.

La responsabilità sociale ha dato origine a una partnership vantaggiosa tra organizzazioni non profit, imprese sociali e grandi aziende, creando un impatto positivo sul pianeta in termini di sostenibilità.

Il tutto attraverso la forza propulsiva dell'ecommerce, che contribuisce a rendere il mondo un posto migliore e più verde.


Articolo originale di Braveen Kumar, tradotto da Maria Teresa Cantafora.
Argomenti: